Prigioniero del passato!

Venerdì è nevicato davvero tanto.

Sabato mattina, decido di andare da mia mamma, in campagna, per toglierle la neve.

Prendo la mia DeFlorean e arrivo al paesello.

Senza luce. Senz’acqua. Senza telefono.

Mentre spalo, mia mamma mette un po’ di neve in una pentola per fare la pasta.

Ci facciamo anche il caffè, con la neve.

Mi viene un’illuminazione.

Siamo nel 1855.

Che non è quello di Ritorno al futuro III.

Più tipo albero degli zoccoli.

16 pensieri su “Prigioniero del passato!

  1. Paolo: nel 56 o nel 54 non ci avrei trovato il Dottor Marrone!

    Placida: oddìo, meno male che non l’ho incrociato. nel mio libro di storia era menzionato una volta sola, e da quel che c’era scritto il suo nomen non era affatto omen!

    QuasiBlu: la mia è deFlorean perché è scassata…

  2. Ila: figurati che ogni tanto arriva qualcuno cercando ‘Poeta Bodler’, è proprio vero che non c’è mai fine.

    POg: scusato, visto che non hai visitato neanche te stesso 😉

    Yzma: dipende… 😉

    Zelda: ci son cose peggiori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *