27 pensieri su “Sono una persona orribile /18

  1. Non mi ero mai accordo che eri sul libro delle facce. Però vedo che ce ne sono 5 o 6 di alessandro bonino e quando si ha un nome comune si finisce con l’avere tanti amici in comune con Moccia. Che peraltro non ho mai letto ma solo sentito nominare e tanto mi basta.

  2. L’ho saputo perché Federico Moccia mi ha mandato un messaggio come membro di un gruppo di cui non sono membro (non so come funzioni ma l’ha fatto), e allora ho cliccato il suo nome per vedere se era lui o un omocognonimo. era lui. e avevamo 6 amici in comune. sono una persona orribile.

  3. Non è per cassandrare, ma io ce lo dissi che i famosi son pericolosi. Dopo uno finisce che deve spiegare che lui non c’entra niente, che sono sempre spiegazioni orribili. Alessandro, io ti leggo, va bene, ma ad acquistarti in rotoli rosa mi sembrerebbe di mancarti di rispetto ecco. O lo considereresti un nobile gesto definitivo da grupi invece, eh? Che se è così, allora subitamente farei un appello: O tutti voi/noi, andiam tutti a comperare i rotoli rosa effetto petalo di rosa per far felice Alessandro, dai dai!. Accorrete e correte! (che come verbo è anche azzeccato, secondo me).

  4. c’è zio bonino, maendro e tutti gli altri blog acuti(mica li posso elencare tutti)con le virgole, l’interpunzione e tutto il resto che c’è materia grigia e altre qualità, ma nonostante ciò, non riesco a spiegare a me e a alle “ggente” perché il buzzurro manigoldo con tutta la sua truppa di corrotti e corruttori assatanati col patrocinio dell’ente del turismo dei parabolani di alessandria in roma a posteriori sta lì che spadroneggia oltre i limiti del padronezismo. non zò. bella cricca di amici, quella, a sbevazzare a frascati e a palazzo grazioli un via vai di donne innamorate dell’amicizia.

  5. caro transit, non me ne voglia se rigiro il coltello nella piaga, ma proprio testè leggo, sul libro delle facce, che mio figlio maggiore ha scritto: La Mia Nonna, A Suo Modo Una Teorica Del Buon Governo, Oggi Si è Cosi’ Espressa Sul Tema Del Lavoro: “Na Volta a Maggio Te Tacavi Vedare i Cartei CERCASI Dee Ditte Che Sercava Tozi Ancora Prima Che I Se Diplomasse, Deso Invese Ghe Ze Soeo Contratto a Termine, Steg e So Mare Vacca. Bisognaria Che I Fuse Ndai Lavorare, Eora Si i Savaria Governare.”
    Traduco per i non Veneti: Un tempo, in maggio si vedevano cartelli dove le aziende cercavano ragazzi prima che conseguissero il diploma. Ora invece ci sono solo contratti a termine, stage e …(intraducibile ma sarebbe “la mucca di tua madre”). Sarebbe necessario che avessero lavorato, allora sì saprebbero governare.
    Forse non si era capito ma così si espresse mia mamma.

  6. ero lì lì per toglierti il saluto
    poi ieri ho visto sul giornale -ora mi sfugge quale- che Moccia (che tra l’altro ci ha la mia età ma tutte le volte che lo vedo in fotografia mi penso: “capperi se se li porta male quegli anni lì che ci ho anch’io) ci ha lo skateboard -sì, dice che andava in skateboard ma adesso non è mica più il caso, pensa te, adesso dice che va in snobòrd che dice che i movimenti son gli stessi-
    comunque non so mica dove stavo andando col ragionamento, magari mi bastava dire solo che Moccia a me mi fa tristeSSa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *