16 pensieri su “Damasco 2

  1. Ma non me la sento di rimproverarlo: quello è un tipo fatto così, uno spirito libero. Anzi, guarda, magari potessi fare come lui!

  2. Adesso vi dirò una cosa, ma credo che non mi crederete.
    Io conosco Dio nella sua insondabilità.Questo perchè non ho conosciuto quell’altro piccolo dio, cioè mio padre. Da questo punto di vista sono tutti e due uguali: sono entrambi dei padri. Li differenzia forse la grandezza della lettera p e direi, la latitanza e quindi l’inconoscibilità. Ma direi di andare avanti, ho delle cose da dire.

  3. se lo rivedi digli che non ha mai tempo per me (non gli porto via molto). è da solo, vuol far tutto lui, è troppo impegnato. se va avanti così non arriva al panettone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *