La dimostrazione del Folletto

Quando son arrivato a casa, a pranzo, c’era un biglietto che diceva che eran passati a consegnare un pacco per Polli, e che, non avendo trovato nessuno, sarebbero ripassati.

Allora mentre mangiavo pranzo, da solo, sento che suonano al citofono, c’era uno che diceva che doveva consegnare un foglio alla Signora Polli, allora gli apro, lo faccio salire, son convinto che è quello del pacco, poi quando arriva su salta fuori che è uno che vuol fissare un appuntamento per la dimostrazione del Folletto (non è uno gnomo)(trattasi di aspirapolvere)(tedesco).

Con la cravatta col nodo largo e il vestito da festa, si vede che è un ragazzo normale, ma totalmente fuori posto come abbigliamento: mi vien in mente che se fosse vestito da zorro avrebbe stonato di meno.

Cerco di distoglierlo dal suo proposito, gli dico che Polli non c’è, e lui, imperterrito, continua, dice che allora passa in un altro momento ché lui, anche se non lo compriamo, il Folletto, la dimostrazione la vuol far lo stesso, ché gli dan qualche soldino anche solo per le dimostrazioni che riesce a fare.

Parla quattro o cinque minuti, lì, sulla porta.

E per tutto il tempo, mi chiama Signor Polli.

Technorati Tags: , , , , , ,

832 pensieri su “La dimostrazione del Folletto

  1. Pensi, sig. Eìo, che quando un mio compagno di università viene a disturbarmi a casa per studiare incipia salutando al citofono con “Buongiorno, sono quello della Folletto e volevo farle conoscere il nostro nuovo frullatore visto che ci ha già comprato l’aspirapolvere….”

  2. povero ragazzo, è che alla lezione n.3 del corso di apprendistato gli hanno detto che i clienti, per definizione, sono Polli. lui non ha colto l’ironia.

  3. eio.. no scusa.. e io che appena letto il titolo pensavo si trattasse di qualcosa di matematica.. tipo il teorema del Folletto o qualcosa del genere.
    (sto male)

  4. oh signur sto folletto! mi ricordo quando passavano da mia madre… eravamo sommersi dai sacchetti del folletto! Continuava a comprarne perchè non si sa mia che rimaniamo senza……

  5. Eh già, e c’erano anche le suppostine profumate da mettere nel sacchetto della polvere che mentre si aspirava cacciavano fuori il profumo per la casa e il gatto di mia mamma -adoratore di fresie- apriva tutti i pacchetti e ci rotolava dentro divertendosi come un matto e poi c’avevamo il gatto profumato in giro per la casa.
    Comunque questi prodotti sono una specie di patologia, quelli che ci si fissano non concepiscono alternative, mia cognata è una tupperwarista sfegatata, mette tutto nelle scatolette di plastica, ce n’ha di tutte le misure. O se no c’è anche la Just, quella famosa per l’olio 31 che è buono un po’ per tutto (anche per condire l’insalata, dico io, quando voglio far arrabbiare le credenti). Oddìo che sbrodolata di commento!

  6. ma perché accanirsi così contro il povero follettista? figuriamoci se lui è contento di vestirsi da cretino e bussare a tutte le porte di sedicenti Polli (o polli, che dir si voglia).
    una dimostrazione non si nega a nessuno. in fondo puliscono e se ne vanno. un’amica di mia mamma organizza dimostrazioni del kirby ogni volta che sente un’esplosione demografica di acari. la rappresentante è felice (di tanto in tanto ne vende anche uno), l’amica di mia mamma pure…

  7. L’olio 31 costa così perchè ti ci vuole un mese di stipendio per comprartelo 😉 anche io ho amiche infoiatissime con Tupperware, Just e compagnia bella, ma onestamente hanno dei prezzi esorbitanti che non giustificano l’acquisto. C’è però da dire che le riunioni sono divertentissime, molto Desperate Housewives, ma hanno un che di rétro che a volte mi piace…

  8. Io sono un rappresentante della folletto… -_-° È vero ci devono far vestire da matrimonio per andare in giro a vendere! Io mi metto sempre i jeans, e qnd mi becca il capo distretto me cazzia… Ma chi se ne frega! Tanto vendo cmq!! 🙂

  9. A me è capitata un’esperienza ad alto rischio con una dimostratice-piattola del Kirby… Per poco mia moglie non ammazzava prima lei e poi me (o viceversa)… nonostante non avessi fatto nulla di irregolare. E’ un po’ lunga da raccontare, cmq alla fine pure io ho avuto il materasso pulito e tanto mi basta…

  10. anche io lavoro per la folletto, non vedo l’ora di arrivare a casa la sera per levarmi quel costume di dosso e infilarmi i jeans lol

    zelif in che zona lavori? io area gemini zona bg2!

  11. Salve!
    Posso approfittare della vostra profonda conoscenza del mondo Folletto? Sì? Grazie!
    Abito in un palazzo il cui portone viene chiuso alle 19, e il custode se ne va. Ogni tanto, arriva qualcuno del Folletto con la scusa che in casa ha un cliente da visitare, si fa aprire dal cliente e poi va in giro anche alle 21 a suonare alle porte di chi non ha certamente chiesto una visita.
    Mia moglie (e anch’io, un po’, siamo due vecchietti), regolarmente, si spaventa.
    Qualcuno mi può dare un consiglio per evitare di venir disturbato (a parte la tagliola sullo zerbino)? Quelli della Folletto dicono che non possono controllare quello che fanno i loro piazzisti.
    Grazie!
    Uzi

  12. Il Folletto non so, il Kirby (che dicono avere per motore quello di un Boeing in scala 1:30) € 2650. Scontato.

  13. ….non esageriamo! io il folletto l’ho comprato su ebay, da un venditore autorizzato e l’ho pagato €.360,00. fatturatomi da worwerk e nuovo di fabbrica. naturalmente solo la scopa elettrica!

  14. salve a tutti voi…sono un ex agente Folletto e vi posso garantire che passare alle ore 20.30 a casa delle famiglie spesso era una gran fatica e comunque ci voleva un gran coraggio… non basta la faccia tosta, ci vuole anche buon senso nel disturbare le persone in situazioni diverse, purtroppo l’unico modo per trovarvi a casa era quello di RIPASSARE all’ora in cui dovevo esserci anch’io … PERCHE’ COME MINIMO A QUEL CAMPANELLO AVEVO GIA’ SUONATO DI MATTINA e nessuno mi aveva aperto, poi sono ripassato di pomeriggio e forse eravate usciti per la spesa, SE SPERAVA CHE AD UNA CERTA ORA IL FATTORE SORPRESA CI POTESSE RIPAGARE…. ammiro le persone tenaci e quelle che capiscono coloro che per lavorare avvolte non sanno abinare una bel vestito davanti alla porta che stanno per suonare!!! ciao da Fabio F.

  15. ciao Sono venditrice del Folletto!! Sono una rompiballe! Perdonatemi, ma che devo fa’ per campà??? Noi donne possiamo mettere i jeans, a differenza degli uomini!! E’ un vita di merda vendere il folletto per me che sono laureata!! Tutto il giorno che la gente mi manda a fanculo! RICORDATEVI: NON ESISTONO SCONTI DEL FOLLETTO!! SONO TUTTE BALLE COMMERCIALI!!!!!!!! nON E’ VERO NIENTE!!!!! IL SISTEMA COMPLETO CON PREPAGATO COMPLETO COSTA 1.622!! SE LO ACQUISTATE A PREZZO MINORE VUOL DIRE CHE MANCA QUALCOSINA!!PAROLA DI FOLLETTARA

  16. ieri non ho fatto entrare un venditore di folletto,mi è spiaciuto ma, quando ha detto: mi faccia fare una prova sul suo tappeto e poi vedrà quanto era sporco, a me è venuta la rabbia. poi mi sono pentita, potevo farmi fare la pulizie gratis.

  17. KallidhoS: zona gemini bg2? Pareggio l’hanno scorso con il nostro distretto (Bs3!)

    Uzi R. : Capisco lo ‘spavento’ se si trova un agente sulla porta, in ogni caso tenga da conto che ognuno degli agenti folletto per essere assunto presenta la certificazione penale per farsi assumere quindi non si ha MAI a che fare con gente strana diversamente dal Kirby (dove conosco personalmente persone assunte che hanno fatto anche anni di gabbio) se li volete a casa postatemi che ve li mando gratuitamente a domicilio^_^ .

    Comunque qui mi stupisco sempre di più, tutti a criticare e poi tutti ce l’hanno in casa… E CE NE FOSSE UNO CHE SI LAMENTA!

    …Assolutamente pazzesco…

  18. ..e io che il giorno di Pasqua, in visita a parenti di mio marito che vediamo sì e no due volte l’anno, la moglie di suo cugino è stata capace di proporci l’acquisto del mitico Bimby, il pratico robot da cucina che taglia, sminuzza, frulla, impasta, rifà il letto, risponde al telefono e manda a cagare la suocera al posto tuo. No, dico, alla modica cifra di 910 euro rateizzabili..neanche tu avresti resistito.

  19. francamente a me del folletto non me ne frega niente, ma se

    – sapessi dove metterlo
    – costasse duecento euro

    il bimby mi piacerebbe un sacco.

    ecco.

  20. Come madre di un giovane laureato in filosofia e collaboratore giornalista, venditore di folletti, dico che il lavoro è faticoso e vanno rispettati coloro che s’imbattono in questa opportunità di lavoro; fra lavori precari e sottopagati mio figlio sta facendo anche questo, in attesa che qualcuno si accorga delle sue capacità letterarie e critiche nel campo cinematografico e letterario. Cerca di poesi in modo educato e determinato, convinto della validità del folletto.

  21. Scopro dal phonkmeister l’esistenza di questo post e di tutti i suoi commenti… Sono il marito di una che ha un cassetto della cucina pieno di tupperware (un cassetto di quelli grandi, eh? e poi c’è della roba che non si sa mai potrebbe sempre servire stipata in altri buchi meno accessibili), un folletto dietro alla porta, un bimby sempre in funzione. Devo avere anche una antica bottiglietta di olio 31 in mezzo ai medicinali. Volete una spalla su cui piangere?

  22. a me spiace dire di no a questi giovani che cercano di vendere folletto, bimby o preparati guariscitutto. ma se il folletto costasse un pò meno, e mi dicono che l’ultimo tipo è più bello, ma meno funzionale, magari ne venderebbero di più. A me è successo che l’ultimo ragazzo passato dalle mie parti, sperduto paese di campagna, per convincermi mi ha detto che sicuramente la mia casa avrebbe avuto bisogno almeno di una dimostrazione gratuita. allibita l’ho accompagnato al cancello di uscita.

  23. Io l’ho detto, a mia moglie, che coi soldi del bimby ci compravamo dieci robot da cucina e con quelli del folletto dieci scope elettriche, e lei mi ha risposto che è vero, ma in commercio non esistono prodotti con le stesse caratteristiche, quindi silenzio.

  24. Mi sono reso conto, in ogni caso, che con un nick come il mio non potevo esimermi di postare qui. 😛

    Alla fine, la prima volta che mi presento per nick fanno praticamente tutti la battuta sull’aspirapolvere, quindi… 😛

  25. Veh, mica lo sapevo quando nei “lontani anni novanta” scelsi il nick la prima volta che mi loggai su ICQ – nick che peraltro mi è stato affibbiato durante una partita di Doom – che esisteva una marca di aspirapolvere con quel nome.

    Soltanto dopo le prime 10/20 battute, negli anni a venire, scoprii che nel 1938 una ditta tedesca aveva scelto un nome analogo nella sua conquista italica e che aveva un battaglione di tenaci venditori.

    Ma ormai, non è che potevo cambiare. Il nick calzava troppo bene e “la battuta sugli aspirapolvere” diventava una sorta di selezione all’ingresso. 😛

    Cmq, da ora in poi per me sarai Minipimer Invadente. 😛 😉

  26. ……..i follettari inventano un sacco di balle per vendere, e spesso si approfittano delle donne sceme che si accontentano di due complimenti……..ma le mogli dei follettari avranno le corna????????

  27. affollato questo sito………non risponde mai nessuno………..come nessuno apre mai la porta ai follettari!!!!!!!!!!!!!!

  28. Caro Sig Polli.

    lei forse dall’alto del suo impiego statale o del suo posto in ufficio aziendale si sente forse più intelligente o di posizione sociale troppo alta per accogliere in casa uno come me?
    Io di quelle porte le suono da 10 anni in una città in cui di aziende che assumono non ce ne sonoin cui il posto statale lo ha chi si fa raccomandare da qualche politicoo alto prelato!
    Ebbene io grazie a quell’aspirapolvere e a quelle porte suonate all’ora di pranzo e grazie soprattutto alle centinaia di persone rispettose, umili, impiegati statali o aziendali, vivo dignitosamente nella mia città ed ho un lavoro di cui non mi posso lamentare, salvo naturalmente di incontri con imbecilli tipo il Sig polli…Ebbene io in questi anni ho il mio mutuo da estinguere ho fatto le mie vacanze e sono andato in diverse concessionarie a cambiare auto. Le fà cosi schifo un venditore porta a porta quando in italia i ricercatori devono accontentarsi di poche centinaia di euro al mese e magari andare avanti con continui contratti a tempo determitato?
    Lei che si sente meglio di noi, sarebbe capace di fare il nostro lavoro?
    A presto sig polli e si ricordi di scendere dal suo borghese piedistallo, a se incontra un dirigente aziendale o un manager di successo chieda a liu cosa significa saper vendere porta a porta.
    Buona fortuna. Francesco Folletto Reggio Calabria

  29. Caro Sig. Francesco Folletto,

    La ringrazio del suo commento. Forse non ha potuto notare che io, nel post che Lei ha avuto la bontà di commentare, non ho dato dell’imbecille a nessuno e che quel post aveva una impostazione di tipo umoristico. Forse non avrà nemmeno notato che le persone che hanno commentato prima di Lei, anche se magari parti in causa come Lei, avevano colto questa impostazione, e non si sarà domandato se tutte queste altre persone avessero qualcosa che a Lei manca, ovvero il senso dell’umorismo, e magari anche qualche altra cosa.
    Detto questo, non sono un impiegato pubblico né un impiegato di alcun altro tipo, e l’unico alto prelato che io conosca è il papa, ma d’altronde tra nazisti ci si conosce un po’ tutti, suvvia.

    Grazie, in ogni caso, del suo commento, che purtroppo non ho trovato troppo convincente.
    Stia bene.

    (P.S. Questo commento era sarcastico. Se non ci ha fatto caso la prego di rileggerlo tenendo conto di questa informazione, che, mi creda, è rilevante per la comprensione del commento stesso)

  30. Io distretto MI3.. we rule :DDD

    Suvvia Sig. Francesco Folletto! Non se la prenda! Non ancora si abitua a questi commenti!? :DDD
    Ragazzi! W la folletto che ci campa!!

  31. Gentilissimi, il Folletto è una FREGATURA! A quella cifra vi comprate una macchina professionale per uso industriale in gradi di aspirare anche il materasso intero, non solo la polvere sopra…e poi è un’aspirapolvere, mica un defibrillatore. Il venditore porta a porta, “pur di campà”, di pagarsi il mutuo e di cambiare auto, non esita a metterlo nel fracco a migliaia (purtroppo) di persone – a volte non proprio in grado di intendere e di volere – che devono spesso ricorrere alle finanziarie per l’acquisto…Con quello che si paga, me ne compro 20 senza sacchetto e sono a posto per 60 anni (volendone cambiare uno ogni 3 anni).

  32. il folletto è una fregatura????????
    si vede che sei una persona che no sà neanche cosa sia l’igene in una casa!
    vorrà dire che 1/3 della popolazione sarà stupida, visto che è presente in una famiglia su tre!!

    per guido pancaldi

  33. La rivista “Altroconsumo” (la prima associazione italiana di consumatori per numero di iscritti, mica pizza e fichi) pubblicò circa due anni fa un articolo sul Folletto: è stato confrontato con altri aspirapolveri: costa uno sproposito e non è meglio di altri di marca, che magari costano dieci volte meno.
    La strategia del porta a porta della Vorwerk si basa soprattutto sul fatto che pochi comprerebbero il Folletto se potesse confrontarlo con aspirapolveri dalle catteristiche tecniche simili, magari in un supermercato o in un negozio specializzato…Il Folletto funzionerà anche bene ma comprereste una Yaris (esempio di auto affidabile secondo “Quattroruote”) a 80.000 euro?

  34. il mio fidanzato vende il folletto, ma non è certo uno che vende appofittandosi della buona fede di chi compra, o peggio ancora di chi non è in grado di intendere e volere!!!!!!!

  35. che storia!
    anche la mia ex moglie ce l’ha fatto comprare. ci faceva comprare anche l’olio, il tonno, le salse di quelli lì della liguria. ci siamo separati quando ha preso la lavatrice intelligente.

  36. Stiamo arrivando, lentamente ma ci stiamo arrivando, all’anima del problema. La separazione di varasca ha nel Folletto un elemento importante, cioè la trasformazione da parte della ex-moglie di un oggetto di uso comune (come sarebbe stato un comune aspirapolvere) in vero e proprio feticcio. Le acquirenti del Folletto hanno a che fare con una vera e propria patologia: la “pulitrice” feticista, dedicandosi al suo harem, perde interesse per le persone vive, si sente al sicuro solo tra le sue creature (il Folletto e la lavatrice intelligente, appunto”), dove vigono le sue leggi, in una inevitabile fuga dal partner perchè il feticismo racchiude in sè anche la sessuofobia verso il coito, la paura di confrontarcisi, una cosa antigienica e antiestetica. Il venditore del Folletto non fa altro che dar forma a queste ossessioni e trasformarle in merce da vendere. L’agente è una persona che ha l’ossessione del denaro e che dunque è in grado di trasformare le altrui ossessioni in merce e dunque nella massima quantità di denaro possibile. Insomma: ossessionati (dal denaro) venditori di ossessioni (Folletto).

  37. Si deduce che lavorare come spacciatore di folletti garantisce solo le funzioni base da homo sapiens, come cambiare la macchina e andare in vacanza (uau, la sintesi di una triste vita piccoloborghese). Imparare cosa significhino l’ironia e i modi garbati non fa evidentemente parte della formazione dei follettari.
    E spero che Francesco Folletto sia solo un nickname, altrimenti se lo va proprio a cercare, il LOAL.

  38. Egregio Sig. Gab, fare lo “spacciatore” di folletti soddisfa le funzioni base di tutti gli uomini, come qualsiasi altro lavoro………lei quale nobile attività svolge? e con il suo reddito quale bene primario soddisfa?

  39. oggi primo giorno di vendita folletto sotto l’acqua provvigioni al capo area a me solo bravo poi in futuro uscirai da solo al momento anticipare soldi ma niente fisso tutto questo x lavorare onestamente pr

  40. sig . Pancaldi, ogni opinione è rispettabilissima, meno male che la maggioranza delle persone non la pensa come lei, io grazie alla vorwerk mi son potuto comprare un appartamento, una mercedes, e lasciare mia moglie a casa come si usava fare una volta (con sua somma gioia, ovvio)
    Perchè gli oggetti di valore (mercedes, hotel *****, viaggi, redditi da 6000-7000 euro al mese) non sono per tutti, ma per pochi. OLtre alla soddisfazione del cliente, che una volta servito, ti richiama per farti concludere altre vendite. Poi ci vuole talento, ovvio, ogni giorno entrano in azienda persone destinate ad uscire un mese dopo per manifesta incapacità.
    Glielo dice uno che per anni ha fatto l’impiegato x 1000 euro (scarsi) al mese…. meno male che un giorno ho incontrato la folletto!! 🙂

  41. GIUDICARE E FARE DELLE FACILI IRONIE IN ITALIA SIAMO MOLTO BRAVI .
    I BRAVI VENDITORI FOLLETTO SON DELLE PERSONE CHE FANNO UN LAVORO SERIO ISCRITTI ALLA CAMERA DI COMMERCIO RUOLO AG. DI COMMERCIO PAGANO TUTTE LE TASSE POSSIBILI E IMMAGINABILI COMPRESO L’ENASARCO .
    VENDONO UN PRODOTTO TEDESCO DI ALTA TECNOLOGIA CHE IN ITALIA (SUCCURSALE DELLA CINA) NON SAPPIAMO NEMMENO CHE COSA E’
    PUTROPPO IN ITALIA SI PREMIA SEMPRE CHI NON FA LAVORI SERI E CHI NON PAGA LE TASSE .
    PER QUESTO HO DECISO DI METTERMI ALLA PARI E DOPO 20 ANNI DI LAORO COME AG. IN FOLLETTO CAMBIERO CON DISPIACERE DEI MIEI CLIENTI CHE DOPO VENTANNI SI ERANO AFFEZIONATI A ANCHE SE LA MAGGIOPARTE DI LORO SONO IN POSSESSO ANCORA DEL PRIMO ASPIRAPOLVERE FOLLETTO CHE GLI HO VENDUTO 20ANNI FA.
    SALUTI NUNZIO PESARO

  42. Vendeva Folletti e non ha avuto tempo di studiare… ma ha fatto un bel po’ di soldini così si è comprato la macchina bella (anche se la moglie se l’intendeva con il meccanico autorizzato BMW).

  43. poveri follettari!!!! mi facevano un po’ pena prima dell’intervento del follettaro-paperone, adesso grazie a lui ho cambiato totalmente idea.
    ho studiato giorno e notte per passare (forse) analisi I, e poi scoprò che il follettaro guadagna 7mila euro. ed inoltre (informazione pervenuta da altro follettaro) prendono 10mila euro se riescono a circuire altri 6 ignari aspiranti follettari.
    ma cos’è peggio? il folletto, il follettaro o noi italiani (evidentemente) follettanti?

  44. io sono un venditore e sono contento di quello che faccio, nel fare la dimostrazione mi diverto un sacco.
    noi venditori della folletto siamo degli artisti non ci sottovalutate.
    quando andiamo in giro non cerchiamo persone interessate perchè nessuno pensa al folletto, però attraverso una splendida dimostrazione se lo comprano.quando all’inizio della dimostrazione dicono: guardi alessandro che perde tempo io non compro nulla

  45. Si si, compratevi il folletto da 2000 euro a rate e poi andate a piangere perchè la banca vi ha aumentato la rata del mutuo di 50 euro… Fatevi furbi…

  46. La folletto, grazie anche ad un meraviglioso prodotto e’ la miglior scuola di formazione di addetti alla vendita Diretta, e’ una ditta seria che da 70 anni opera in Italia con grande successo e offre lavoro a circa 7000 persone senza calcolare il mercato indotto e permette a moltissime persone di mantenere un livello di vita piu’ che dignitoso, ma ben piu importante consente a molte di esse di autorealizzarsi, perche’ credetemi essere venditori, ma venditori veri non e’ per tutti……………E ricordate che nella vita molte persone desiderano vincere, ma poche hanno il desiderio di prepararsi per farlo. MI4

  47. Eh già, perchè secondo voi chi fa il venditore porta a porta “chiede l’elemosina”…!!! Non pensate invece che se c’è gente che lo fa e lo fa anche da anni è proprio perchè è un lavoro che permette non solo di guadagnare bene,ma anche di avere soddisfazioni e gratificazioni????
    Ma spesso la gente non va oltre la punta del proprio naso!!! Peccato,potrebbero scoprire piacevoli sorprese invece di inseguire fantomatici posti ‘fissi’…(che tanto fissi non sono!)

  48. oggi mi ha fermato per strada un follettaro chiedendomi se volevo cambiare lavoro, dopo un paio di minuti di discussione ha compilato un fogliettino con il mio nome, numero, città e titolo di studio.

    ha detto che mi farà richiamare dal suo capo e mi ha lasciato un fogliettino che è la parte sx staccabile di quello cha ha compilato lui: “lavorare in folletto è la scelta vincente”; dopo una decine di righe e l’immagine fumetto di un uomo ed una donna d’affari c’è scritto: “i dati da lei forniti saranno utilizzati al solo scopo di concordare la visita di un nostro incaricato…nel caso lei decidesse di acquistare l’apparecchio…”

    ma questa cosa cos’è e cosa c’entra con il fatto di una mia eventuale assunzione, anche perchè non gli ho lasciato un recapito ma solo il nome e il numero…
    o è una frase prestabilita e standard o mi vogliono fregare

    cmq non sono interessato, senza un fisso importante min. 800 €, non muovo un dito per nessuno, anzi, se voglio vendere aspirapolveri faccio prima ad andarlo a comprare in un azienda e venderlo per conto mio, sicuramente vado a guadagnarci di più che con le loro provvigioni

  49. X Alex
    quella frase è standard perchè a volte l’offerta di lavoro può trasformarsi in un opportunità x dimostrare il folletto….
    Stai tranquillo che fregature non ce ne sono….

  50. Io ho comprato il folletto base aspirapolvere da un rappresentante e l’ho pagato poco più di 500 euro. col set di tubi… non mi sembra come una Yaris a 80000 euro… sig Pancaldi ma sa cosa dice quando parla?

  51. no,no, quello podrebbe anche moderdi un orecchio e sdaccardelo di neddo!!!Invece se il folletto lo tratti bene ti fa i favori..è a parlarne male che si rischiano i dispetti!!!

  52. ma scusate… vorrei vedere tutti quelli che maltrattano i rapp. folletto a girare giorno e notte per cercare di portare 2 lire a casa per far campare la famiglia. e per giusta regola ognuno dovrebbe sbattergli la porta in faccia.
    quindi meditare gente.

  53. Invece di prendere in giro i follettari, alla prossima occasione fatevi dare una pulita “gratis” al materasso… e perchè no al tappeto… loro ne saranno ben contenti… voi avrete un servizio gratuito, ma cambierete opinione… nel 95% dei casi !!
    😉

  54. non è nemmeno giusto farsi pulire casa gratis a uffa. i rapp. folletto vanno rispettati come tutti.sono mitici.

  55. Ho acquistato il folletto qualche giorno fa ed ora stò aspettando che me lo mandino a casa. Non vedo l’ora! La ragazza che me l’ha venduto era educata, per niente insistente nè tantomeno “sfigata”.
    Dopo aver visto la dimostrazione le ho detto che non avrei più pulito casa fino all’arrivo del folletto… tanto non serve a nulla! 😉

  56. Sò per certo che Susanna non è un’indovina poichè sono femmina e perciò, casomai, venditrice… ma non è così.

  57. Se c’è qualcuno che lavora in proprio, con partita IVA, comprenderà meglio il trattamento di cui godono sti poveri sfigati della folletto…
    -rimborso INPS 86%
    -diaria giornaliera in caso malattia
    -contributo fino 2000 euro per riparazione auto
    -contributo fino 1800 euro x spese dentistiche
    -assicurazione infortunio a carico dell’azienda
    -polizza unisalute per trattamenti sanitari gratuiti (analisi, radiografie, etc)…
    …non aggiungo altro….
    Alex, tu volevi il fisso da 800 euro? quella cifra l’ho guadagnata tra ieri ed oggi…. con 3 vendite… 😉

  58. Dunque, se guadagni 800 euro con 3 vendite vuol dire che il Folletto è venduto a un prezzo enormemente maggiorato rispetto ai costi che la Vorwerk ha per produrlo e per promuoverlo (altrimenti non ci sarebbero utili). Insomma, un prodotto che vale 150 euro venduto a 600 (se non di più).

  59. Nel test di Altroconsumo risultava che la famigerata Folletto era al quarto posto tra gli aspirapolveri e che le migliori erano tutte molto meno costose… Se si vuole contestare anche questo dato scrivete ad Altroconsumo e fate richiesta del test. (oddio…adesso mi rigano l’auto…)

  60. Susanna, la macchina rigatela da sola, e non ti incazzare se non te lo puoi permettere,alle 10 e 50 invece di chattare pensa a lavorare……….Oh mi raccomando adesso incazzati eh eh eh eh

  61. Sono tutta una furia… Andrò di corsa a prendermi un Folletto così, finalmente, potrò dirlo a tutte quelle invidiosone delle mie amiche (pezzenti) che non ce l’hanno… e poi quel venditore del Folletto…altro che l’idraulico… Al diavolo la rata del mutuo, mi compro un bel Folletto da casalinga disperata (Susan Bremmer mi fa una pippa…) così pulisco tutta la casa per bene e mio marito non sospetta di nulla…

  62. E’ una questione anche di caratteristiche ed attitudini personali, andare in giro con il coso a suonare a tutte le case per fare dimostrazioni e cercare di vendere un esoso aspirapolvere non fa per me, anche perchè non avrei la pazienza di farlo e sono troppo distante dalla gente di qui

    io sono del nord est e vivo da qualche anno nel profondo sud (spero ancora per poco) tra me e questa gente del sud non c’è e non ci sarai mai un feeling, perchè usiamo canali e stili di comunicazione diversi, a pelle si creerebbe subito una antipatia reciproca e non venderei assolutamente niente [ecco perchè volevo il fisso :)) scherzo]

    [in linea generale] io parlo con uno stile e loro con un altro, io parlo quattro lingue loro nemmeno l’italiano, io ascolto speed metal e loro gigi d’alessio…

    non ci potrebbe mai essere un feedback, per lo meno a primo contatto, e quindi salterebbe qualsiasi opportunità, anche perchè il bacino di utenza di folletto sono vecchi e casalinghe, la vendita verso questi soggetti si basa più sulla fiducia e la simpatia più che sulle caratteristiche tecniche del prodotto che probabilmente nemmeno riuscirebbero a comprendere perfettamente

    uscire di casa poi senza sapere bene quanto potrai guadagnare e se guadagnerai è una cosa angosciosa, ed io almeno in questo momento devo seguire un “piano industriale” prestabilito ed avere un rendimento certo e costante per i prossimi mesi, non posso mettermi a fare una cosa che non so quali risultati porterà

    allora ecco il discorso, datemi un fisso, diminuitemi le provvigioni, datemi un contratto a tempo det. di 6 mesi con possibilità di rinnovo e forse possiamo parlarne

    senza queste basi/protezioni provare a lavorare in folletto è un rischio ed un salto nel buio, non ne vale la pena

  63. Premesso che non sono un venditore folletto, anche se la desperate housewive
    di nome Susanna nutrira’ senz’altro dubbi a tal proposito,volevo solo far notare ad Alex che sono proprio le persone che ragionano come lui le stesse che alimentano il precariato,persone che hanno paura a mettersi in gioco,che inseguono un posto fisso per poi svernare in tutta tranquillita’. La grandezza della vendita in generale e non solo della famigerata folletto e’ il poter iniziare un mese senza il limite di un guadagno appena sufficiente per vivere,ma impostare il proprio lavoro (Anche 12 ore al giorno se necessario)per poter realizzare progetti e per poter sognare,ma forse questi discorsi per una persona che discrimina ancora tra nord e sud (Sono Settentrionale e non per questo me ne vanto) sono troppo complicati.

  64. Susanna forse avresti veramente bisogno di prendere un bel folletto,sei troppo acida………….eh eh eh eh eh eh eh

  65. X Mvs

    infatti io ho iniziato con la vendita diretta nel “profondo sud”, sicilia compresa, pur essendo mezzo toscano e mezzo romano…allora guadagnavo 3-4 milioni di lire al mese….essendo però costretto a vivere in albergo e fare il giramondo sono tornato a casa e ho mollato quel lavoro.
    Ma dopo aver girato tante altre aziende, reclamando il tanto beneamato “fisso mensile”, alla fine portavo a casa sempre o – il guadagno di un dipendente.
    Cosi 6 anni fa mi sono rimesso in gioco… ma onestamente i risultati sono andati al di là di ogni rosea previsione.
    Ingredienti x riuscire? Lavoro, sudore, sudore, lavoro, lavoro sudore costanza…. ma tanto le stesse cose non servono anche a chi lavora da dipendente??
    Perchè scrivo qui? Per dire a qualcuno che il porta a porta è ben diverso che fare l’accattone o il mendicante, anche se il maleducato di turno ovviamente è sempre dietro l’angolo….pardon, la porta!!!
    E per dire a chi sostiene che oggi con lo stipendio di un dipendente non si può piu’ andare avanti, che molte opportunità di lavoro serio, qualificato e ben retribuito sono dietro l’angolo… basta avere il coraggio di….”osare”!!!;)

  66. X Massimo

    Pienamente d’accordo con i tuoi concetti ma viviamo in un paese dove le persone come Susanna hanno piu’ rispetto per gli evasori fiscali,per gli assenteisti o per gli oratori nullafacenti,mentre criticano dandogli del professionista rompiscatole chi si rimbocca le maniche per lavorare onestamente.

  67. è interssante vedere quello che emerge e che si desume dalle vostre descrizioni: lavorare per workwerk è il miglior lavoro del mondo, siamo limpidi e puri, gli altri non sono nessuno e non hanno capito niente

    cmq vi faccio i complimenti, perchè da pinco pallino sconosciuto, entrare nelle case della gente riuscire a vendere un bene a 10 volte il prezzo di mercato, facendosi firmare un contratto magari con una finanziaria non dev’essere facile…ed il cliente non dev’essere sobrio 🙂

    poi per quanto riguarda il fisso, per me è un diritto di base, tu mi vuoi come dipendente 5-6 giorni su 7? mi imponi come devo svolgere il mio lavoro? allora mi devi assumere e pagare anche a prescindere dal monte vendite… altrimenti va benissimo, ma non rientriamo in un vero rapporto lavorativo ma siamo a livello di consulenze e lavoro appaltato

    [provocazione]
    dal punto di vista tecnico converrebbe acquistare un apparecchio simile direttamente dal produttore e venderlo direttamente per conto proprio, i margini di guadagno sarebbero molto più alti con una maggiore libertà e senza dover dar conto a qualcuno.

  68. x Alex

    non è il migliore lavoro del mondo, ci mancherebbe, e non è per tutti. La vendita non è per tutti.
    Ma per favore !! Piantatela di dire che non vale quello che costa che sul mercato ci sono un milione di oggetti in proporzione costosi del folletto… l’aspirapolvere folletto costa poco di 500 euro, come un dyson, un elettrolux, o un miele (dei modelli costosi). Chi spende di più x folletto è perchè compra altri macchine che abbinate al folletto fanno tanti lavori in più…
    In italia un milione di famiglie ha comprato quei gran bei “mostri” ad acqua e vapore che spesso costano molto di più del folletto (anche 2500 euro)…. e magari li usano 2 volte l’anno…
    Ma poi sto pure qui a rispondere a te che forse conosci meglio la luna del commercio… l’agente di commercio lavora quanto vuole e quando vuole, poi logico che se lavora poco…. guadagna niente… ma nessuno gli impone nulla !!! E’ un libero professionista…. libero di lavorare poco…..o anche 7 giorni su 7 !!!

  69. Non capisco xche’ tu non metta in atto questa tua meravigliosa ed innovativa idea Alex. Sei un genio.
    PROVOCAZIONE

  70. (Mvs: …viviamo in un paese dove le persone come Susanna hanno piu’ rispetto per gli evasori fiscali,per gli assenteisti o per gli oratori nullafacenti…).

    «Generalizzare vuol dire essere idioti.»
    William Blake

  71. Susanna ti nascondi dietro citazioni per difendere le tue critiche inappropriate ed offensive, probabilmente era piu’ appropriata : “L’immaginazione non e’ uno stato mentale ma e’ l’essenza stessa dell’esistenza umana” William Blake.Di immaginazione tu ne hai veramente tanta probabilmente perche’ hai la fortuna di aver molto tempo libero dato che chatti ad ogni ora,ma comunque ti rispondo con una citazione piu’ terra terra: “Chi critica rosica” La Garbatella.
    Damme retta fatte un follettaro che e’ mejo…………..ehehehehehehehe

  72. Bravo Mvs, continua a tediare tutti con messaggi che non hanno attinenza con l’argomento del blog…

    Che mi dite del prezzo dei sacchetti/ricambi del Folletto?

  73. Ieri mi è arrivato il Folletto
    Oggi l’ho messo all’opera
    Resteranno memorabili queste pulizie di Pasqua!

  74. Susanna ma la smetti di usare vocaboli ad effetto con l’intento di ostentare la tua pseudo superiorita’,sei perennemente incazzata e sarcastica,non dai giudizi obiettivi sul valore del prodotto folletto ne tantomeno sul valore della vendita diretta,sei unicamente ipercritica ed offensiva nei confronti di chi non la pensa come te,fai illazioni (vedi roghi 1234),parli di valore intrinseco di un prodotto basandoti sulle provigioni di un venditore,senza calcolare che il prodotto passa direttamente dal produttore al consumatore senza canali intermedi e quindi l’azienda si puo’ permettere di erogare provigioni piu’ alte ai quei poveri venditori che debbono fare il porta porta,non tanto per l’attivita’ in se stessa molto rispettabile ma per il fatto di doversi imbattere (spero raramente)con delle persone come te'(Presuntuose e disprezzanti dell’altrui attivita’).Non meriti piu’ alcuna risposta.

  75. ciao a tutti!!

    cerco urgentemente agenti o ex della FOLLETTO per la zona di Alessandria..
    se avete nomi e segnalazioni da fare saran ben retribuite!!
    mandatemi una mail a u.gallarato@timbp.it

    a prestoooooooooooooooooo

  76. giò…

    ritirato x cosa???

    ricordati, oggi è il primo aprile… se dite caxxate me ne accorgo… 😉

  77. ciao a tutti.
    volevo sapere se qualcuno ha delle informazioni relative alla vendita in italia del nuovo prodotto per lo stiro (sistema stirante) della Vorwerk chiamato “felina ”
    In germania e altri paesi EU ed fuori EU so che la Vorwerk ha gia’ iniziato a proporlo porta a porta.
    davide

  78. In Spagna lo vendono a 895euro… Ora le vere donne felici e al passo coi tempi potranno: pulire (Folletto), stirare (Felina), fare da mangiare (Bimby)… e prossimamente la Vorwerk darà mandato ai suoi venditori di far fare a tutte tanti figli direttamente a domicilio.

  79. Susanna ma perchè non ti dedichi a qualcosa di più produttivo invece di pensare ai rappresentanti della folletto, mi sembri un pò frustrata, tuo marito non ti considera troppo eh eh, sempre se hai un marito……

  80. Ho scoperto l’amara verita’…….La Susanna e’ una chiattona zitella, nubile,frustrata col senso dello humor di un ornitorinco, quindi, quindi e’ senz’altro una rappresentante della KIRBY…………eheheheheheh

  81. Oggi a casa mia sono venuti due rappresentanti del kirby, mi hanno fatto la dimostrazione e o cambiato idea sul folletto lo ho usato per tanti anni ma oggi mi sono accorta ke non aspira nemmeno le briciole….
    ke delusione mi è caduto un mito!!!

  82. Sei un venditore del kirby vero? Allora vi siete visti a mimandaraitre qualche settimana fa…. voi e le vostre truffe??
    In provincia di bolzano gli importatori che han tentato l’impresa son falliti 3 volte… adesso il servizio di quel cesso di latta per i bolzanini è solo a verona… ma tu lo sai già vero?

  83. Per pura curiosità (sono un follettaro anchio) ho sperimentato la famosa demo del Kirby. Un ragazzo simpatico, gentile e cortese… bello carico di slogan motivazionali (il kirby ha il brevetto della NASA!) e trabocchetti dimostrativi per mettere in cattiva luce il folletto. Ahimè, tali trabocchetti non hanno retto alla prima veria obiezione tecnica e ad un confronto un poco più equo.
    Quindi rispetto assoluto per il venditore ma una delusione piuttosto forte per il prodotto e per la scelta del “sistema” di vendita che parte da oltre 6000 euro per scendere a 2500 (va bene gli sconti ma l’eccesso nasconde qualcosa…) e la storiella delle dimstrazioni pagate ai venditori. Per non parlare della famosa telefonata di controllo del capo… ma non erano liberi imprenditori?

  84. ho urgente bisogno di parlare con un/a venditore/trice della FOLLETTO o della KIRBY , possibilmente che lavori su Alessandria e dintorni.
    potete spargere la voce o comunicare la mia mail per un contatto
    saluti a tutti!!!

  85. Paola – Dicembre 1st, 2007 alle 16:13
    #

    Kramer auto Pingback
    In risposta a questa utente;http://eiochemipensavo.diludovico.it/2007/11/27/un-altro-post-sul-folletto-che-non-manchera-di-sollecitare-discussioni-di-ogni-sorta/
    Cara sig.ra Paola, con tutto il rispetto che posso avere per lei anche se non la conosco, ma in primo luogo, questa sua “persona che le ha raccontato”
    ha forze acquistato l’apparecchio?
    Le ha fatto vedere e sentire la differenza?
    Lei, signora Paola; riesce a ragionare con la sua testa, o campa sulle supposizioni degli “ho sentito dire e i vari mi hanno detto”?
    Chieda a quella persona che le ha “raccontato” se le racconta anche chi dovrà votare alle prossime elezioni..
    Tantoo, “se me l’hanno dettoo, vorrà dire che sarà veroo!?”
    Io che mi informo a fare?? Tanto me l’hanno detto!
    Noi Italiani siamo un popolo che non ragiona più con la propia testa, ma con le stronzate che ci raccontano i midia in tv.
    Quindi ci resta facile prenderlo spesso in quel posto come fanno vedere anche a “striscia”.
    Di conseguenza ci resta più facile puntare il dito su tutto o chiunque, ma non perchè noi stessi siamo a conoscenza dei fatti o perchè abbiamo constatato se quel fatto sia vero oppure no, ma solo perchè lo fanno pure l’altri, allora lo faccio pure io… siii tutti assieme…è stato lui è stato lui.. Quello è brutto…Quello è bello…Il grande fratello….etc..etc..

    er.molazza – Aprile 2nd, 2008 alle 23:50

  86. se manco lasci………ma dove hai imparato l’italiano??????? La lingua italiana, questa sconosciuta!!!!!! Sicuramente non è colpa tua.

  87. sono anchio una agente folletto da 5 anni e mi trovo bene.ho letto quasi tutti i commenti viva il folletto

  88. buon giorno a tutti sono una venditrice folletto da 10 anni e mi inorridisco a sentir parlare così dei miei colleghi , penso che se fossimo stati dei poveracci come qualcuno ci definisce la ns azienda non avrebbe oggi 80 anni di attività anche perchè la sua politica aziendale dal 1930 ad oggi sposa soltando il metodo di vendita diretta e cioè il metodo porta a porta e se non avesse venduto un prodotto di successo come il suo sistema di pulizia “kobold ” avrebbe chiuso i battenti da quel di, cmq abbiate rispetto per i venditori perchè anche il ns è un lavoro come gli altri vi sfido a provare.

  89. Io non ce l’ho con i venditori ma con l’aspirapolvere. Dopo un anno e mezzo ha smesso di funzionare e sono 2 mesi che aspetto la riparazione… Mi sono comprata un Hoover che va bene lo stesso.

  90. grande katia compra la hoover che và benissimo…ma vai và….. chiama il numero verde che c’è sul retro del contratto e portala in assistenza!!!!!!

  91. Per Daniele: già portata in assistenza ed è lì da 2 mesi perchè il pezzo non arriva. Probabilmente me lo sostituiscono.

  92. Prima di natale mi capitano in casa due rappresentanti della Folletto per una dimostrazione del loro aspirapolvere.
    Mi chiedono dieci minuti del mio tempo che si trasforma un un’ora buona. Vengo affascinata dalla destrezza del rappresentante nell’uso dell’aspirapolvere soprattutto per quanto riguarda la pulizia dei tappeti e dei materassi. Decido che da sola non posso fare l’acquisto quindi i signori ritornano due giorni dopo e … di nuovo un’ora di dimostrazione anche a mio marito. Bene decidiamo di fare l’acquisto. Il prezzo è abbastanza alto, comunque le rate sono comode. Il problema viene dopo quando il tutto mi ariva a casa. Il rappresentante che avrebbe dovuto passare per controllare la consegna non si fa vedere ne sentire più , e quindi da sola mi monto i pezzi.
    Ora purtroppo sono pentita dell’acquisto perchè avrei dovuto fare un “giro di prova” con l’elettrodomestico prima di acquistarlo:
    è pesante, scomodissimo da usare sulle scale, noioso per il continuo cambio dei vari accesssori, non aspira tutta la sporcizia (quando si spegne qualcosina esce sempre dalla spazzola!), l’unica nota positiva è che consuma poca energia elettrica rispetto agli altri, e che durante l’uso emana un buon profumo grazie alle pastiglie che si insericono con il sacchetto. Quindi il mio consiglio è “provate sempre tutto quello che questi signori vengono a vendere in casa vostra” e non fatevi abbindolare dalle loro chiacchere.

  93. Anonimo, firmati e spiegami cosa vuol dire “provate cio’ che vengono a vendere a casa vostra”.Hai bisogno di qualcosa oltre la demo a domicilio? Viene fatta appositamente per far vedere e provare. Non capisco……………

  94. salve,presumo che mvs sia un consulente vorwerk come me e a proposito dell’anonima, io ho una cliente anziana la quale mi ha chiamato per farle il montaggio dell’apparecchio e sono andato ad aiutarla volentieri come dovrebbe fare ogni agente con tutti i suoi clienti nei limiti del possibile e per etica professionale. In più sono andato a trovarla dopo breve tempo e l’ho aiutata a lavare un tappeto perchè non ricordava come si faceva e le ho rispiegato da capo tutti i pezzi ed a che cosa servono e lei mi ha regalato un bel pezzetto della sua deliziosa torta di mele da portare a casa. Questa la chiamo professionalità e cortesia e sopratutto rispetto per gli altri. la mia modesta conclusione è che o lei sig.ra anonima non ha avuto una informazione corretta o il suo agente ,non è un agente serio e corretto,(ma le mele marce sono da pertutto), o che lei non gli abbia fatto neanche una telefonata per chiedere una sua nuova visita e rispiegarle tutto.perchè è un dovere di chi vende.Ma lei può sempre segnalarlo al numero verde e son sicuro che qualcuno a breve salterà fuori, stia certa.Altrimenti l’ultimo mio pensiero e che lei faccia parte del popolino che vede sempre il bicchiere mezzo vuoto. e che di fronte al primo problema vede tutto nero e catastrofico.
    Saluti e auguri a tutti gli agenti vorwerk.

  95. er.molazza, questo intervento dimostra la sua onestà e correttezza, e la torta di mele ricevuta dalla signora anziana ne è la prova. auguri a lei e a tutte le persone corrette nel lavoro e nella vita.

  96. Per me puzza chi non h il coraggio delle propi azioni… Tipo chi non si firma…..Ogni allusione è puramente casuale….

  97. ciao sono un venditore della folletto volevo dire la mia.
    Per esperienza si comincia con almeno due fanculo al giorno come media. La determinazione di presentare un prodotto validissimo e solido sia come articolo che come storia propria dell azienda, mi rende ancora più forte e determinato nell andare avanti.Se veniamo alle 8 8:30 della sera e perchè durante il giorno siete impegnati o lavorate.Per avere risultati bisogna fare cosi, e credetemi più si lavora bene più alla fine del mese anzi alla fine delle due quindicine dici ” cazzo sono un grande”
    in 8 mesi della folletto facendo questo tipo di lavoro ho una media di 40 macchine al mese.
    Rendo contenti le famiglie perche mi dicono grazie proprio perche ho risolto i loro problemi di tempo. E un ottimo investimento costoso ma dura a vita credetemi 35 anni che troverete gli acessori nei nostri punti vendita. Nessuna azienda da questa garanzia. e poi sono 99 euro al mese una cazzata.

    COMPRATE IL FOLLETTO VEDRETE CHE RISOLVETE TANTE PROBLEMATICHE DELLA PULIZIA DELLA CASA.
    zona leo (distretto di gorizia)

  98. Come posso essere certa che quello che mi entra in casa è un venditore e non un ladro che mi ripulisce la casa? Posso telefonare a qualche numero per accertarmi di chi ho davanti? Grazie.

  99. stai tranquilla lucia i venditori folletto come me hanno un tesserino d riconoscimento con dietro un bollo verde della evadisco
    Prima di essere assunti ci chiedono il certificato penale per vedere se hai precedenti. Non assumono balordi stai tranquilla
    parola di agente
    ciao lucia

  100. Cara Lucia, abbiamo più paura noi venditori in alcune situazioni, credimi. Nel mio gruppo un venditore è stato picchiato. unico caso a Roma ma vero. Attenti colleghi di Roma. Siamo grandi…..

  101. Sono incerta tra acquistare un Folletto e un aspirapolvere della Miele. Qualcuno mi può aiutare?

    Grazie.

    Anto

  102. Ciao antonella ti parla un rappresentante della folletto
    Allora la differenza tra miele e folletto e questa
    La miele e solamente un aspirapolvere che aspira come capacita di aspirazione e buona ma fa solo da aspirapolvere e basta
    La folletto invece e un sistema di pulizia completo
    Tra la scopa elettrica che la sua capacita di aspirazione e accezzionale (2700 litri) ha altri 4 motori che consentono alla pulizia a fondo di tappeti divani e materassi con sistema di lavaggio (no acqua)
    Motore per lo sgrassaggio di qualsiasi pavimentazione anche palque senza bisogno di acqua e un motore che e il picchio
    per le parti tessili difficili da raggiungere se sei nei ditorni di trieste ti aspetto dal 7 al 14 gigno alla fiera internazionale del campionario chiedi di daniele sono li per darti tante informazioni un bacio

  103. Per Daniele: Io abito a Monrupino e ho 3 amiche interessate all’acquisto. Possiamo venire a Trieste e chiedere di te oppure telefono al numero verde per un appuntamento? Grazie. Bacioni!

  104. PER ANTOELLA TELEFONA A ME PERSONALòMENTE
    IL MIO NUMERO E 348425**** (numero di telefono cancellato dall’amministratore) DANIELE TADDIO
    MI TROVATE IN FIERA IL SABATO E DOMENICA QUESTO DALLE 15 IN POI . LUNEDI MERCOLEDI VENERDI SABATO E DOMENICA DELLA PROSSIMA
    sE NON RIUSCITE A ORGANIZZARVI MI DATE IL VOSTRO INDIRIZZO E NOMINATIVO CHE VENGO IO A CASA VOSTRA PER UN CONSULENZA GRATUITA NATURALMENTE NEI GIORNI LIBERI UN BACIO

  105. per antonella
    ascolta io vi posso dedicare tutto venerdi o sabato mattina per unaconsulenza e dimostrazione pratica , se si chiamami domani massimo venerdi per organizzarmi meglio la giornata
    grazie e aspetto tue notizie
    daniele

  106. PER LUCIA ciao sono disponoibile domani pomeriggio per venire a monrupino ovete solo chiamarmi al mio numero per metterci d accordo il mio e 348425**** (numero di telefono cancellato dall’amministratore) cosi vi do i consigli e tante informazioni hiamami entro domamni matina grazie
    oppure ti aspetto a trieste alle 15 in poi sabato alla fiera
    mi chiamo daniele taddio ma mi riconoci perche sono l unico giovane del gruppo ti aspetto

  107. per lucia
    Ciao bella ascoltami domani alle 15 sono li
    quando sei nello stand vieni solo da me perche i miei colleghi sono degli avvoltoi
    Ce un trattamento speciale e personale per voi quindi gia vi aspetto nella mia postazione
    Ochio hai miei colleghi vi dico solo questo
    Domani sono vestito con la camicia bianca vestito nero e cravatta nera sono rasato e ben piazzato con il pizzetto
    mi raccomando vi aspetto donne un bacio
    memorizzati lo stesso il mio numero 348425**** (numero di telefono cancellato dall’amministratore) a domani

  108. CIAO lucia io in fiera ti aspettavo ma non ti sei fatta viva
    comunque sono lunedi mercoledi venerdi dalle 16 alle 23 e sabato e domenica fino alle 24:00
    il martedi e il giovedi sono tutto il giorno a trieste se puoi chiamami per metterci d accordo
    un bacio e rispondimi èper favore
    notte

  109. caro Daniele, la ragione per cui non mi sono fatta viva è semplice: dare a un collega dell’avvoltoio (come hai fatto tu) ha fatto di te un avvoltoio ancora più grande e affamato, quindi inaffidabile come venditore. Per di più hai screditato tutti i colleghi che lavorano in modo onesto e con passione. Impara da er.molazza: meglio mangiare una fetta di torta di mele da una cliente soddisfatta che vendere un folletto in più in maniera scorretta.

    Lucia

    P.S.: Iniziare un dialogo con “ciao bella ascoltami” è un vero autogol che ti sei fatto. Cresci.

  110. ASCOLTAMI CARA MIA IN FIERA E COSI CHI E PIU SVEGLIO VENDE DI PIU FUORI E EN ALTRO DISCORSO NON CE PROBLEMA COMUNQUE HO SBAGLIATO A CRITICARE I MIEI COLLEGHI LO SO M NON PUOI DIRMI CHE QUESTO LAVORO NON LO FACCIO CON PASSIONE E DEDIZIONE.
    SE SONO IN FIERA VUOL DIRE CHE UN PREMIO L AZIENDA ME LO HA DATO E NON FREGANDO LA GENTE MA LAVORAN DO CON PASSIONE E DEDIZIONE.SONO E SIAMO PROFFESSIONISTI VENDITORI MA LA COMPETIZIONE CE SEMPRE .
    NON CE PROBLEMA COMUNQUE SO DI AVERE SBAGLIATO E NE PAGHERO LE CONSEGUENZE QUESTO MI FA CRESCERE ANCHE SULL ASPETTO DEL LAVORO. SCUSAMI ANCORA PER LA MIA IRRUENZA MA LA DETERMINAZIONE A FARE UN LAVORO CHE MI PIACE E MI PORTA AD UN CERTO GUADAGNO CERTE VOLTE MI FA SBAGLIARE E A FARE FIGURE DI MERDA

    GRAZIE PER LA LEZIONE

  111. Alle aziende la passione frega un tubo. Se vendi (con qualsiasi mezzo e metodo da avvoltoio) ti manda in fiera perchè fai fare tanti soldini a loro. Proponi pure le rate agli anziani con la pensione minima e non parlarmi di passione.

  112. I SOLDINI SONO MIEI PERSONALI PERCHE SONO UN AGENTE SE GLI ANZIANI ACOMPRANO E PERCHE FACCIO VEDERE UN PRODOTTO CHE CE L HANNO IL 97 % DEGLI ITALIANI
    NON E UN AZIENDA ITALIANA MA UN AZIENDA TEDESCA CHE SI FA IN 4 PER VEDERE LA PROPRIA GENTE CRESCERE SIA PROFFESSIONALMENTE CHE DI PROFITTO.
    COMUNQUE LE TUE CRITICHE MI FANNO UN BAFFO CI SONO TANTI CLIENTI CHE SI FIDANO E APPREZZANO PER COME LAVORO, NON VALE LA PENA PARLARE CON TE PERDO TEMPO E BASTA

  113. Scusa Daniele, non avevo capito che eri straniero… Dev’essere dura lavorare in un paese che non è il proprio, cercando a volte di farsi capire a gesti. Da quanto tempo sei in Italia?

  114. Mi intrometto nel garrulo conversare tra Daniele e Lucia per dire la mia . Sono un ex venditore Folletto e sono ex non per il prodotto in se , che è ottimo , certo non superlativo come si vuole far credere , ma di certo è un ottimo prodotto , soprattutto il battitappeto mentre la pulilux ed il picchio sono decisamente poco utili. Dicevo che ho lasciato la Folletto proprio pper le metodologie di vendita ; io non sò con chi abbia che fare il caro Daniele ma devo dire che le persone con cui ho lavorato erano interessate solo alla vendita , nel senso che l’unica cosa che contava era vednere , vendere , convincere il cliente , intontirlo di baggianate , come gli sconti che partono da cifre al di fuori della realtà tipo 2400 euro , e fargli comprare qualcosa ; l’unica cosa che conta sono “i pezzi”. Io non condivido questa mania di vendere essessivamente senza dare la possibilità al cliente di valutare veramente il prodotto . Nel distretto dove lavoravo c’era , anzi c’è , una signorina “esperta” di vecchietti , i suoi clienti sono tutti over 75 , li convince con le buone o con le cattive , questi poveretti ( lo sò perchè ho suonato da alcuni suoi clienti ) si sentono talmente in colpa che non hanno nemmeno il coraggio di dire ai figli che hanno comprato il Folletto e lo lasciano imballato e nascosto in qualche soffitta ! Questa è la Folletto : un ottimo prodotto che i venditori sono costretti a vendere con metodi terroristici senza il minimo rispetto del cliente ! Vogliamo parlare , caro Daniele , delle scuse per far allontare la signora ( possibilmente vecchia ed un pò svanita ) dalla stanza giusto il tempo per inserire nel 122 un bel pannettino proprio in corrispondenza del condotto di aspirazione ? O vogliano parlare delle guarnizioni del 135 sfilate e messe in tasca , o dei contatti delle PL e degli EB piegati con la chiave dell’auto . . . e potrei snocciolarne un rosario di questi stratagemmi. Io non ho resistito , di fronte a vecchietti indifesi mi veniva il coccolone , me ne andavo , e così vendevo poco , e così ero messo all’indice dei meno produttivi. Certo perchè l’azienda se da una parte predica la correttezza ed il rigore , dall’altro , di fatto , premia chi vende , senza badare come ; io me ne sono andato ma sarei stato cacciato per scarso rendimento mentre la signorina di cui sopra è portata in palmo di mano . Che pena , soprattutto perchè il prodotto è davvero valido , anche se caro e decisamente rumoroso.

  115. ciao a tutti! non so se non avete nulla da fare che infamarvi fra di voi(lucia e daniele). Pensate a fare il vs lavoro ed è sempre meglio essere onesti che piano piano l’onesta paga

  116. per qualsiasi cosa .388341**** (numero di telefono cancellato dall’amministratore) sono anch’io una rappresentante folletto

  117. non voglio assolutamente iniziare a offendere il caro evaristo perche se inizio non finisco piu.
    Come cazzo ti permeti di dire queste stronzate su noi della folletto.
    Se eri in un gruppo che faceva questi danni sono affari tuoi non serve raccontare queste cose.
    Danneggi gli agenti che come me lavorano con dedizione e passione.
    potevi veramente risparmiartelo questi commenti idioti.

  118. sono una ragazza di un paese in provincia di udine e due settimane f o ricevuto una visita di uno dela folletto.
    Era un gran bel ragazzo distinto serio e con una proffessionalità al dir poco ottima.
    Decisi di fissare un appuntamento per le ore serali con anche mio marito presente per vedere di cosa pensava lui, e se era un articolo che ci interessava.
    La presentazione del nuovo folletto era al dir poco ottima ma la persona che lo presentava era di una proffessionalità veramente alta.
    Forse deve esssere il ragazzo che ultimamente gira su questo blog con il nome di daniele, anche perche parlandoci doveva proprio andare alla fiera di trieste.
    Comunque ragazze il folletto e un articolo stupendo
    FATE UN INVESTIMENTO MA SARETE CONTENTE E SODDISFATTE DEL RISULTATO CHE OTTERRETE IN CASA

    ps a tutti i venditori folletto

    siete dei grandi perche non avete paura di niente !!

    bravi

  119. Salve a tutti. Un messaggio dall’amministratore di questo blog:

    Questa Martina che ha commentato qui sopra, subito prima di me e subito dopo Daniele, e che loda l’alta professionalità dello stesso Daniele e ama i venditori Folletto, ha lo stesso indirizzo email di Daniele e usa lo stesso computer, quindi, a meno che non sia sua moglie o il suo cane, questa Martina è lo stesso Daniele. Ergo, questo Daniele, almeno nei commenti a questo post, non ha dimostrato una gran professionalità. Nel lavoro non so.
    Fate voi. Adesso rimuovo i numeri di telefono che sono stati postati in questi commenti perché non vorrei essere intermediario di cose che non condivido. Se ci saranno sviluppi, chiudo i commenti.
    State bene.

  120. Esilaranti eio e cica! (anche se l’assenza delle virgole nel testo e le “e” non accentate presenti sia nel testo di Daniele che in quello di Martina mi avevano già messo sull’avviso…)
    Un grosso BAU al cane Martina!

  121. Io quel cane lì non l’ho mica conosciuto. Però ne ho conosciuto uno che si chiamava Alfredo. Era mio. Un pastore tedesco. Professionale anche lui, estremamente. Sapeva fare le dimostrazioni del Folletto.

  122. Voi scherzate, ma io un cane che si chiamava Martina l’ho conosciuto. Era un bull terrier. Un cane altamente professionale.

  123. Caro Daniele
    Tu mi hai criticato per la mia sincerità , come scriveva il grande Pirandello “Vergogna è dirle , certe cose. Farle è niente” . . . parole sempre attuali. E poi non era il mio gruppo ad essere diverso , anzi il mio era uno dei più onesti !!!!! Capisco che avere qualche “ex follettaro” che racconta i “segreti professionali” dia a te ed ai tuoi colleghi un gran fastidio , ma non ho nemmeno cominciato , potrei , ad esempio , rivelari i VERI listini prezzi e non quelle fanfaluche che si raccontano ai clienti . Fanfaluche che anch’io ho raccontato , prima di cedere sotto il peso della mia faccia , la mattina quando mi facevo la barba , allo specchio . Se si riesce a sopportare il peso di turlupinare almeno l’85 % dei clienti , allora è fatta , si guadagna bene , e poi premi , spille e collier , automobili e Rolex. Fin’ ora ho parlato a Daniele ed agli altri miei ex colleghi che sanno bene di cosa parlo ; ora vorrei parlare a voi clienti del Folletto : come è possibile che con trecento apparecchi ( non Folletti completi , la scopa elettrica fà 1 , il battitappeto 1 ecc ) in cinque mesi si possano ricevere , oltre alle provvigioni , 5000 ( cinquemila ) euro di premio !!!!!!!!!!!!! C’è qualcosa che non và , la Vorwerk è tedesca e , notoriametne , i tedeschi i conti li fanno precisi , se danno un tale premio , vuole dire che il suo guadagno è stato molto molto più grande , e chi lo ha pagato ? Voi cari amici ! Anche perchè io ho un Dyson , non l’ho mai detto in azienda , ma è così.
    Ora mi sono rotto di scrivere ma , caro DAniele , la prossima volta che mi connetto vomito tutto il listino prezzi originale !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  124. Povero Daniele e’ talmente evidente la tua amarezza per non essere riuscito ad ottenere i risultati che probabilmente meritavi,che e’ meglio sorvolare sulle baggianaggini che hai successivamente riportato.Probabilmente qualcuno ti dovrebbe spiegare il significato di prodotto commerciale, o piu’ semplicemente
    quanto costa una mela al produttore e quanto al consumatore,o tornando ai tedeschi riuscire a spiegarti come in Mercedes vengono riconosciuti i premi ai migliori venditori o i premi produzione agli operai.Se hai dei dubbi sul listino prezzi,denuncia l’azienda alle autorita’ competenti,ma ricordati che se tu stesso hai venduto un solo apparecchio con un listino truffaldino, fai anche tu parte del sistema.Non utilizzare la tua energia per lanciare accuse infamanti
    ma sfruttala per riuscire nel tuo nuovo lavoro e per realizzarti.Infine stai attento perche’ il dyson ti puo’ mordere un orecchio…………
    P.S. Daniele, Hai fatto piu’ danni tu in dieci minuti che …………………..

  125. ma voi siete tutti andati credetemi.
    chi à parlato di truffa, scusatemi?
    Si sta parlando di un discorso che lo avevo aperto con lucia un po di settimane fà per invitarla in fiera, e vedere con le sue amiche il novo folletto.
    Sicuramente mi sarò presentato come un venditore incallito che pensa di vendere e basta, ma non toglietemi delle parole che non ho mai detto.
    Sul fatto di truffare ragazzi miei avete sbagliato persona, i numeri che faccio al mese di macchine, e tutto merito mio e delle persone che dopo averlo preso sono rimaste soddisfatte.
    Il listino parla chiaro e tondo, nessun prezzo e truffa, anche perché se era una truffa non facevo questo lavoro.
    Sbagliate persona cari miei.
    Antonio di pure i prezzi tanto non mi fà ne caldo ne freddo.

    ps il dyson e un ottima macchina ma aspira e basta.

    arrivederci a tutti

  126. Credo che MVS volesse commentare quello che ho scritto io ma ha , erronemente , indirizzato la sua invettiva contro Daniele. Non è che io sia pieno di amarezza per il mio non eclatante successo , è che ho un piccolo barlume di una cosa chiamata “coscienza” , cosa che MVS non deve avere dato che non ha capito nulla dei miei scritti. I listini non sono ” una truffa” , semplicemente non sono mostrati ai clienti ; c’è una bella differenza ! Quello che mi sarebbe piaciuto rivelare ( ma una clausola del contratto firamto con la Vowerk mi impedisce per almeno 10 anni dalla chiusura del rapporto di divulgare informazioni del genere pena salatissime multe e controversie legali varie ) è il reale costo del Folletto ; questo listino non ammette sconti. Io non ho resistito al lavoro in Folletto ma sò cosa significa e voi che scrivete non dovete essere così sprezzanti nei confronti dei follettari ; non è facile tutti i santi giorni dover suonare decine e decine di campanelli e farsi sbattere in faccia decine di porte , trovare decine di cafonazzi e maleducai per poi portare a casa due o tre appuntamenti . Soprattutto i giovani venditori sono pressati al massimo ad essere di quella incisività che spesso sconfina nella maleducazione ; è facile criticare i follettari tenedosi strette le palle con una mano e con l’altra la busta paga. Io ho avuto una esperienza in Vorwerk davvero pesante , un ambiente opprimente ed ambiguo , persone ipocrite e con più facce di un dado . In mezzo anche alcune bravissime persone che parevano capitate li per caso.
    Caro Daniele il Dyson non aspira solamente ! Ho pulito un tappeto con l’apposito attrezzo di cui è dotato e poi ho fatto la prova con il “cigno” ed i pannetti ( tu sai di cosa parlo ) ed il panno era pulito ! Questa prova l’ho fatta io personalmente !

  127. Caro Daniele, io non lo so se tu sia un truffatore o no, però come ti sei comportato su questo blog qualche dubbio me lo fa venire. È un po’ triste. Davvero.

  128. Evaristo,vorrei che qualcuno ti spiegasse, quanto costa la produzione di un AUDI,e a quanto viene commercializzata.Pensi che un venditore ti potra’ mai dire
    realmente qual’e’ il costo di produzione?
    Spiegami cosa significa associare il fatto di non aver capito i tuoi scritti a non aver “COSCIENZA” . Boh…………………….

  129. ma perchè mi state considerando un truffatore?
    cosa o fatto di male me lo dovete spiegare.
    Sto facendo il mio lavoro corretto e piacevole nel portare a conoscenza il folletto per le case.
    Significa forse truffare la gente forse?
    non credo proprio se le persone comprano e perchè uno si fidano delle persone che lo presentano e due vedono subito la qualità del prodotto.
    Se non sapete cosa vuol dire vendere state zitti per favore che è il mestiere più difficile di tutti.
    Criticate il vostro lavoro e aprezzatelo
    Comunque vado avanti lo stesso per la mia strada senza le vostre inutili discussioni
    Ribadisco che i miei clienti sono soddisfatti di me, e non creo nessun tipo di truffa.

    il dyson non è compatibile come la grandezza del nome vorwerk folletto.
    Ricordati caro evaristo che noi copriamo il 70% del mercato degli elettrodomestici.

  130. Riporto fedelmente le affermazioni di Daniele sul Folletto:

    vorrà dire che 1/3 della popolazione sarà stupida, visto che è presente in una famiglia su tre!!

    GLI ANZIANI ACOMPRANO E PERCHE FACCIO VEDERE UN PRODOTTO CHE CE L HANNO IL 97 % DEGLI ITALIANI

    Ricordati caro evaristo che noi copriamo il 70% del mercato degli elettrodomestici.

    I conti non tornano…

  131. Scusami eio, non son riuscito a leggerli tutti i commenti. Ma è stato comunque molto istruttivo per capire il mondo degli agenti di commercio e dei piazzisti in genere. Il numero dei commenti (prima c’erano gli orari e sarebbe interessante vederli), le false identità, gli anonimati in genere, le boutade a vanvera per introdursi a un’argomento voluto e la gran quantità di ba..lle contenute fan veramente riflettere. Mi chiedo: ma Lui prima di fare e diventare quello che è, non avrà mica fatto anche l’agente per la Folletto.
    Per completezza di informazione: Mia moglie aveva portato un folletto in dote nel ’88 ed è stato sostituito con un Severin perchè più potente e funzionale. Ora abbiamo messo l’aspirazione centralizzata della Aertecna. Secondo mia moglie è strepitosa, secondo me bastava il Severin da 80 euro circa comprato 4/5 anni fa.

  132. Mi sembra che il succo sia questo:
    quando si compera un folletto si paga anche il mutuo e la macchina dell’agente, quindi un prodotto che vale sui 500 euro lo paghi più del doppio, se vi va bene così contenti tutti.
    Personalmente uso un polti l’ecoaspira (259 euro), oggi in un’ora ho lucidato le 18 vetrare del mio ufficio e ho aspirato tutto il pavimento!
    Mia madre aveva un Folletto ma l’ha regalato perchè ha dover spingere il motore per tutta la casa alla fine aveva mal di schiena.
    Beata razionalità, per fortuna esiste altroconsumo!

  133. 2-0 per i Follettofobi. Al clamoroso autogol di Daniele (che esce dal campo in lacrime inveendo contro il suo collega portiere) fa seguito lo strepitoso goal di Claretta che, sempre più padrona del gioco, infila all’incrocio dei pali (privi di ragnatele perchè preventivamente lustrati col Polti Ecoaspira).

    …e la partita continua…

  134. Ho letto alcuni commenti e mi dispice per come hanno trattato i rappresentanti, però è un prodotto ecezzionale, lo comprai 26 anni fa e solo oRA SI è rotto. Ne stavo cercando qualcuno di marca diversa per risparmiare ma penso proprio che non sia il caso anche se i nuovi modelli non saranno forti e resistenti come i vecchi ma il mio era un poco pesante. Saluti e grazie.

  135. R.Uzi: l’uniko “sistema” (eur 1.637,00)per non essere più disturbato,è di comprarlo usarlo e metterlo esposto fuori alla porta!ihihihahahahhuhuhauhsahaah

  136. Sbagliato Folle68!
    ti disturbano lo stesso per i sacchi o gli accessori o il modello più recente che va meglio di quello vecchio!
    ihihihahahahhuhuhauhsahaah

  137. Vorrei dire due parola di “difesa” nei confronti del mio (ex) collega Daniele . IL suo comportamento “cialtronesco” è perfettamente in linea con l’ambiente Folletto. Se uno non fà così ( perchè non ci riesce o perchè non se la sente) se ne và . Qundo uno del Folletto vi parla non si capisce mai se è vero quello che dice oppure nò anche perchè non lo sà nemmeno lui! Ad esempio la percentuale di italiani con il Folletto è del 26 % , una quota ragguardevole , anzi enorme ! Vorrei dire due paroline anche a Claretta : guarda che sempre paghi il mutuo e la macchina di qualcuno , come credi che gli assicuratori vivano ? Affibbiando polizze a tutti quelli che gli capitano a tiro , sono senza scrupoli peggio di un follettaro che , almeno , vende un prodotto utile! Ed i supermercati che mettono le lampade apposite per far risaltare meglio la carne e gli affettati ? Ed i promotori finanziari ? E le banche ? MA dove vivi ? Sempre si paga il mutuo e l’auto di qualcuno . Stà a noi , alla nostra intelligenza capire se quel prodotto ci può essere utile.
    Un’ultima cosa : ma voi che criticate tanto i follettari , che razza di lavoro sublimi fate ? Ammesso e non concesso che lavoriate !!!!! Io ho lasciato per via della nausea ( ora vendo i più innociu prosciutti ) ma bisogna rispettare il duro lavoro di una “forza di vendita” martellata da ogni parte , condizionata fino alle soglie del plagio da capi che sembrano amichevoli ma sono di una aggressività bestiale . Abbiate un pò di rispetto per il lavoro altrui come ne volete per il vostro.

  138. Mi sono dimenticato una cosa ! CAra Claretta non ontificare tanto Altroconsumo perchè neanche il cane muove la coda per niente !!!!! Se qualcuno ti dice che A è meglio di B è perchè anche lui ha il suo interesse a dirlo! Ormai le tecnologie sono avanzatissime per tutti , molte aziende sono in grado di produrre aspiraolvere notevoli , poi interviene il marketing e quì cambia tutto ! Se il Folletto facesse le stesse cose e costasse 500 euro ( per il sistema completo ) tutti direbbero che è una baggianta , cosa quello che costa e tutti dicono che è ottimo.

  139. ORA VOGLIO CHE QUALCHE MERDINA CON LA CRITICA SEMPRE PRONTA MI RISPONDA .

    QUANTI DI VOI HANNO VOTATO BERLUSCONI ? DIRETE VOI << E CHE C’ENTRA ORA ?

    SILVIO BERLUSCONI VENDEVA SPAZZOLINE ELETTRICHE PORTA A PORTA !

    SIAMO GOVERNATI DA UN VENDITORE PORTA A PORTA(LO è ANCORA VISTO IL SUO METODO DI PROPAGANDA) , QUINDI VEDETE DI NON ROMPERE TANTO I COGLIONI AI VENDITORI DELLA TUPPERWARE O DELLA FOLLETTO.

  140. Nunzio, non dirlo troppo forte, perché il tuo commento potrebbe essere interpretato come un UCCIDI UN RAPPRESENTANTE DEL FOLLETTO PRIMA CHE DIVENTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO!

  141. volevo solo vendere il folletto,
    di porta in porta a tutte le vekkine:
    camicie bianke, rigido colletto,
    e barba e baffi in fogge birikine.
    la demo ad aspirare scendiletto,
    le rate, donna mia, sono pokine,
    lo compri, guardi me, son poveretto,
    e non lo trova in tutte le vetrine!
    finké la nonna su del nono piano
    fecemi scender dritto, contromano.
    qui giaccio derelitto a sospirare
    ciò cui non fui capace di aspirare.

  142. Nunzio:
    “SILVIO BERLUSCONI VENDEVA SPAZZOLINE ELETTRICHE PORTA A PORTA !
    SIAMO GOVERNATI DA UN VENDITORE PORTA A PORTA(LO è ANCORA VISTO IL SUO METODO DI PROPAGANDA) , QUINDI VEDETE DI NON ROMPERE TANTO I COGLIONI AI VENDITORI DELLA TUPPERWARE O DELLA FOLLETTO.”

    Beati gli imbecilli che vanno avanti e che non si fanno domande

  143. Eh si! Fate pure gli ironici ma Silvio ha davvero venduto il Folletto ; anni fà vidi , sul giornaletto interno , una sua foto mentre era all’opera ad una fiera , ovviamente a Milano. Io non lo amo molto ma andateci piano a criticarlo : intanto è l’uomo più ricco d’Italia , un imprenditore eccezionale , presidente del consiglio , e buona parte degl italiani gli ha dato retta ( io non ho nemmeno votato ) , quindi qualche merito deve averlo. A ben pensarci Lui è come il Folletto : tutti lo criticano e poi tutti lo comprano !!!!!!!!!!

  144. forse aveva fiutato che sempre di un pollo si trattava.. Ammiro tantissimo queste persone capaci di essere grandi imprenditori partendo dal nulla , e oggi essere imprenditori di successo, come lo sono tanti di questi agenti folletto, non e facile .. complimenti credeteci perchè siete fantastici.

  145. Ma non è una follia comprare un aspirapolvere da un agente porta-a-porta, quando si può andare tranquillamente ad uno o più negozi per vedere e confrontare, sotto tutti i punti di vista, molti tipi di aspirapolvere? E non è ancora più da pazzi dover telefonare all’agente di vendita ogniqualvolta si ha bisogno di un pezzo di ricambio o di un chiarimento sul funzionamento del prodotto? Non esiste un comunissimo libretto delle istruzioni? Ma poi io credo che la FOLLETTO si comporti come la BANCA MEDIOLANUM del caro Presidant, la quale assume “a cottimo” dei venditori porta-a-porta che, se non raggiungono un certo numero di sottoscrizioni, non vengono pagati (=SCHIAVI). Naturalmente le sottoscrizioni che stipulano sottonumero vengono assimilate dai capi-area dopo che lo schiavo di turno, rinsavendo per disperazione, ha abbandonato il lavoro. E la Folletto più o meno fa uguale. ANDATE AL NEGOZIO!!!

  146. la folletto è una grande azienda, che da da mangiare a tantissime persone, con un pò di impegno e saper fare in questa azienda si può trovare il benessere!! dove si trova 1azienda che paga 2 volte al mese e con qualche giorno di anticipo?!?! non credo esista!dove troviamo 1azienda che mette tantissimi premi, non difficilmente raggiungibili? non credo esista!lavoro da 1 annetto in questa immensa azienda, e non credo di dover andare in cerca di lavoro. ho sposato questo progetto da qualche mese, diventerò agente di commercio. certo non è il massimo vendere aspirapolveri, ma mi ha dato il benessere….!!!grazie folletto!!!!
    zona aquila

  147. Caro Giuseppe, del commento pubblicato il 17-07-08
    non ho visto la tua aura da santo salvatore dei consumatori… ma tu che lavoro fai?
    sarai un impiegato statale che a non far nulla in ufficio arriva al suo stipendio tranquillo tranquillo…?
    Se invece lavori nel privato, e magari hai una aziuenda tua, chiudila per qualche anno vieni in folletto impara cosa è una azienda con tutti i requisiti possibili e poi qualora ne fossi capace rifai le stesse cose nella tua azienda.!

  148. Il commento di Giuseppe è fuori luogo! I libretti di istruzioni ci sono , anche per ogni singolo accessorio , e per i ricambi ci sono i centri autorizzati , è vero sono pochissimi , in Basilicata mi pare siano solo tre , però non ci si deve appoggiare all’agente , che spesso non è neanche capace di fare una seria manutenzione.
    Caro “Mignolo” , io non sò che azienda paghi ogni quindici giorni ma devi considerare che la Vorwerk non lo fà gratuitamente ma togliendoti l’ 1,7 % come cauzione , cosa credevi che fosse quella cauzione ? Il TFR ? E poi vogliamo parlare delle provvigioni non pagate perchè qualche consegna è slittata ? La Vorwerk ha pregi e difetti come tutte le aziende , c’è del buono e della m***a. Per quanto riguarda gli altri lavori io invidio quei mammalucchi che hanno vinto ( sappiamo tutti benissimo come) qualche concorso e possono permettersi di “lavorare” in qualche impiego pubblico ed avere , senza faticare , il loro bello stipendio caldo caldo sotto il sederino . Io lo dico apertamente : li invidio! Purtroppo non ho trovato un politico adeguato per raccomandarmi ! Caro Mignolo ma credi davvero che suonare i campanelli e farsi sbattere le porte in faccia sia il migliore lavoro del mondo ? Aspetta un altro anno poi vedremo !
    Sbagliano quelli che sputano sui follettari e sul loro lavoro e sbagliano i follettari fanatici a credere di essere dei privilegiati investiti dal “Sacro Fuoco del Folletto” . Ed io sò benissimo di cosa parlo!

  149. Ma che cacchio di aspirapolvere me devo compra’?
    Sono sommersa dai peli del mio Balù e non ne posso più.
    Nessuno di voi sa quale sia una scopa elettrica con giusto rapporto qualità/prezzo?
    help!

  150. Guarda se vuoi un bilanciamento ottima tra costi , anche di esercizio , ti consiglio un Dyson , come scopa elettrica è del tutto paragonabile al Folletto , per quanto riguarda i peli sui tappeti si difende molto bene ma costa 300 400 euro meno del Folletto. Ne esiste un modello appositamente studiato per gli ambienti con gli animali ma costa sui 600 euro .

  151. Veramente il 136 differisce poco dal 135 , è , palesemente , solo una manovra di marketing per far “invecchiare” il 135 e per poi poter vendere meglio il futuro 140 . LE differenrze rispetto al 135 riguardano preticamente solo il controllo “automatico” dell’ EB , per il resto , a parte i colori cambiati , non ci sono novità di rilievo .
    Parola di EX agente Folletto

  152. EVARISTO VISTO CHE SEI EX AGENTE FATTI ICAZZI TUA SUL K 136

    CAZZO STATTE ZITTO NO! LI DOBBIAM VENDERE COMUNQUE.

  153. criticate tanto il folletto e poi li comprate come niente.

    Facile criticare se non si vedela reale capacità del folletto…

  154. Sinceramente quella dei pulcini non l’ho proprio capita!
    Io , che non sono anonimo , dico quello che mi pare ! Se ho voglia di dire la verità sul 136 lo faccio , forse , caro “anonimo” hai paura proprio di questo . Tra l’altro se comunque il Folletto è un ottimo prodotto ( e lo è ) che differenza può fare se io dico la verità ?

  155. Grazie Evaristo per la risposta! Un dyson me l’hanno consigliato in tanti, però (per questione di spazio) sono più propensa per la scopa elettrica.

  156. Scusate ma ho schiacciato dei tasti per errore.
    Cara Luana
    LA Dyson produce sia aspirapolvere a traino , quelli per cui è nota , ed anche dei modelli verticali , come in DC 18 ( 500 euro da listino del sito Dyson ) che è praticamente una scopa elettrica , io lo conosco bene dato che è il modello che ho ; il confronto , anche di costo, con il Folletto lo regge benissimo ! Il Folletto costa 443 ma richiede dei costosissimi sacchetti ( 19 euro per 6 sacchetti ) , come prestazioni direi che sono allo stesso livello. Purtroppo la linea verticale della Dyson è penalizzata da un design raccapricciante! Veramente orrendo !L’assenza di sacchetti abbatte i costi di esercizio. Devo dirti , però , cara Luana che noi pulcini non abbiamo le idee chiare , sai tutti questi “pio pio” , questo afrore di mangime per polli , le idee si confondono , quindi ti consiglio di andare in un negozio che abbia i Dyson e guardarteli bene .

  157. in calabria, con la scopa della folletto diamo inclusa ai clienti x 3 anni il nuovo servizio cortesia. praticamente ogni anno x 3anni al cliente tramite bartolini arriva a casa il famoso set farfalla, dotato di 6 sacchetti, 6 profumini ed 1 microfiltro. alla fine dei 3 anni, la casa chiamerà la cliente e proporrà il rinnovo del contratto di abbonamento facendole il 3×2.non è tantissimo..ma è già una grande cosa x l’abbattimento dei costi di manutenzione.

  158. oggi go ricevuto un follettista….sono prorpio folli!! voleva per forza vendermelo e non la smetteva di dirmi che a meno di 1260 il modello 136 non me lo poteva dare ed oltretutto avrebbe dovuto vendermelo entro sera altrimenti l’offerta non era più valida!!! SONO PROPRIO DEI FOLLI VISTO CHE SU E-BAY LA SCOPA LA TROVI A 450 EURO

  159. Caro ppp
    Quello che vendi è il cosidetto “prepagato” che , come dice il nome stesso , di solito è già compreso nel prezzo totale.
    Caro Maurizio la scopa 136 costa 443 , senza prepagato ; per 1260 ti danno la scopa , il set di pulizia aerea ed almeno uno degli accessori ( battitappeto , lucidatrice oppure il mitico picchio).
    Però non sono folli , devi sapere che certe volte i capi vendita indicono delle “gare” tra agenti , chi fà più pezzi nella giornata (o settimana) si becca un premio , è pratica diffusissima tra i venditori , non solo del Folletto ; per quello il tipo aveva tutta questa fretta.
    Almeno te lo ha pulito il materasso , io lo facevo sempre , è particoalrmente divertente vedere la faccia delle persone quando tiri fuori dal materasso la schifezza.

  160. Quoto da opinione su un blog:

    Qualunque cosa ti vengano a vendere a casa è una fregatura in partenza, dato che devi pagare tu, profumatamente, le persone che ti fanno la dimostrazione: sono molto convincenti, dato che fanno dei corsi speciali per esserlo, ma lo sono anche i truffatori.
    Per quanto riguarda il Kirby è una fregatura più grossa di quella che hai già preso (Folletto), cioè un aspirapolvere venduto a 10 volte il suo valore.
    Ti avverto che a me, che per divertirmi li ho tenuti molto sulla corda fingendomi indeciso, sono arrivati a 2700 euro: non cascarci comunque e al massimo vatti a comprare un Dyson o qualche altro aspirapolvere di buona potenza, poi fatti da solo una bella dimostrazione per la moglie con dei filtri bianchi(tanto la tecnica l’hai vista).

  161. Cara Lucia
    Non cavalcare il cavallo del qualunquismo e non mischiare la m**** con il risotto coi tartufi , ossia il Kirby col Folletto . Il Kirby è una mezza baggianata che ha la sua forza in una spropositata potenza di aspirazione , nella casistica sono numerosi i casi di materassi scuoiati , divani scorticati e moquettes in alopecia ; il prezzo poi supera i 2500 euro , il Folletto costa almeno 1000 in meno e non danneggia nulla . Io ho un grande disprezzo per la Vorwerk e per parecchi dirigenti che ci lavorano per come mi hanno trattato , e come continuano a trattare altri agenti , ma occorre essere obbiettivi sulle qualità dei prodotti . Il Folletto è validissimo , certo costoso , io infatti ho scelto un Dyson , ma efficace , il Kirby è una baggianata !

  162. ehi, glielo avete detto voi alla signorina del Folletto di venire da me ieri sera? Che io dal balcone le ho chiesto “lei è amica di Alessandro?” così quando lei mi ha detto di no io non l’ho mica fatta salire

  163. Mi sa che devi aprire un blog solo per questo post, hai più commenti qui che nella Divina Commedia versione Giacalone…

  164. Caro evaristo, non è che a noi venditori le tue pseudo verità sul 136 fanno paura o altro… semplicemente ti rendi ridicolo!
    Forse sei scoppiato, come venditore perchè non piazzavi quelle che chiami scope elettiche?
    Allora anche per una questione di stile, e di rispetto verso una azienda che ti ha dato provvigioni eque al tuo lavoro, sempre che con la tua presunzione riuscissi a venderle, abbi rispetto verso una azienda! Sicuramente è caro sicuramente i dirigenti ci guadagnano.. ma è attentissima ai clienti che lamentano qualcosa, ha brevetti originali, ed è trasparente:parlo di una azienda che opera anche in italia: ne conosci altre che hanno questi e altri meriti? Vai a fare il venditore da altre parti se ne sei capace… vediamo poi come si comportano la..

  165. CAro Francesco
    L’azienda per cui lavoro oggi , vendendo prosciutti , mi tratta in maniera euqa : metà provvgione subito , metà al saldo della fattura da parte del cliente , un fisso mensile che mi aiuta a recuperare le spese. Guarda bene la fattura Vorwerk , lei vi dà subito le provvigioni ma si trattiene una cauzione ; alla fine non sò cosa sia meglio o peggio. Di certo tu sarai un ottimo agente Vorwerk perchè non hai dubbi , e per lavorare bene alla Vorwerk non bisogna avere dubbi ma credere alla “Santa Azienda” in tuto e per tutto ; buon pro ti faccia ! Io mi sono stufato!
    Le mie non sono “Pseudo verità” sul 136 , è proprio così ; metti l’ EB del 136 sul 135 e vedrai!
    Condordo con Dome che rimarca come si chieda correttezza assoluta dai follettari per poi farsi fregare da assicuratori e venditori vari.

  166. io sono 1 rappresentante folletto se vuoi vendere devi ssere un po bastardo senno’ cambi mestiere è cosi..

  167. in un mondo di merda e falsita’ si pretende onesta’ è lealta’ solo dai rappres.della folletto come che gl’altri fossero tutti santi.. tante ditte hanno prezzi piu bassi xke’ sfruttano i popoli sottosviluppati affamati..di conseguenza abbattono i costi della manod’opera..tutto li’

  168. vorrei dire la mia sul fatto del vendere il folletto.
    Sono un venditore anche io del folletto,e per mè questa azienda mi ha dato grosse soddisfazioni e guadagni sopra alla media.
    Non e facile vendere, non è un mestiere da tutti, ma questo lavoro ti insegna un arte fantastica, e ti rende molto forte.
    Già comunque vendere un prodotto ottimo che tutti lo conoscono è un vantaggio e ti aiuta, sicuro che dopo devi metterci il tuo, sul fatto della simpatia e trasmettere al cliente una certa fiducia, anche perchè dalla mattina sul campanello per poi trasmetterlo in dimostrazione per poi vendere un prodotto che costa 1800 euro per noi venditori è una soddisfazione.( sul fatto della fiducia che diamo al cliente e sulla qualità del rapporto che hai con la gente)
    A me tutte le vendite anche quelle più difficili mi danno molta soddisfazione e voglia di fare ancora di più.
    Sto veramente guadagnando molto, e non ci criticate per favore perchè tutti i lavori si devono rispettare!

  169. Caro Evaristo, un mese fa ho avuto la gioia di una dimostrazione Kirby, alla modica somma di euri 4.900, dopo la telefonata del capo mi faceva 1.200 euri di sconto!!!
    Non li ho mandati al quel paese perché la dimostrazione la faceva un’amichetta entrata nel tunnel della Kirby!

    Che bello questo post, ha vita propria!

  170. Carissima lucia volevo proprio suonarti al campanello l altro ieri ero a monrupino, ti ho saltato e pensa 5 case su 10 della via ho venduto, mi manchi tu per fare il record…. ciao cara mia streghetta

  171. ciao,
    sto valutando la proposta che mi è stata fatta di entrare a far parte della folletto, ovvero diventare una vendidtrice, inizialmente una PVjunior per diventare poi un agente folletto.
    mi rivolgo sopratt a chi già fa questo lavoro,,,,consigli, idee, opinioni di qualsiasi tipo , tutto quello che potete dirmi lo leggerò volentiri

    grazie e ciao

  172. Ciao iaia, di che zona sei?
    Allora cara, entrare in folletto ti porta molti vantaggi.
    E un lavoro fantastico, perchè ti porta a stare in contatto con tantissima gente ogni giorno, ti porta in un livello culturale sopra la norma, non sei sotto padrone ( partita iva) e quadagni sopra la media ( più fai più guadagni).Il vantaggio del PVJ e che avete 11 mesi contabili più una straordinaria scala premi.All ‘ inizio sarai sicuramente aiutata dal capo gruppo che ti scoprirà i segreti del nostro mestiere.Bisogna all ‘ inizio stare molto attenti a come lavora il cAPo gruppo e chiedere tantissimi onsigli di chi è tanto dentro in questa stupenda azienda. Un mio consiglio e di fare tante dimostrazioni ( io all inizio ne facevo di media 6 al giorno) anche perchè poi più si a confidenza con il proprio dimostrativo, più la fiducia nostra nel venderlo aumenta,di conseguenza il prodotto si vende che è una meraviglia.Non avere paura di entrare in folletto, a me è cambiata la vita credimi. Tanti auguri per il tuo successo

  173. CAra Iaia
    Quello che ti ha scritto in caro Daniele non è tutta la verità o almeno non è che una delle molte verità del mondo Folletto. Prima di tutto mi pare che sia cambiato il percorso da PVJ , credo sia ridotto a cinque o sei mesi ma non ne sono certo essendo uscito . Altro discorso lo merita la “straordinaria scala premi” , sulla carta è straordinaria ma nella realtà non è sempre così dato che la Vorwerk paga sul CONSEGNATO non sul VENDUTO , quindi possono scalare di accredito in accredito dei pezzi , con il rischio di perdere soldi e premi. Inoltre , per i pagamento rateali , la Vorwerk si trattiene una percentuale ( tra l’uno ed il due percento ) del valore come “garanzia” se il cliente paga ti verrà ridata altrimenti se la tengono , inoltre ci sarà lo storno della provvigione anticipata dalla Vorwerk stessa . Per quanto riguarda la partita IVA ricorda che non sono solo gioie ma anche dolori , per i PVJ la Vorwerk provvede a trattenere il 23 percento come anticipo tasse , questo vuole dire che la cifra pagata potrebbe non essere sufficiente , se nell’anno dovrai pagare di più lo farai tu dopo ; discorso similare per l’INPS , ai PVJ viene detto che non devono pagarla ma la cosa è ambigua , in quanto il pagamento è esentato per chi matura meno di cinquemila euro di reddito all’anno , quindi tu puoi anche non pagare l’INPS ma poi , se fai più di cinquemila euro di reddito lo pagherai dopo!!! Attenta poi a trattenerti l’IVA che dovrai pagare ; il mio consiglio , comunque , è quello di fare vedere il contratto ad un ottimo commercialista .
    Consiglio ancora più utile : TIENI GLI OCCHI APERTI !!!!! Alal Vorwerk usano tanta vaselina ma il risulatato è , purtroppo spesso, lo stesso ; testimone di questo fatto è lo spinto vorticare di agenti .
    Tanti auguri per la tua decisione!

  174. Ha suonato alla porta una certa Frison Graziella mi ha chiesto di vedere il nuovo folletto… ho accettato… a fine dimostrazione mi ha fatto sentire una vera maiala perchè gli ho detto che lo avrei comprato fra qualche mese… la folletto dovrebbe mandare in giro gente più educata. ho comprato una joel almeno la dimostratrice era educata!

  175. IO ABITO A SCURELLE NON SO SE è LA STESSA FRISON GRAZIELLA ANCHE AME HA DETTO SE AVREI AVUTO IL CORAGGIO DI TENERMI UNA CASA COSI PIENA DI POLVERE IO A CASA MIA FACCIO QUELLO CHE VOGLIO NON FACCIO MAI PIU ENTRARE IN CASA MIA UN AGENTE FOLLETTO

  176. ciao Daniele,grazie per avermi risp., per ora nn sono ancora di nessuna zona, mi hanno solo proposto di entrare a far parte della Folletto e sTO VALUTANDO LA PRoposta ke mi hanno fatto, perchè a dire la verità, senza nulla togliere o contestare alle persone con cui ho parlato della Folletto, sembra propio quasi ci siano un sacco di PRO e nn molti CONTRO.Effettivamente te la propongono propio come una bella cosa, certo ti devi impegnare impegnare impegnare, ma cmq soddisfacente e vantaggiosa sotto diversi aspetti, ma pur spiegandoti per quel ke possono e vogliono anke gli aspetti fiscali ed economici(stipendio, trattenute, premi, incentivi ecc ecc) è propio questo vasto argomento ke mi lascia molto perplessa e rigrazio molto te Evaristo per tutte le cose ke mi hai scritto ke nella loro confusione (per le mia ignoranza in materia)mi stanno già chiarendo un po la situazione,,,effetivamente ti fai un po prendere dagli aspetti economici a cui potresti mirare, ma se su tutto l’impegno ke ci metti ci devi ripagare in altri modi,,,ciaoooooooo,,,allora continuo a sbattermi nel lavoro ke faccio già ,senza la preoccupazione e sopratt il dubbio di nn sapere quello ke mi metto in tasca alla fine del mese.Booo nn so, se senti chi ci lavora per tanti effettivamente è un impegno soddisfacente, bello ed appassionante, se senti chi ci è uscito dal mondo della folletto, nn è stato molto entusiasta,

    grazie continuate a scrivermi

  177. CIAO iaia, quello di evaristo comunque è vero sicuramente anche quello che ti ho detto io anche.. il fatto è che questo lavoro non è facile all ‘ inizio, come tutti quelli che hanno iniziato si sono fatti un mazzo certi meno certi tanto, ma è la personalità che ti aiuta a venire fuori e maturare. E un mestiere, anzi un arte che vai ad imparare perchè fare il venditore ti porta poi ( con un corso agente gratuito pagato dalla folletto) a diventare agente di commercio lavoro ricercato da qualsiasi concessionaria o azienda di rappresentanti.Il fatto e che non ti sbatti pensando che alla camera di commercio devi pagare più di 2500 euro per avere un titolo di agente.Dopo avuto puoi fare quello chwe vuoi.Gli alti e bassi ci sono in tutti i lavori, tasse ( e ne ho pagate…) come evaristo sicuramente.. sai che su uno stipendio mensile ( diviso in due quindicine) tipo 4000 euro togli il 20 % il resto e tuo. Hai libero spazio e di organizzazione fin che vuoi alla folletto e per mia esperienza ti rende felice sicuramente. Prova prima di decidere di continuare questa avventura tanto il contratto non è con preavviso te ne puoi andare quando vuoi.. ok? cmq media 15 apparecchi ogni 15 giorni ti porti a casda sui 1200 1300 euro all inizio. Sei molto seguita credimi e non ti lasciano sola fin quando non impari ad arrangiarti. Ho iniziato anche io cosi credimi e sto ancora imparando. Prova e se non ti piace grazie ed arrivederci. ok? ciao e buona fortuna

  178. Caro Daniele
    Mi pare che la tua percentuale del 20 sia un tantino ottimistica , diciamo , più realisticamente , il 50 . Detto questo il guadagno è funzione delle vendite , il migliore d’Italia 2007 mi pare abbia fatto 600 solo nel mese (doppio) di settembre , quindi si è intascato un bel gruzzolo , ma la media è assai più bassa. Devo dare ragione a Daniele quando consiglia a Iaia di provare , io ci metterei un paio di postille : provaci se sei giovane e vuoi fare esperienze e provaci se il lavoro che fai ora ti fà proprio schifo ! E’ vero che dopo la Folletto ti cercano in parecchi ma in molti rami di vendita il “sistema folletto” , assai aggressivo , non porta risultati , soprattutto nei settori dove si deve fidelizzare il cliente.
    L’affiancamento iniziale è soggettivo , nel senso che alcuni capi vendita ti seguono altri se ne fregano dopo 5 giorni ( come accadde a me a suo tempo) , in questo settore non c’è una regola , dipende anche da te.
    Anche la libertà è funzione del capo vendita , ci sono alcuni che se hai il nodo alla cravatta storto o le scapre non lucide ti manda in ufficio dal capo distretto , ci sono altri che ti lasciano muovere come vuoi tu , tutto è vario , talvolta nebuloso , talvolta (spesso) tra libertà e cialtroneria il limite è davvero minimo.
    Cara Iaia , decidi tu!

  179. Evaristo x ho sei anch un pò pensante cavolo. Ho capito che hai avuto una batosta e che non ti sei trovato con il folletto, ma ora sei anche un po esagerato. Io nella mia zona (distretto di gorizia) mi sto trovando da dio.Se tù hai avuto capi distretto teste di cazzo, di certo non e colpa tua non ti pare? lasciamo a iaia ad iniziare sarà capace anche lei di decidere nò? Poi lei se ne accorgerà, non e stupida e sicuramente è anche coraggiosa perchè il mio lavoro come il tuo non è facile. IAIA prova e valuta bene, per il mio che sto facendo sono soddisfatto poi sei tu che decidi non noi. ti stiamo dando consigli,e personalmente rispetto evaristo per le sue idee da ex follettaro,io che sono giovane ho scelto questa via perchè sono stufo di essere comandato dal padrone della fabbrica o del ufficio, e volevo mettermi alla prova di che cosa sono capace realmente. ci sono zone indecenti e ne ho sentito parlare, ma ci sono zone anche che lavori bene e vendi anche molto. ciao evaristo e scusami se ti dico la mia

  180. ok ragazzi grazie per quello ke scrivete ma nn prendetevela così,,,dai vorrei propio solo avere dei consigli nn dei batti-becchi tra di voi,,,daiiiiiiiiii,,,allora, dove lavoro ora nn è ke sono alla disperazione, vorrei evitare di arrivarci, non ho grossi problemi con i colleghi nè grandi divergenze a livello di rapporti lavorativi, ma è forse sopratt il lavoro in sè e di conseguenza alcuni “problemi” a livello di organizzazione aziendale ke mi mandano in crisi,,,ora spiegare il tutto sarebbe troppo lungo ed inutile,,,,quindi mi sto guardando in giro, nn mollerei il lavoro ke ho da un giorno all’altro per andare chissà dove, solo ke nel guardarmi in giro è capitata questa proposta della folletto ed è propio perchè vorrei valutare bene la cosa ke vorrei sapere il più possibile, sia le cose positive ke quelle negative,,,
    tipo Daniele,,dimmi,,,come si svolge una tua giornata tipo???lavori sempre anke il sabato e/o la domenica?ti trovi in difficoltà con i vari discorsi fiscali (versamento iva?trattenute? ecc???)ed alla fine di media,,,quanto ti porti a casa alla fine del mese?anzi ogni 15 gg?scusa l’interrogatorio, a cui sei libero di risp o no, ma tanto nn conoscendoti nn ti dovrebbe nemmeno interessare farmi sapere queste cosine,,no???!!!da quanto sei in folletto tu?

  181. Ciao iaia. Tranquilla sono disponibile a dirti tante informazioni.
    Io ho iniziato nel ottobre 2007, sono stato seguito ogni giorno da uno dei capi gruppo migliori nel settore. In due mesi ho capito il metodo aziendale folletto. Mediamente mi facevo 4 5 dimostrazioni ( aiutato) al giorno per far si che l allenamento quotidiano sia nel gestire il campionario sia nel contrattare mi entri in testa come una bibbia.Da gennaio sono partito in quarta, facendo molte vendite.
    La mia giornata tipo è questa:
    8 e 30 caffè e ritrovo con il gruppo per parlare della giornata e registrare gli ordini fatti nella giornata prima.
    ore 9:30 12:00 acquisizione in zona mediamente mi prendo 3 dimostrazioni al giorno ( l azienda ti chiede questo una dimostrazione su 3 si vende e automatico)

    pranzo , e dipende dopo a che ora si prende le dimostrazioni.
    La mia organizzazione è cosi dipende anche dalle stagioni che si incontrano durante l anno.

    ora che è agosto inizio con la prima alle 13:30 14:00
    la seconda alle 15:30 16:30 la terza 17:30 18:30 oppure 19:00
    Dipende dalle persone che si incontrano. Se sono persone in penssione e logico che la fascia dopo prANZO si prende in considerazione. La seconda e terza fascia per i lavoratori part time o marito e moglie lavoratori ( e più prolifici!)

    mediamente al mese finisco con una media dai 30/40 macchine al mese.
    Fatturo ogni mese 4500 5000 euro logico che devi togliere l iva.

    E logico che un pò devi stare attenta con i pagamenti iva ecc. Ma se sei regolare nel trattenere le tasse non ci sono problemi. Puliti di soldi in tasca sono dai 3000 hai 3500 diciamo un buon stipendio.
    Hai grosse soddisfazioni credimi in questo lavoro. Io ho dovuto organizzarmi le giornate così anche perchè sono un giocatore di rugby di serie A e ogni giorno mi alleno. Tu ti puoi modificare la giornata come vuoi… sappi che lòa fascia serale e la più gratificante.

    ps Durante la giornata di media ti prendi due fanculo dalla gente!!!

    tranquilla è normale

    se hai altre domande fai pure.

    Di dove sei di bello?

  182. se vuoi raggiundere un risultato iaia devi lavorare anche il sabato.
    Certe volte se non ho impegni lavoro di sabato

  183. eeeee vedi ,,,,vista dal tuo punto di vista sembrerebbe propio tutto rosa e fiori, o quasi,
    ma nn succede mai di nn riuscire a vendere???un po è quello ke mi lascia perplessa,,,com’è ke tutti i gg qualcuno della stessa zona ke stai girando, compra un folletto od un pezzo di quello???
    nn avendo un minimo di fisso mi manda un po nel panico questa cosa,,,cosa fai se nn ti venisse così facile vendere???
    ma tra un appuntamento e l’altro ke fai??

    Lucia,,,in ke senso è un pilone ??? è un po un pezzo grosso??

  184. Il pilone è il suo ruolo nel rugby, sicuramente non è un fuscello. Sarà per questo che vende tanto, i clienti avranno paura di essere menati da un energumeno. Prova tu a dire di no…nel dubbio, compro.

  185. ebbene si io gioco pilone destro nella hafro rugby udine che milita in serie A1 del campionato italiano. Sono anche grande e grosso ma sono molto delicato sopratutto con le signore e signorine.. 🙂

    E logico non tutti i giorni vendi ma crei tu il giro di dimodtrazioni.. più gente vede il prodotto più dopo anche se non comprano compreranno in futuro.. mediamente a fine mese ricevo dalle due alle tre chiamate di conferma di acquisto.

    Non farti problemi anche se non si ha un fisso inizialmente avrai l appoggio del capo area per il raggiungimento delle 15 macchine o 23 se non sbaglio al mese.. hai una scala premi. Mi facevo anche io queste domande non solo te. TUtti i miei colleghi sono partiti da zero con l esperienza e la costante determinazione si fa tuttto.

    tra un appuntamento e l altro sai cosa faccio? mi leggo il giornale bevo un caffè mi pulisco il campionario faccio due chiacchere e vado a dimostrare… un lavoro senza nessuna carogna dietro che ti dice cosa devi fare!! questo è il mio lavoro e spero se decidi il tuo. baci

  186. Saluti a tutti i partecipanti al blog, visto che è la prima volta che vi partecipo. Sono anch’io un venditore Vorwerk da 4 anni. Ho letto le svariate opinioni di ognuno di voi e alcune affermazioni mi hanno lasciato esterrefatto. Si possono criticare le azioni sbagliate di qualche venditore, e si può capire chi non ama il folletto, d’altro canto nessuno li obbliga ad acquistare un prodotto indesiderato per quanto valido possa essere. Voglio sfatare alcune libere interpretazioni di questa attività, che nella maggior parte dei casi viene svolta con la massima serietà e il massimo impegno. Io lavoravo fino a 4 anni fa in una Grande fabbrica con un contratto a tempo indeterminato, facevo i tre turni e dormivo di media 4 ore al giorno, gli ultimi due anni si faceva continuamente cassa integrazione a rotazione con un abbattimento del salario del 50% condiderando la perdita di parte degli istituti come inps, 13° e ferie, cioè le settimane che facevi cassa non maturavano questi istituti.Ciò significava in termini di salario che invece dei 1300,00€ mensili ne prendevo 800,00€, e pagavo un affitto di 550,00€ + spese condominiali = rischio sfratto! Bene decisi di mollare il “sicuro” lavoro della fabbrica, lessi un annuncio della Folletto sul giornale e mi presentai ad un colloquio con un responsabile, il quale mi disse di provare prima di licenziarmi. Morale della favola presi la decisione senza pensarci 2 volte, dietro la sorpresa dei miei compagni di lavoro che mi dissero che ero pazzo ad abbandonare un lavoro sicuro. La mia risposta è stata: Preferisco gli imprevisti della vita che una sicura vita di M…! Mi misi in gioco e fu amore e guadagno (avevo una moglie disoccupata e una figlia che studiava, e 43 anni). Ho recuperato gli affitti, ho permesso a mia figlia di terminare gli studi e ho pagato il dentista.In questi 4 anni ho venduto quasi mille motori vorwerk, non c’è mai stata una persona che mi abbia mandato a quel paese, i miei clienti sono soddifatti del prodotto e a volte mi richiamano perchè delle amiche o dei famigliari vogliono acquistare il prodotto. Certo questo è un lavoro autonomo, devi organizzarti le giornate, ti devi porre degli obiettivi, ma sei libero, non devi timbrare il cartellino, la notte dormi. Puoi finire di lavorare alle 22,00 o alle 15,00, quando decidi di andare in ferie non devi chiedere il permesso al capo, quando devi sbrigarti delle pratiche stacchi dall’attività e le sbrighi senza chiedere il permesso a nessuno. Le famiglie che usano il sistema di pulizia vorwerk sono in stragrande maggioranza soddisfattisime dei risultati che ottengono. La società è seria sia nel rapporto con i suoi collaboratori che con la propria clientela. I centri di assistenza sono ufficiali Vorwerk e sono diffusi su tutto il territorio italiano. Occupa circa il 30% del mercato degli elettrodomestici per la pulizia della casa. è un azienda che è sul mercato da oltre 70 anni, se il prodotto fosse davvero caro o di scarsa qualità avrebbe già chiuso i battenti da un pezzo. In maggioranza Le vecchiette comprano quasi escusivamente la scopa elettrica e non il sistema completo x cui non si svenano e hanno a disposizione un’aspirapolvere potente, leggero e maneggevole che le aiuta a liberare la propria casa dalla polvere.Gli aquirenti sopra i sessantanni sono il 5% del totale, quindi non si fregano le vecchiette. Altro consumo non da un giudizio equo del rapporto qualità prezzo, in quanto usa il prezzo totale del sistema completo composto da 4 motori e lo compara con altri aspirapolveri momomotore privi di battitappeto, lucidatrice e spazzola divani.

  187. “Il Folletto del Mulino Bianco”
    Allora sarò stato io iellato a trovare un capogruppo svogliato , un capo distretto che si annota i numeri di targa della macchina per controllare dove sei e cosa fai. Sarò stato io che dovevo giustificarmi ad ogni piè sospinto per i miei movimenti ! MAh?

  188. Al di là delle facili ironie e delle battutine sarcastiche lavorare come venditore porta a porta è difficile e non tutti lo possono fare.
    Con impegno e serietà è un lavoro onesto e ben retribuito che la maggior parte delle persone può imparare a fare, non tutti però.
    Il capo gruppo è un supporto importante, soprattutto nei primi mesi, ma poi bisogna imparare a camminare con le proprie gambe senza aspettarsi che sia lui a farci guadagnare a fine mese, e, almeno per quanto ne so io, nessun capo distretto impegnerà il proprio tempo a seguirti per strada per vedere cosa fai… almeno fino a quando il tuo comportamento non diventerà un elemento di negatività per i colleghi, i clienti o l’azienda.
    Ma questo non perchè il capo distretto ti “ama”, ma perchè è interessato al risultato, che non si ottiene certo facendo uscire dalla azienda i buoni venditori (reali o potenziali).

    Questo in linea generale, poi, certo, le persone non sono tutte uguali e anche il loro comportamento non è mai lo stesso, la fortuna è bendata e la sfiga no, eccetera eccetera… e una rondine non fa primavera.

  189. Ebbene si Luca io ho dato spettacolo di me stesso cercando , nudo , di prendere il volo cavalcando un Folletto ! D’altronde è una scopa , benchè elettrica , e tentavo di imitare una mia amica befana ! Certo è solo per quello che il capo distretto mi seguiva , decisamente più misterioso perchè seguisse anche tutti gli altri , a turno ovviamente . Mah ? Forse temeva fenomeni di emulazione . D’altronde finchè c’è vita c’è speranza ma non ci sono più le stagioni di una volta.

  190. Dobbiamo dare tutti il nostro contributo affinché gente onesta che vuole lavorare possa INFORMARSI PRIMA su gentaglia come i kirbysti.Postate quindi info ed esperienze utili sul sito che ho citato qui sopra

  191. Ho appena acquistato la scopa folletto o il folletto scopa, e mi sono imbattuta in questo sito, fortuna che l’avevo già acquistata altrimenti cambiavo idea…
    Volevo chiedere ai follettari che tanto imperversano qui: mi hanno venduto la scopa col cuore, l’accessorio che credo si chiami pulilux, dicendomi che avrebbe lavato a secco i pavimenti; bhe proprio lavarli no, li lucida bene, ma le macchie secche non si tolgono. Ovvio direte voi, ma io mi sono fatta convincere ad acquistarlo proprio perchè mi hanno detto che lavava i pavimenti… Comunque ieri ho fatto così: dove c’era la macchia ci ho spruzzato (col nebulizzatore) un po’ di vetril e ci ho passato su ul cuore: ottimo risultato direi, ma la mia domanda è questa l’uso è sicuramente improprio si rovineranno le spazzole (quelle del tipo abrasivo) o posso continuare così?

  192. l uso che fai e normale perchè le spazzole abrasive hanno 600 ore di lavoro e sono le uniche che si cambiano . le macchie pesanti si levano proprio con quel metodo tranquilla. la pulilux e straordinaria non sottovalutare la potenza e l efficacia del nuovo folletto complimenti invece per averci scelto

  193. Tratta il tuo Folletto (quello col cuore) come un oggetto: se non pulisce le macchie prendilo a calci nel didietro, lui e chi te l’ha venduto.

  194. Scusate la mia insistenza, ma vorrei invitarvi a esprimere le vostre opinioni riguardo al kirby anche sul mio sito.Parliamodelkirby.roxer.com é stato indicizzato pure da google, e notizia migliore di questa non potrebbe essere altra che quella di ottenere anche le vostre testimonianze, affinchè possa essere più semplice per tutti gli onesti lavoratori (…o aspiranti tali) INFORMARSI PRIMA.

  195. COSTA TANTO IL FOLLETTO E VERO LO DICE UNO CHE LO VENDE MA PER QUELLO CHE Fà POTREBBE COSTARE MOLTO DI PIù.

    tUTTI SI Lamentano ma tutti lo comprano.
    volete un dato solo nel mese di settembre di quante macchine abbiamo venduto in tutta italia?

    139672 apparecchi SOLO NEL MESE DI SETTEMBRE

    BRAVO IO BRAVI TUTTI GLI AGENTI CHE ADORANO QUESTO FANTASTICO LAVORO

  196. Caro Daniele
    ottimo risultato, bravi!
    Ma evitiamo di dare i numeri un pò a caso, avessi almeno arrotondato alle migliaia…

  197. non ci crederete mai!! una mia omonima è una rappresentante della folletto!!! troppo forte parlare con una persona che ha il tuo stesso nome e cognome: non ho resistito ho comprato la scopa!! però le ho chiesto lo sconto omonimia e… assurdo!! non è previsto!? In compenso sfollettare mi rilassa da morire; il fatto di avere speso tutti quei soldi mi convince sempre di più di pulire molto più a fondo. e mi sento meglio. almeno questo..

  198. I dati forniti da Daniele possono anche essere veri ma occorrono due precisazioni. Primo : il “mese di settembre” in Vorwerk è inteso come “mese contabile” che , quest’anno , partiva il 21 luglio , giorno dell’uscita del modello 136 , e terminava il 22 settembre ; quindi , solarmente ,sono due mesi ! Secondo : quando in Vorwerk si parla di “apparecchi” non si intendono , necessariamente , i Folletti , 1 (uno) apparecchio può essere : la scopa elettrica ( il vero Folletto) , il battitappeto , la Pulilux (il famoso cuore) od il superfluo picchio , tant’è che il sistema completo è detto “quadrupla” , dal numero di apparecchi che comprende.
    Questo , caro Daniele , dovevi dirlo anche perchè , comunque , è un ottimo risultato.

  199. be insomma se devo spiegare tutto… comunque e vero ma e veramente un bel risultato complessivo nel MESE CONTABILE DI SETTEMBRE

  200. In questo caso che l’eccessivo dettaglio, il numero sparato alla unità, invece di provare l’affermazione data “tutti si lamentano ma tutti lo comprano” ottiene l’effetto opposto chiamando a gran voce tutti i detrattori e coloro che giocano con i “distinguo” a contestare il numero e non l’affermazione che lo ha generato.
    Se il numero è poi impreciso si presta il fianco a critiche ancora maggiori, ma speriamo di no….
    Ribadisco e riaffermo l’ottimo lavoro.

  201. Daniele si è sbagliato i pezzi venduti in tutta Italia , nel mese contabile di settembre sono stati 190.000 !!!

  202. Siamo ai numeri al superenalotto!!!!
    Va bene che vale una ottantina di milioni ma li dovreste giocare sulla schedina, non nel blog…
    Comunque per non sfigurare darò un numero casuale anch’io… vediamo…. 194.998 che ne dite? vi piace?

  203. Saluti a tutti, conosco venditori folletto che dati alla mano vendono 100 150 motori al mese..secondo loro con il semplice porta a porta ..come faccio io da 1 anno. MA NON è possibile!! voi follettari presenti AIUTO ! i capi dicono dimostrare dimostrare dimostrare..1 vendita ogni tre dimostrazioni !! Ma non è cosi e credetemi sono gentile educato rispettoso preparato appassionato..ma a malapena sto riprendendo le spese ..(gasolio, pasti fuori casa ecc ecc ) che mi dite?? ciao a tutti

  204. ciao dubbioso, devi assolutamente stare tranquillo, anche i capi hanno passato momenti come i tuoi e come i miei.. di media quanto fai al mese? e normale che un anno di comprensione e d ritmo deve succedere. dimostra sempre più lavoro fai più crei volume piu si vende.
    Arriveranno anche per noi media 100 150 apparecchi. Quanto hai chiuso settembre? ciao e tieni duro

  205. Ciao ragazzi, anche io ho comperato l’altro giorno una libreria Jònsi con delle sedie Gunnarson ma volevo sapere se anche a voi vi mancano le brugole.

    Scusate, ho sbagliato post. Ciao.

  206. Caro “Dubbioso”
    PEr forza che non fai 100/150 apparecchi al mese ! Sei , per tua stessa ammissione “gentile educato rispettoso ” . con tali caratteristiche non venderai più di 20/25 apparecchi al mese ! Devi essere si appassionato e preparato ma feroce , cattivo , insistente , spietato , non devi guardare in faccia nessuno , vendere a chiunque senza farti problemi , vecchi , malati rimbambiti ( a questi ultimi vendi 5 pezzi , non lo dici e ,quando vai a fare il montaggio , freghi loro una scopa od un EB dicendo che l’hanno mandata in più , poi li vendi in nero ) ; così , in Folletto , si fanno i soldi ed i pezzi !
    Se non ci riesci , aspetta che ti mandino al corso per agente e poi vai a vendere qualcos’altro.

  207. Bravo Evaristo! Mia cugina era indecisa se fare la venditrice del Folletto. Poi, dopo aver partecipato ai corsi iniziali, ha deciso di fare la chiromante. Testuale: “perchè devo fregà la gente porta a porta, li faccio venì in casa mia!”

  208. Prima bussarono al citofono, poi dopo qualche minuto alla porta. Non chiedo mai chi è. Aprii e dal finestrone di fronte venni investito da una mare di luce. Era una giovane coppia che sorridendo e avvolti in un alone azzurrognolo, dissero: – Buongiorno –
    – Buongiorno – risposi con gli occhi socchiusi.
    – Lei è il signor Ermanno Delle Vedove, giusto? –
    – Si –
    – Io mi chiamo Folletto – disse il giovane in giacca e cravatta e dal sorriso simpatico, e sghembo –
    La giovane disse: – Io, invece, sono Janara – mostrando una bellissima dentatura, affilata. Una volta entrati, dissero che erano fidanzati e che per l’estate prossima si sarebbero sposati. Dissi: – Auguri – con un sghembo riso. Poi aggiunsi: – Per caso vi ha visto qualcuno bussare ed entrare da me ? – – No, nessuno – dissero guardandosi –
    – Aspetto qualcuno – li rassicurai. – Ma a cosa devo la vostra gentile visita – dissi calmo. Prima che Folletto iniziasse a snocciolare le sue argomentazioni di certo convincenti, buone e sagge, Janara portandosi una mano alla bocca sottovoce, ma non abbastanza, disse: – A chisto c’o facimmo –
    – Vi faccio il caffè? – risposero che già ne avevano bevuti due. Io però fido sempre sul bicchiere d’acqua. L’acqua li frega, sicuro. Se caso mai, un giorno, doveste decidere di fare il passo…fidate sull’acqua. Miracolosa, ah ah. Furono molto bravi a scambiarsi i ruoli nel colpire e blandire, nel ferire e medicare. Dissero che la nuova scopa e i vari pezzi erano davvero eccezionali e che con una modica rata mensile si poteva, una volta acquistata, essere invidiati da tutti i condomini. Mi convinsero, ma che tenerezza, i piccioncini.
    Beh, la funzionalità della scopa m‘interessava davvero tanto, ormai la nostra era acciaccata e tossicchiava. Si, è vero, dei loro colleghi, sempre una coppia, ci aveva fregato e alleggerito, con un piccolo stragemma, di tutti i nostri soldi che avevamo sotto il materasso. Mia moglie Arca ed io storicamente parlando siamo sempre stati diffidenti nei confronti di banche, banchieri & bancari. Comunque, firmai il contratto dell’acquisto e nel frattempo squillò il telefono, mentre Janara disse che aveva bisogno di andare in bagno. Era un diversivo per distrarmi. Infatti, non mi aveva neanche chiesto dove fosse il bagno – Folletto stava completando il contratto, non mi fu difficile abbatterlo con una botta in testa. Subito iniziò a sanguinare. Le cose stavano andando una meraviglia. Mi diressi verso il bagno, ma già sapevo che Janara era nella stanza da letto. Infatti, stava rovistando nel cassetto in basso dell’armadio. Sapeva già dove frugare. Non fu nemmeno capace di gridare; accoppai anche lei. Non sanguinava. Aveva un viso contrito, di stupore. Qualche giorno prima, letto i giornali sulla crisi finanziaria, mi avevano installato nello sgabuzzino a cui accediamo da un a porticina interna alla cucina, un grande congelatore di classe AA. Mia moglie, sarebbe rientrata nel tardi pomeriggio, ma a lei non nascondo mai nulla, anzi le decisioni le prendiamo insieme. E così, mi misi di buzzo buono e dopo circa tre ore, portai a termine il lavoro. Ora asa è uno specchio e profuma. Alla giovane coppia feci anche gli auguri. Quando Arca rientrò, le sorrisi e ci avvinghiammo l’uno all’altro. In corpo avevamo due motori della scopa folletto, andavano a mille. La qualità, come si dice, si paga.

  209. CAro TRasnsit le ipotesi sono due : sei scemo oppure hai sniffato un intero sacchetto da 500 gr di Kobosan ( la polvere con cui si lava il tappeto ).

  210. Io sono entrata nella folletto da 4 mesi ( se si tiene conto di settembre mese contabile sono 3 mesi ) e devo dire che mi sono fissata tantissimo con questa scopa elettrica , ne sono proprio innamorata …vorrei diventare agente di commercio ,ma purtroppo non ho una media molto grande anche perchè le dimostrazioni le sto facendo cn il mio nuovo capogruppo xkè l altro di prima l ho lasciato xkè nn mi seguiva… ieri ho fatto acquisizione e c è tanta gente che risponde sempre ”nn m’interessa” o che sbatte la porta in faccia …marcello ( il mio capogruppo ) mi dice sempre che è normale …la gente prima che io suoni il campanello nn mi aspetta e quindi bisogna essere + comprensivi che mai … eppure io mi scoraggio xkè vorrei davvero fare d+ … cè una donna nel nostro distretto che fa 80 macchine al mese… però nn voglio arrendermi xkè cmq sia è un prodotto valido e la cosa + bella di qst lavoro è che ci sn situazioni in cui nn crederesti mai di vendere…e poi i clienti stessi ti ringraziano …!!! per quanto riguarda il guadagno è vero per noi pVj è ancora difficile rispetto ad un agente …!!! però è bello alla fine stare cn persone della tua età che lavorano assieme a te e cn persone + grandi che ti danno consigli e t fanno crescere… alla fine credo che tutti i lavori ti portino a maturare…

  211. cmq sia bisogna avere la mente allenata e tanta tanta pazienza … non è da tutti xkè dipende dalle motivazioni che hai e dagli obiettivi che ti prefiggi … se hai una grande forza di volontà e tanta costanza ti porti bei soldini e enormi soddisfazioni … come dice il nostro capozona ”dovete creare delle opportunità” …..e penso che sia così in qlsiasi campo …non solo in quello della vendita !!!!!

  212. Una settimana fa ho acquistato un folletto (sul modulo c’era scritto KV 136), ieri me l’hanno consegnato e sulla bolla di accompagnamento c’è scritto 135 (anche sul folletto!!!), a questo punto chi è che ha sbagliato?? Lunedì chiamo il rappresentante e mi faccio dare spiegazioni (pensavano non me ne sarei accorta??). Voi che siete nel settore cosa ne pensate??

  213. CAra CAtiuscia se hai ricevuto un Folletto con su scritto 135 ti hanno fregato ! Mi dispiace dirtelo ma ora , dal 21 luglio 2008 , si vende il solo 136. Un piccolo consiglio : non chiamare l’agente perchè ti rimbambirà di chiacchere per farti stare buona ed alla fine insabbierà tutto ! Chiama la sede centrale di Milano , lamentati lì e vedrai che risolveranno tutto.
    PS per Charla : ma come diavolo scrivi ? “cmq” “xkè” ma lo conosci l’italiano ?

  214. A me il folletto lo ha regalato a costo zero un mio ex venditore di parati.Quindi non l’ho pagato nulla …..
    Giuro..

  215. Il bello è che ne abbiamo comprati due, uno anche mio fratello (e il suo è il 136!), esternamente sulla scatola del mio il 5 era stato asportato (a questo punto con dolo!), mi viene da pensare che ci sia un mercato nero del folletto (anche perchè non credo che la ditta permetta di vendere modelli oramai fuori produzione, se non sbaglio è scritto anche dietro il contratto che ho sottoscritto!!) Peccato che oggi sia domenica….

  216. Cara Catiuscia

    LA Vorwerk vieta espressamente di vendere apparecchi usati o , peggio , rubati ; se il tuo è un 135 in luogo del 136 è perchè , suppongo , hai pagato in contati , alla consegna , così il venditore ti ha rifilato un 135 che si era procurato in maniera sicuramente non trasparente. Puoi fare un semplice controllo : nella parte posteriore in basso , c’è un numero di serie , le prime due cifre a sinistra indicano l’anno di produzione , prova a guardare e vedi se , almeno , il 135 è di quest’anno. Tieni presente che era sul mercato da parecchi anni.
    Saluti

  217. X EVARISTO : dai come sei fiscale vedi che l’italiano lo conosco ma a furia di scrivere messaggi x telefono scrivo così … certo che sei un pò acidino eh ??? …. =) =) =)
    X CATIUSCIA : non è che il rappresentante ti ha dato il campionario ??? xkè una volta arrivati ad 80 apparecchi siamo autorizzati a venderceli … !!!

  218. x DUBBIOSO : se fosse facile vendere starebbero tutti alla folletto ….purtroppo bisogna avere tanta ma TAAAAAAAAAAANTA pazienza …molti agenti stanno da anni ed è logico che non lavorano soltanto con l’acquisizione ma hanno anche le chiamate …che credimi fanno molto !!! poi devi tener conto di una cosa nelle dimostrazioni che non vendi poi va un altro tra un mese e vende …!!! però è bello lavorare qui soprattutto quando devi andare alle feste… che spassooooooo …non vedo l’ora che arrivi dicembre … !!! calma calma… -_-‘ manteniamo un certo contegno ….!!

  219. Caro Evaristo nel mio contratto c’è scritto chiaramente 136 (e non mi è stato assolutamente detto che mi avrebbero venduto un 135, non sapevo neanche che esistessero i due modelli simili, me ne sono accorta proprio perchè ne abbiamo acquistati due). Ho controllato il numero di serie è del 2008.
    Per charla: non va informato il cliente che il modello che si sta vendendo è fuori produzione ed è del proprio campionario?? Io, se lo avessi saputo non lo avrei di certo comprato, anche perchè la dimostrazione l’ha fatta con il 136 e ho valutato quel prodotto, non quello precedente. Inoltre dietro al contratto c’è scritto espressamente:
    I materiali di consumo, i ricambi e accessori acquistati verranno consegnati nella versione in produzione al momento della spedizione. Questo modo di procedere secondo me è tutto italiano e sono proprio tentata di mandare una raccomandata anche in Germania. Ho telefonato a Milano, si sono scusati e mi hanno fatto richiamare dall’agente che due minuti prima non rispondeva al telefono, l’agente verrà oggi pomeriggio (dopo aver detto che i due modelli sono identici , e invece so che c’è la funzione del controllo elettronico della potenza e che mi aveva fatto un’offerta eccezionale, mi ha già accennato che me lo cambia, ma io non sono affatto soddisfatta del comportamento e temo che voglia perdere tempo). Ho visto tanti vk 136 venduti su Ebay, ora mi spiego come riescono ad averli(immagino che molti acquirenti non se ne saranno neanche accorti delle differenze, in effetti sembrano identici esternamente, cambia forse la gradazione di verde?). Pensare che ho acquistato anche il termomix da poco e mi fidavo della Vorwerk, la reputo una ditta seria (non lo è il rivenditore italiano).

  220. Credo che sei lo fai presente in modo fermo te lo sostituiranno subito. In caso contrario, da quello che hai detto, mi sembra che ci siano gli estremi per una denuncia.

  221. CAra Catiuscia
    Fai attenzione quando viene l’agente perchè , se non stai attenta , ti rimbambisce di chiacchere , molto probabilmente si farà accompagnare dal capogruppo o capo distretto per dare un tono formale alla sua visita. Non mollare ! Le differenze tra il 135 ed il 136 , dal punto di vista estetico sono minime , praticamente solo i colori , dal punto di vista tecnico c’è un controllo semiautomatico del battitappeto. A proposito quanto lo hai pagato ?
    Per Charla : io non sono acido sono un difensore della lingua italiana dove per si scrive “per” e non “x” , me ne frego degli sms questo non è un telefonino , hai davanti una tastiera completa , scrivi come Dio comanda!

  222. senti evaristo …. vai a giocare con gli squali !!! ma chi ti credi di essere …

    X catiuscia stai tranquilla vedrai che si risolverà tutto per il meglio !!! per fortuna che ti sei accorta dell errore … e comunque sia ”sì” l agente deve informare il cliente che sta vendendo un campionario …la mia idea è che qst agente abbia permutato un 135 e che poi te l abbia rivenduto …nn c è altra spiegazione ….

  223. Sono convinto che una spiegazione per la situazione di Catiuscia c’è, e se si prendesse in considerazione il prezzo la spiegazione verrebbe fuori.
    In ogni caso credo che se il contratto in mano a Catiuscia riporta correttamente la dicitura VK136 (senza ulteriori correzioni tipo “VK135 verde lago”) sia corretto da parte sua pretendere che la Folletto assolva lo stesso eventualmente rivalendosi sull’Agente che ha “corretto” solo la propria copia del contratto.
    Se invece è stato un fraintendimento (e sul contratto è scritto correttamente VK135) allora basta mettersi d’accordo fra le parti….
    Cara Catiuscia ti sarei grato se ci facessi sapere come prosegue la vicenda…

  224. Approposito della frase “I materiali di consumo, i ricambi e accessori acquistati verranno consegnati nella versione in produzione al momento della spedizione.” essa non si riferisce agli apparecchi o ai consumabili inseriti nel contratto ma a quelle forniture di soli consumabili e accessori che dovessero essere consegnate in un futuro (ad esempio l’abbonamento ai sacchetti).
    Questo è logico.

  225. CAra Catiuscia
    Ti stanno impanando da una parte e dall’altra ! Hai sentito che tono hanno Luca e Charla ? Per vendere “tutto” poi , quando il cliente si lamenta , “il contrario di tutto” .
    Cara Cahrla io ho già giocato con gli squali : per tre anni sono stato alla Folletto !!!

  226. Evaristo, ma tutta sta accidia? Credo sia poco credibile essere tanto negativi, pessimisti e colmi di fastidio nei confronti degli altri dando la colpa esclusivamente ai tre anni in Folletto. Neanche fossi scappato da sing sing! In ogni caso io NON sono un venditore della Folletto. Lo è mio cognato, peraltro, e si trova bene ed è soddisfatto, ma questa è un’altra storia. Come sono diverse altre storie di venditori quelle raccontate, ad esempio, negli interventi fatti su questo blog. Nessuna con i tuoi cupi toni.
    E non cerco di “impanare” (sic!) nessuno se affermo che se il contratto è come ha descritto catiuscia (e le credo, peraltro) deve essere onorato dall’azienda mentre se alla stessa è scappata una “disattenzione” nel firmare le conviene accordarsi o far valere la clausola di ripensamento (se è nei termini di legge).
    E ribadisco che fare di tutt’erba un fascio è quantomeno moralmente discutibile. E perseverare è diabolico.

  227. luca concordo con te per l’amarezza di evaristo …secondo me è complessato perchè avidentemente non è riuscito a fare abbastanza pezzi nella folletto ….

  228. Oh come avete ragione ! Mi scuso per avere , in maniera blasfema , sporcato il Sacro Nome del Folletto (d’ ora in poi SNF ); come ho potuto ?! Io umile venditore frustrato ed accidioso , come ho potuto non essere abbagliato dalla Suprema Luce del Folletto , nostra Vita e Redenzione , come ho potuto , e pensare che non mi sono nemmeno comprato il BMW ! Che vergogna ! Ora mi ritirerò per dieci anni in Tibet con la sola compagnia del Folletto ( magari aspetto ad aprile così mi porto il 140 ) per meditare sui miei peccati e sulle mie manchevolezze !
    Perdonatemi , voi ieratici venditori di Folletti e prdonami tu Beato Folletto perchè non sò quello che dico !

  229. ciao ragazzi sono tornato!!! u saluto a tutti i colleghi d italia della folletto!!! oggi e un anno che sono alla folletto e mi sono tolto enormi soddisfazioni!! mi auguro di continuare a vendere come quest anno e v auguro tante vendite future!!!!!! un saluto a tutti

    zona leo

  230. Evaristo,ma come sei informato! Ma com’è che a questa Folletto, da te tanto disprezzata, sei ancora così vicino? Non è che disprezzi ma compri (oops, vendi!)?
    Mah….

  231. Scusate della risposta tardiva, ma ho avuto problemi di connessione in questi giorni. Il rappresentante del folletto mi ha sostituito il 135 con il 136 ammettendo di aver commesso un errore, che quella che mi aveva proposto era una offerta del 135 (EB360+folletto+2 pacchi di sacchetti = 840 euro), ma che aveva sbagliato a non specificare che si trattava del modello precedente e che infatti nel contratto che ho firmato si fa riferimento al 136… A questo punto mi viene da pensare che la Vorwerk voglia sbarazzarsi (in ogni modo) dei modelli 135 in magazzino rimasti invenduti. Comunque alla fine la questione si è risolta positivamente!

  232. cara catiuscia la verità è che l azienda nn ha interesse a sbarazzarsi del 135 …alla fine le funzionalità del 135 e del 136 sono indentiche …cambia solamente il fatto della velocità automatica che ”parlando” con l eb …fa diminuire a secondo del pelo lungo del tappeto….altrimenti sono tutte e due macchine eccezionali…

  233. Caro Luca
    Sei proprio sospettoso , ma poco informato ! Uscendo dalla Vorwerk ho mantenuto dei buoni contatti con un paio di componenti del mio ex gruppo ; per quanto riguarda il 140 mi è bastato leggere un sito tedesco di un collezionista di folletti per sapere che il 140 arriverà da noi a marzo aprile del ’09. E’sufficiente informarsi ; e poi che c’è di male a ficcanasare a destra ed a manca ? Hai paura che si scopra qualcosa che non si deve scoprire ?

  234. scusami evaristo ma siccome vedo che conosci molyo bene il mondo folletto e a me è stato proposto di provare a lavorarci volevo sapere quanto puo essere il guadagno medio di un venditore e quanti pezzi al mese?

  235. ciao..l’altro giorno stavo facendo una guida col mio istruttore,un ragazzo simpatico..parlando viene fuori ke la sua ragazza lavora alla folletto e io gli dico ke lavoro in un call center cosi poi me la fa conoscere e mi fa avere un colloquio col suo capo. Faccio il colloquio e alla fine il tipo mi ha troppo imbarcato per andare il giorno dopo a vedere le dimostrazioni e fare il corso.Poi mi addormento e nn ci vado…all una il tipo mi chiama per dirmi ke ho le potenzialita’ per fare questo lavoro.Gli devo credere o mi sta imbarcando ????? cmq io provo ( mi ha troppo imbarcata..)

  236. sara provaci è bello lavorare nella folletto … davvero !!! poi se hai lavorato nel call center hai anche la parlantina per convincere le persone =) dai che ce la fai !!!!

  237. Sara devi capire che il mestiere dei follettari è quello di “imbarcare” chiunque , sia quelli a cui si devono vendere i folletti , sia i famosi “OP” , ossia “offerta professionale” , ricorda che se un follettaro segnala una persona , questa entra e vende , il segnalatore avrà dei buoni benzina ( ed altri benefit) in funzione di quanto la persona segnalata avrò venduto. Quindi la segnalazione non è mai “disinteressata”. Pensa che , segnalando parecchie persone ( ammesso che poi riescano a vendere ovviamente) si può arrivare ad avere un’auto ! ( Almeno era così quando c’ero io).
    Caro Pierpa devi sapere che per guadagnare bene ci vogliono almeno 40 apparecchi ufficiali , poi puoi anche venderne 25 o 30 e fare molti “neri” , una pratica diffusissima tra i follettari , come ad esempio vendere gli apparecchi ritirati in “permuta” e fronte di uno sconto che , in realtà , non esiste. Ma questo è un discorso lungo e tortuoso , fatti spiegare come si fà dai follettari entusiasti come Charla e Daniele .

  238. mamma mia evaristo sei odioso ma non te ne vai proprio … vedi che da nessuna parte è rose e fiori … tu pur parlando male delle folletto ti sei fatto dei soldi e credimi dovresti solo ringraziare l azienda per averti dato qsta possibilità …poi se a te nn è andata bene questa è una cosa solo tua ….è soggettiva !!! non significa che a tutti va male… e poi noi nn rubiamo niente a nessuno … almeno io le permute non me le prendo … a meno che il cliente non mi dice che non vuole tenere due aspirapolveri e che di quello vecchio non sa che farsene … sappi che non devi fare di tutta un erba un fascio …. ma tanto che parlo a fare …secondo me sei de coccio ….

  239. Eh già ! Cara Charla ti piacerebbe smettessi di parlare ! Dà sempre fastidio , soprattutto alla Vorwerk , qualcuno che dice la verità ! Io non devo ringraziare nessuno ! Io non ero dipendente quindi se non vendevo non guadagnavo ; non sò tu , ma a me non hanno mai pagato pezzi non venduti , anzi era già delicato farsi pagare in tempo quelli venduti ! Certo tu le permute non le prendi , ma fanno tutti così , i venditori folletto vero ?
    Il Folletto del Mulino Bianco !
    ma che parli a fare ? Io sono di coccio !

  240. Un saluto a tutti… Sono un neo venditore della Vorwerk e ho sposato appieno l’azienda… Ho personalmente rinunciato a svariati pezzi per la mia correttezza e ciononostante ho una media dopo soli 4 mesi di 40 pz… Il Folletto è un prodotto che aiuta davvero e non costa di più di molti altri… I vostri commenti rasentano l’ignoranza, la scopa (CIOÈ LA BASE) costa, senza forniture, solo 443 euro, compresa di 3 anni di forniture obbligatorie arriviamo a 563… Se un buon aspirapolvere commerciale che ti dura una media di 4 anni poi dopo aspira meno oppure si butta definitivamente lo paghi sulle 350 euro, perchè con poco di più nn compri un prodotto sicuramente migliore che ti dura anche 30 anni??? Gli accessori, che poi sono qll che fanno lievitare il prezzo, hanno funzioni specifiche e possono essere scelti, o meno, dal cliente… E tt sono validissimi, chi li scredita sono persone che nn sanno usarli… tt coloro a cui ho venduto mi hanno solo che ringraziato… L’80% delle case italiane ha il folletto a casa e nn se ne pente… Il costo viene giustificato dalla qualità. anche la stabilità del prezzo è sinonimo di qualità, l’azienda ci rientra dei costi di trasporto, provvigioni a vario livello, di ufficio e, soprattutto, di ricerca… I guadagni provvigionali più alti sono per il venditore che è il motore dell’azienda, per poi arrivare ai piani più alti dove subentrano anke gli stipendi. Se si conta che in italia vendiamo 3500 pz al giorno per una media di 3.000.000 euro di fatturato possiamo dedurne che stiamo dando lavoro a migliaia di persone che possono permettersi, come me che sono solo un 20, una prospettiva di vita economicamente vantaggiosa. Per fare qst lavoro c’è bisogno di carattere e solidarietà fra colleghi, gli unici che devono temere siamo noi, nn il cliente, che parte sempre e solo prevenuto qnd noi vorremmo solo far vedere le capacità di qst ottimo sistema di pulizie domestiche che da 70 è il sinonimo di igiene. I prezzi sono fissi, cambiano le piccole bugie che ci inventiamo per arrivarci, ma se agli italiani nn fai almeno finta di regalargli qlcs nn si comprerebbero nemmeno il cibo… Comunque io sono della zona del litorale nord di roma più la parte nord interna al raccordo… Scambiare due chiacchiere per una consulenza gratuita nn fa mai male e se vi serve il mio numero è tre tre uno quattro sei otto zero quattro sei otto… (in poche parole le tre ultime cifre si ripetono precedute da uno zero) lo scrivo in lettere e anke al contrario per evitare che venga cancellato dall’amministratore: 8640864133…. Cmq per esteso è 3314680468… a presto.

  241. grazie chara ed evaristo per le risposte che mi avete dato.Evaristo mi hai dato la risposta che volevo ( grande lo sapevo troppo ) ho 23 anni e una delle poche cose che ho imparato dalla vita e’ ke non ti regala niente nessuno..purtroppo ki vende e’ vero,,deve essere un po’ bastardo..pero’ credo ke se questo prodotto e’ cosi’ buono come dicono…ne vendero’ parecchi…non vedo l’ora di iniziare…SPACCO TUTTO !!!!!!!!!

  242. Salve a tutti,premetto che ho molto rispetto per chi svolge il lavoro “porta a porta”,metodo in cui non ho mai creduto e che alla pari delle varie telefonate delle varie compagnie telefoniche io odio.
    Al momento sono disoccupato,l’altro giorno mi arriva una follettina alla porta e con eleganza respingo l’offerta.
    In quel momento,parlando un po mi chiede se volessi lavorare con loro,prende i miei dati e va via.
    il giorno seguente mi chiama il CD (capo distretto) x un “colloquio” di 6 ore!!!
    Son giunto ad una conclusione
    – L’azienda è seria e solida
    – Dandosi da fare,si prende anche un mensile decente.
    – Premi,vantaggi,ecc ecc ecc..
    Bello…troppo bello,anzi talmente falso da sembrar vero!!
    Naturalmente a me l’idea di andar in giro con la MIA macchina pagando IO la benzina,a rompere letteralmente le scatole alla gente che con 1200 € non arriva alla fine del mese,non mi fa fare salti di gioia,figuriamo andare in giro vestito da pinguino tutto il giorno!!
    Morale della favola,lo devo chiamar oggi x una risposta,ed oggi ho scoperto questo blog…
    tenendo conto che son disoccupato e che vivo da solo con abbastanza spese…chi me lo da un consiglio in giornata???
    Grazie a tutti ed un saluto a tutti i follettisti,
    gente in gamba.

  243. Caro Lorenz
    Se hai letto i commenti di questo blog sai che io sono un ex-follettaro e quindi , da ex , posso parlare liberamente ,anche se poi mi si accusa di essere ” astioso” o magari “acido” , è un pò come quando vai dallo pasicologo lui ti dice cazzate , tu vuoi andartene e lui dice “cos’è tutta questa ostilità?” . Io ti dico quello che penso , poi valutata tu : cercati un altro lavoro! PEr fare il follettaro bene devi essere indottrinato , acritico verso l’azienda ed i suoi metodi , gasatissimo .Altrimenti diventa solo un interessante esperienza , come possono esserlo tante esperienze della vita ; si impara sempre qualcosa. Fai tu ! Tieni presente , come hai già fatto , che le spese ( benzina , inps , tasse , telefono , auto , ristorante ) sono tutte a carico tuo.

  244. Infatti Evaristo,mi son fatto un giro di conti ed ho rinunciato,non perchè non sia un prodotto di elevato valore,ma perchè con questi tempi,come lo vendi n’aspirapolvere a 1600 €???
    e poi,son sempre stato contro le ditte piramidali che sono ai limiti di una vera setta.
    Ciao!

  245. Lorenz
    Mi fà piacere che tu sia una persona che ragiona! Io ho collaborato con quella azienda per tre anni! MA se non sei cialtrone non riesci a farti strada ! Quando io ho cominciato a pensare , ad agire come una persona seria sono caduto , in disgrazia e nelle vendite .Si perchè il folletto sarà pure un ottimo sistema , non voglio dire il contrario , ma come lo proprini a gente che guadagna 1100 al mese e sono in tre , quattro i nfamiglia , io , alla fine , non ce l’ho fatta ! Chi ci riesce , chi riesce ad essere cialtrone ed egoista fino in fondo fà carriera , soprattutto alla Vorwerk ! Poi ho aperto gli occhi , ho aperto gli occhi quando ho visto un cialtrone patentato diventare capo gruppo , uno che promette “Picchi” e sacchetti a destra ed a manca , uno che intorta i vecchi , che schifo ! Non ce l’ho proprio fatta ! ORa sono un normale venditore di prosciutti ; non mi arricchisco , non ho la BMW . Ma la mattina , quando mi rado , non mi viene voglia di sputarmi in faccia!

  246. Più che giusto Eva.
    Infatti è la stessa cosa che ho pensato io!
    ho ancora una coscienza…,e poi quel metodo di vendita andava bene 20 anni fa…
    Una cosa….mica ti serve una mano coi prosciutti??
    Ciao e grazie!

  247. Caro Lorenz
    Non saprei dirti se , nella azienda per cui lavoro ora , ci siano delle posizioni aperte, si potrebbe vedere . Tu dove risiedi?

  248. x evaristo e tutti quelli come lui….
    essere agente folletto è per persone valide,ambiziose,tenaci,forti,temerarie,ostinate e mostruosamente vincenti….tutte qualità che un italiano medio(abbuffino e fannullone) come te non potrà mai avere….

  249. Ciao,io sono attualmente disoccupato,ho sempre fatto lavori in fabbrica e magazziniere,a causa crisi sono nuovamente a piedi.
    Tramite una conoscenza di mio padre ho parlato con uno che ha lavorato una vita per la folletto come venditore e prendeva sui 5 milioni delle vecchie lire al mese,cambiava auto ogni 3 anni e mi ha spiegato appunto che un coordinatore manda gli agenti in posti diversi,a rotazione in modo che tutti abbiano possibilità di girare in zone sia peggiori che migliori.poi bisogna aprie la partita iva,non si ha un fisso al mese e si porta a casa il 20% di ogni vendita rateizzata e 24% delle vendite pagate in contanti.correggetemi se sbaglio.
    ora mi metterà in contatto con una persona che è ancora dentro al giro,appunto colui che coordina dove mandare gli agenti…ma secondo me quando mi vede salterà via…visto che ho i capelli parecchio lunghi(anche se per lavorare li tengo legati) ed orecchini xD
    potrebbe qualcuno dei venditori folletto che han scritto qui sopra dirmi qualcosa di più su sto tipo di lavoro?sinceramente la partita iva, il discorso di non avere un fisso e orari assurdi mi mette non pochi dubbi…anche se cmq per provare all’inizio la p.iva non viene richiesta…da quel che mi ha detto
    grazie

  250. comunque sono dalla provincia di Padova,sò che come zone fanno rovigo-padova sud e padova nord-venezia…da quel che mi ha detto stamane

  251. Caro vk 1979 tu rappresenti il prototipo dell’agente folletto , infatti hai dimenticato una caratteristica , nel tuo elenco , ossia “acritico”. Si perchè occorre essere come voi , persone che credono ciecamente alla folletto. E poi fannullone sarà tuo nonno in carriola guarda che a vendere prosciutti (dato che si vende onestamente!!!!) ci vuole molto più impegno che a fare il piazzista di aspirapolveri credendo di essere il salvatore del mondo !! E poi ora è possibile evitare di avere un rompiscatole in casa : andate su Ebay e troverete una marea di agenti che , per fare “pezzi” vendono il folletto scontato della provvigione , io , ad esempio , ho comprato una scopa con battitappeto (con fattura regolare) per la ragionevole cifra di 750 euro. Di questo che mi dici caro vk 1979 ?

  252. La scorsa settimana qui sono stati licenziati 3 agenti e un capo gruppo sorpresi a vendere su ebay. Pratica scorretta e vietatissima. Inoltre chi acquista su ebay sottocosto e rompe il folletto, provi ad andare in un centro assistenza… la garanzia non esiste piu !!
    c’è un complesso sistema di validazione delle vendite.

    Ciao a tutti

    ps tra ieri ed oggi…..10 pezzi !! 😉

  253. CAro Massimo Ma fammi il piacere! Dov’è che sarebbero successe queste cose? In che città ? Tutte balle Io vedo che ci sono sempre inserzionisti , da tutta Italia , Napoli ,Firenze , Biella , Torino , SAlerno PAlermo ecc.Alla folletto basta vendere e poi chi se ne frega.Se la fattura è regolare vale in tutta Italia , quella dell’apparecchio che ho comprato l’ho fatta verificare da un centro autorizzato e mi hanno confemato che è tutto OK
    E poi via 10 pezzi ( attenzione “non follettari” pezzi non folletti completi) in due giorni non sono poi un granchè! Perfino un mammalucco nullafacente come mè ha fatto di più (10 in un solo giorno e non ho dovuto nemmeno minacciare una vecchietta).

  254. presto inizierò anche io…da quel che ho capito la mia zona è venezia 1 …speriamo bene,se non và neanche qui mi butto in canale…è quasi 2 mesi che non trovo un lavoro!

  255. Grazie per la tempestiva risposta……ne ho un’altra!!!!!!!!!!!

    Maaaa conviene aprirsela? se ovviamente fai il venditore?

  256. Caro Sorciulus Io ho 45 anni e non ho mai fatto altro che il venditore. PEr quanto riguarda la convenienza devi sapere che ci sono dei costi che devi coprire : tasse , inps , enasarco , commercialista , auto , benzina telefono , pasti ecc . Quindi devi considerare che ci sono almeno 1000/1100 euro al mese di spese vive, il resto è guadagno (circa) .LA valutazione quindi spetta a te! Se vendi e t pagano quanto ti spetta , vale la pena , altrimenti no ! E’difficile dare un consiglio od un giudizio sulla reale convenienza.

  257. sorciulus all’inizio si parte come promotore,dopo un anno diventi agente.
    finchè sei promotore paghi meno tasse ma cmq se non vendi abbastanza…diventa un casino.come dice evaristo è difficile consigliare,bisogna sentirsi motivati e provare.
    io la settimana prossima inizio,proviamo a vedre come và,di certo non ti lanciano in mezzo alla strada a suonare campanelli,ti seguono e ti formano per ben 3 mesi,ma ovviamente se vedono che non ti impegni…ti abbandonano!
    ciao

  258. Evaristo
    rispetto le tue opinioni ma non azzardare a parlare di cose che non conosci.
    I consigli ai neo-venditori lasciali dare a chi in questa azienda ci vive da anni.
    Le tasse si pagano in base al reddito. L’inps alla folletto a chi è agente (non promotore) viene rimborsata nella misura del 56% i primi 5 anni di attività (ininterrotta) e per l’86% negli anni successivi.
    Io nel 2007 ho preso circa 12.000 euro solo di rimborso INPS – relativo al 2006! (vabbè, sono CV ho redditi + alti rispetto ad un agente medio)

    Poi ci sono fino a 2500 euro l’anno di rimborsi per visite mediche, fino 1800 euro l’anno per riparazioni auto in caso di incidente (con colpa, ovvio) etc etc

    I 100 venditori migliori d’Italia guadagnano in media tra i 60000 e gli 80000 euro l’anno (lordi) oltre i rimborsi INPS, i premi, i viaggi, etc…

    Come in tutte le aziende di vendita, chi non è portato per l’attività… fa la fame e cambia lavoro !!

    Il primo venditore d’italia (uno non fa testo ma voglio citarlo), nel 2008 con 1526 apparecchi ha portato a casa qualcosa come 122.000 euro lordi al netto di rimborsi e premi.

    Per essere una vendita porta a porta di aspirapolveri e simili, e non un commercio di elicotteri o motoscafi… non è male, vero??

  259. massimo in che zona operi tu?
    io lunedi vado a fare le carte e martedi part iva,inizierò presto.spero come dici tu di…essere portato.
    mi stò già lavorando gli amici chiedendo se le mame hanno il folletto…e ovviamente chi ce l’ha vado rifiornirle di sacchetti 😉
    ah la mia zona sarà venezia 1,il CD è Valesin

  260. Ciao ragassuoli. Io inizio domani a sfollettare per il mondo. Arrivo da un mondo totalmente diverso, facevo il tecnico del suono. Bellissimo mestiere, peccato che sia impossibile avere un minimo di certezza sul lavoro, e soprattutto non si viene pagati mai! Quindi iniziamo questa nuova avventura. Vi terrò aggiornati.

  261. Buona fortuna Luca,speriamo di inserirci degnamente in questo mondo.
    Anche io vengo da realtà diverse:magazzini e fabbriche.
    eh il tecnico del suono oltre andare a casa alle 3-4 di mattina e lavorare tutti i week end,devi fare i conti con chi poi deve pagarti,come hai detto tu.Il mio ex chitarrista lo fà tutt’ora,qualche volta andavo dargli una mano…madonna quanti cavi 😀
    Fammi sapere come andrà col sfollettamento 😉

  262. BELPHEGOR
    la forza di un agente è la persuasione. Vendere ad un’amico è possibile, ma guai a pensare ad iniziare dalla propria cerchia di amicizie (a meno che non lo chiedano loro). I clienti si macinano sul campo, campanello dopo campanello. E per imparare bene ci vuole tempo, diciamo un annetto! Ma poi puoi toglierti molte soddisfazioni. Anche perchè abbiamo una soddisfazione dei clienti che si avvicina al 95% !!
    Se vuoi imparare bene il mestiere segui ciò che ti dice il capogruppo. Poi comprati il libro “l’arte di concludere una vendita”, di Pickens James W., una vera bomba che mi ha aiutato non poco.
    Dalle parti di venezia abita il mitico ******** che vendendo folletti si è comprato la barca a vela!
    Valesin è un ottimo CD. in bocca al lupo!

  263. ma tu che zona sei?
    quello che dici tu mi sà che è quello col baffo che è arrivato primo nazionale per svariati anni di fila,giusto?quello primo nazionale …prima che iniziasse sorpassarlo il ragazzo giovane di torino.
    se non sbaglio anche il baffo opera anche lui sulla zona venezia 1,come anche la signorina rossa coi capelli corti,da quanto ho visto con le diapositive son sempre loro i primi 3 nazionali
    cmq la cerchia di amicizie la sto sfruttando per i ricambi e i sacchetti principalmente.e svariati hanno il folletto vecchio…tentare di proporgli quello nuovo è fattibile.si cmq lo sò che le amicizie non sono il lavoro vero e proprio,bisogna macinare campanelli a nastro nella zona dove ti manda il capo area,il mio è Marchelle…conosci?
    buona serata

  264. BELPHEGOR
    io lavoro a Bolzano
    2 anni fa ho fatto il 13° gruppo italia con 3297 apparecchi venduti e consegnati.
    Il primo di italia da 2 anni è nel triveneto.
    nel 2007 ha venduto da solo più di 2000 apparecchi.
    Ciao

  265. Bè, oggi sono andato ad aprire la PI, da domani inizia il lavoro vero e proprio. Devo dire che sono molto determinato e, anche se capisco l’esasperazione di alcune persone particolarmente bersagliate, mi dispiace molto leggere il fastidio con cui parlano degli agenti folletto. In ogni caso, domani farò parte della lista dei rompiballe, trapana maroni, incommensurabili schiaccia cogl***ni che suonano ai campanelli. E che Dio me la mandi buona! Un abbraccio a tutti.

  266. Ah, volevo anche chiedervi una cosa, a cui magari potreste rispondere in privato su lucagiaicheca(chiocciola)libero(punto)it

    Secondo la vostra esperienza personale, per voi è stato possibile fare le cifre che dicono in sede? Io sono prontissimo, però vorrei avere qualche conferma anche da qualcuno che lavora altrove in Italia. Voi ci siete riusciti a prendere il bonus più alto (25 mot.) nei primi mesi? Grazie di cuore, Luca

  267. Buonasera a tutto il blog. Dunque, oggi prima vera giornata di lavoro. Emozionante, divertente, spassionatamente contento, entusiasta e SFINITO. Ce la metterò tutta per divertirmi e passare ore a chiacchierare con la gente sul pianerottolo e in casa. Che bello! Evviva l’agente di commercio, che stimoli ragazzi, c’è da farsi un culo incredibile. Ottimo, non vedo l’ora. Un abbraccio a tutti, soprattutto a chi non ne vuole sapere neanche di ascoltarti per 5 minuti ma non per questo è maleducato. Sto riscoprendo un’Italia e una Torino che, sia lodato Gesù Cristo, non è burina e ignorante quanto ci fanno credere trasmettendo spazzatura in TV. Scusate lo sfogo, ma dopo una giornata così intensa ne avevo proprio voglia. Un saluto!

  268. Luca Torino
    Quando iniziai io
    primo mese 38 app (con aiuto)
    secondo mese 23 app (con aiuto)
    terzo mese 68 app (senza aiuto)
    quarto mese 82 app (senza aiuto)

    Ora ho 2 nuovi
    uno ha raggiunto la quota i primi tre mesi
    l’altro è indietro

    ho avuto uno di 21 anni che il primo mese 40 (da solo) il secondo 90 (da solo)

    dipende dalle capacità, determinazione, resistenza alla pressione psicologica… da tante cose ! In bocca al lupo

  269. Carissimi! Allora da Torino tutto bene, ho un capo zona che è spettacolare, è un ragazzo davvero eccezionale, mi sta seguendo, insegnando, aiutando. Sono così contento di questo nuovo lavoro, è proprio vero che come dice Cervantez: “Donde porta se cierra, otra se abre!”. Un saluto a tutti e alla signora di campagna che è stata dolcissima. Ciao ragazzi buona giornata a tutti.

  270. Giusta la tua affermazione Luca,me ne sono accorto anche io in questi giorni.
    Cmq se uno è ben motivato e determinato con degli scopi…sto lavoro può fruttare bei soldi.ovviamente con costanza,orari assurdi…e quindi la vita privata diventa un po’ un optional.
    però vedo che tornare a casa alle 8.30 di sera per ora non mi crea grossi problemi…di certo mi sà che un gruppo con cui suonare sarà il caso che inizio dimenticarmelo se voglio restare alla vorwerk!
    col mio capogruppo abbiam venduto 3 apparecchi da mercoledi a oggi,senza tanto ammazzarci di campanelli,passando anche tanto tempo al recapito con spiegazioni sul come compilare l’ordine.
    Sembra interessante la cosa,ma chissà se uno ha poi il tempo di spenderli sti soldi che prende…questo a volte mi chiedo.
    ciao 😉

  271. per gruppo intendevo “una band” e per suonare intendevo non i campanelli ma bensì (la batteria) che suono da anni,ma non ho un gruppo da un po’ di tempo e cercavo di formarne un altro.ciao 😉

  272. BELPHEGOR
    se diventi bravo, puoi anche permetterti il lusso di suonare la batteria (certo non alle 18, ma dalle 20-21…sì)
    Il mio capo distretto ha fatto il 1° d’italia come venditore (1100 apparecchi in un anno, 10 anni fa) e trovava il tempo di andare in palestra 2-3 gg la settimana!
    in bocca al lupo!

  273. io contrariamente ho visto che quelli bravi piu vendono e piu vogliono vendere.ad esempio oscar,per sentito dire,a mezzogiorno si ferma 15-20 minuti e poi riprende subito a campanelli e alla sera và casa tardi e al sabato gira tutto il giorno.
    Ok che bisogna lavorare per portare a casa i soldi,ma vorrei avercela ancora una vita privata,no? 😉 sennò siamo al mondo solo per lavorare?
    cmq vedo che la possibilità di fare bei numeri c’è…ma bisogna aquisire bene e impegnarsi…e per loro impegnarsi è anche girare come una trottola fin a tarda ora.
    Ho già quasi rifilato a mia mamma una quadrupla…e il bello è che ha già una quadrupla del 135.già compilato e firmato tutto,basta solo che mi dia l’anticipo e consegno l’ordine al capogruppo 😉
    ciao buona domenica.

  274. ciao francy.
    guarda…io mediamente parto da casa alle 8 di mattina e torno a casa alle 8.30 di sera e sto lavorando col gruppo in una zona a 50 km da casa.
    Spesso non si trova la gente a casa o deve uscire e bisogna ripassare …anche alle 7-8 di sera o al sabato se serve.Secondo me non avresti il tempo per fare la mamma con un lavoro del genere visto che tanti miei colleghi han visto i loro figli crescere guardandoli la mattina a letto che dormivano e la sera che erano già a letto a dormire un’altra volta(parole loro).
    Magari qualcun’altro più esperto del lavoro ti risponderà diversamente,ma io non credo,ho già visto qual’è l’andamento di questo tipo di lavoro,purtroppo ci vuole un sacco di costanza e tante ore in giro se vuoi avere possibilità di vendere qualcosa e pronti a tutto…visto che come ben saprai…di gente se ne trova di tutte le salse in giro,anche quelli che ti trattano male.
    Di che città sei francy?

  275. comunque io ho ordinato il folletto e non vedo l’ora che mi arrivi,credo,anzi,sono quasi sicura di non poter fare scelta migliore

  276. ciao francy,io col gruppo sto lavorando a spinea ultimamente.sono di padova.
    sò che per il mio distretto stanno cercando persone,se vuoi lasciami la tua mail che ci sentiamo con calma e ti spiego un po’
    ciao 😉

  277. ciao BELPHEGOR,al momento sto usufruendo di un pc non mio,mi trovo fuori citta’,ma appena mi libero ti lascio l’e-mail,ti ringrazio comunque per la tua cortesia

  278. Io ho ricevuto una dimostrazione e non ho comprato un tubo!… pensavo fosse una cosa normale… mi rendo conto solo ora di essere stato un eroe! :o[

  279. caro superciuk,se ti reputi un eroe solo perche’ non hai acquistato un oggetto super utile come il folletto allora sei proprio messo male

  280. Perchè saresti stato un eroe?Intendi che non è stato facile mandare via il rappresentante senza comprare?Dipende chi ti capita in casa…cmq posso immaginare 😀

  281. forse si sente un eroe perche’ ci vuole davvero tanta forza di volonta’ a non comprare una cosa che invece il tuo buonsenso ti dice di acquistare,bravo superciuk,sei proprio un duro

  282. Ma si,ogniuno è libero di farci ciò che vuole coi propri soldi 😉
    Oggi è arrivata la quadrupla nuova di mia mamma (che ovviamente le ho venduto io 😀 ) provato tutto,anche il kobosan sul tappeto…non avevo mai visto il tappeto del suo vero colore 😀
    Non male quadrupla vk135 e quadrupla vk136 in casa 😀
    per non parlare della nave di detersivo che le ho ordinato 😀 …addio acari!!

  283. belphegor scusa,ma OGNUNO si scrive senza la i in mezzo,a proposito,quanto e’ costata a tua mamma la quadrupla vk136,me lo dici per favore?Cosi’ nel caso dovessi strozzare il rappresentante che me l’ha venduta ………

  284. chi te l’ha venduta? 😀
    Il prezzo è standard,non è inventato,se uno paga di piu è perchè riceve anche di più(sacchetti,kobosan,lavenia,ecc) 😉
    il rappresentante non se lo inventa mica il prezzo,deve far combaciare tot soldi con tot prodotti,naturalmente piu cose compri insieme piu agevolazioni hai,non è facile neanche paragonare cosa spende una persona e cosa spende un’altra visto che ci sono combinazioni che portano a sconti,ad esempio se prendi il set farfalla non è come comprare i filtrelli,le dovina e i microfiltri gialli separati.gheto capio come? 😉
    a che aspetto ancora la tua mail.
    allora hai deciso se provare venire fare sto lavoro o no?
    se ti interessa fare un colloquio ti metto in contatto io con la persona giusta,ma ne parleremo privatamente,non ai 4 venti 😉
    domani dovrebbe venire uno nuovo da noi per provare a vedere il lavoro,andrà in giro un po’ col capogruppo per farsi un’idea di come funziona.
    ciao buonaserata 😉

  285. NESSUNI ACQUISTA IL PRODOTTO RICORDATE QUESTO.SI ACQUISTA IL VENDITORE,PIACI A QUELLA PERSONA E VENDI IL FOLLETTO.LO DICE UN AGENTE.BACI

  286. ciao belphegor, non ho ancora preso una decisione vera e propria,comunque non e’ una cosa che dovrei fare subito,ho delle cose da sistemare prima che richiedono un po’ di tempo,pero’ quando sara’ il momento faro’ in modo di contattarti,anche perche’ apprezzo veramente tanto la tua disponibilita’

  287. Apprezza Francy apprezza ! La disponibilità farà crescere i frutti all’!albero dei buoni benzina” ! Se tu sarai bravo Belphagor farà qualche pieno gratis!

  288. lo so che far entrare nuove persone per lui e’ vantaggioso,pero’ sono io che gli avevo chiesto delle informazioni e lui mi ha semplicemente risposto,cmq grazie lo stesso per avermi messo in guardia evaristo

  289. sinceramente io sò solo che nel mio gruppo cercano gente,sò dell’esistenza di questi buoni carburante solo perchè i miei colleghi li domandano al nostro capo gruppo dalla mattina alla sera se sian “arrivati” ma non mi son neanche mai informato su quale sia il modo per averli sti buoni…ho altre robe per la testa,cioè procurarmi tante dimostrazioni da fare.
    no dimostrazioni = no vendite = no guadagno!

  290. scusate,ammesso che belphegor abbia visto in me una fonte di guadagno,non capisco cosa c’e’ di male,se sa fare bene il suo mestiere,perche’ non approfittarne?io sinceramente avrei fatto lo stesso,non mi sta mica truffando,dai evaristo!

  291. IL MIO DISTRETTO E UNO DEI MIGLIORI IN ITALIA,PENSO KE LO SAI NO?IL MIO CAPOGRUPPO E ARRIVATO NEI PRIMI POSTI NELLE OFFERTE PROFESSIONALI.GRANDE LA NAPOLI 2.

  292. Ragazzi cari, vi aggiorno sulla mia situazione. Sono molto contento, lavoro tanto, ci sono momenti di sincera spossatezza mentale e fisica, momenti durante i quali mi viene da piangere solo all’idea di suonare un altro campanello, non sempre si è forti, non sempre si è in grado di parlare ed essere simpatici, accattivanti e persuasivi. Poi scatta quel click in testa, forse è una forma di difesa… ed inizio a divertirmi, a ridere per le scale con la gente e a rendere divertente quello che può diventare un inferno (in senso letterale) se preso dal verso sbagliato. Oggi ho fatto il mio primo ordine da solo, sono contento, anche se non è stata la soddisfazione che immaginavo. D’altra parte che emozione può dare vendere un folletto? Sì, sei stato bravo a vendere, hai venduto un ottimo prodotto, ma finisce lì. Preferisco fare i montaggi quando arrivano, è molto più divertente e vedi gli occhi dei clienti che brillano come a natale. Bello! Domani riposo assoluto perché lunedì si riparte. Che figo! P.S. Anche io esco da casa alle 8 e torno alle 21, è molto lunga… questo sì!

  293. Ciao mimi,si ho sentito parlare bene del tuo distretto.
    Anche il mio da quel che sò è buono,anche se spero prima o poi di riuscire a farmi trasferire nel distretto di padova sud,penso sia padova 1…per avere meno strada e aver piu spesso la possibilità di pranzare a casa(che nel distretto di venezia1 non avrò mai) perchè veramente mi stò mangiando fuori tutto,troppa strada,autostrada,pranzo via…foglie da 50 euro che volano e non ho ancora fatto un ordine se non una quadrupla a mia mamma e le restanti son le vendite del mio gruppo quando andiam via insieme.
    Ho fatto 3 dimostrazioni in un giorno e due mezze giornate che son stato lasciato da solo…ma senza buon fine.A quanto pare sono troppo “morbido” coi clienti.
    Cmq anche io ho provato come te Luca un certo divertimento in più occasioni,è bello capitare in casa di gente con cui si può dialogare!D’altro canto anche io ho già trovato molta gente che mi ha fatto passare la voglia di suonare altri campanelli…ma d’altronde il lavoro questo è…o cerco di inserirmi,ambientarmi e imparare alla svelta…o meglio che mollo tutto prima di andare in rosso,perchè mi vien male se penso a quanti soldi stò spendendo per fare sto lavoro(tra gasolio,autostrada e pranzo non mi bastano 600 euro al mese…senza contare l’usura dell’auto)
    Di certo non era facile una volta vendere folletti…ma non è facile manco adesso.
    La signora a cui ho dimostrato ieri mi fà: piuttosto li spendo per farmi un viaggio i soldi che comprarmi il folletto,digli alla folletto che abbassino i prezzi!
    Sicuro come l’oro che la gente a cui non mancano i soldi esiste e come,dipende sempre se hanno voglia di spenderli per il folletto.
    I capi ribadiscono…meglio che ci siano crisi ecc,troviamo piu gente a casa!Si ma se non vogliono spendere soldi di affari se ne fanno gran pochi.
    Staremo a vedere…non faccio previsioni,sto solo vedendo che è un rischio,si può guadagnare molto…ma non è facile…e non è da tutti…e neanche trovare gli aquirenti giusti non è facile.
    La maggior parte della gente è infastidita solo dal fatto che hai suonato al loro campanello(e io a casa mia sono uguale).
    Per non parlare degli appuntamenti che saltano perchè la gente cambia idea ecc o invece di rispondere al citofono ti sgamma per la telecamera che sei tu oppure scosta la tenda quelc he basta per vedere che sei tu.Quello si fà girare le palle…e chissà quante altre se ne vedono facendo sto lavoro.
    Probabilmente la difficoltà più grossa di questo lavoro non è il dimostrare e il vendere…bensì tenere l’umore sempre positivo nonostante tutto quello che ti può capitare e non è per niente facile,penso lo sia qualche volta anche per i più veterani di questo lavoro.

  294. BELPHEGOR

    Fatti spostare vicino casa !
    In ogni caso io ho iniziato a 100 km da casa 6 anni fa!
    Ma il tuo capogruppo dovrebbe seguirti per piu tempo… quanti giorni ti ha portato con sè?
    Viene a vendere sui tuoi appuntamenti? Ti aiuta a raggiungere quota 25 per i premi?
    poi non devi mica proporre la quadrupla a tutti!
    Io con la nuova promotrice oggi ho fatto 4 dimostrazioni e venduto 2 doppie… passati 15 gg ha già 14 apparecchi !!
    Buon lavoro!!

  295. belphagor l’epserienza t matura,nn te preoccupa e vai avanti per la tua strada.Io ci sto da poco nn credere tanto e di vendite ai miei genitori o parenti nn se ne parl prorpio,amo togliermi soddisfazioni dal settore ke occupo,ake io tt oggi vado morbido con la gente ma nel momento in cui mi gira….gli faccio i buki in testa xke questo si meritano,nn farti condizionare pensa solo ke vendi un qualcosa ke nn tt hanno,la mercedes delle scope io la kiamo.L’esperienza e l’unica cosa ke vi fa maturare,porte in faccia?e quante ne ho caro,infinte,gente ke diffida,ma io nn mollo xke ci vuole il credo e io credo ke posso far bene in questa azienda.rispondendo a francy nn ho capito di ki francesco t riferisci,dimmi il cognome.Baci raga

  296. massimo,faranno di tutto per non spostarmi vicino casa,l’ho già capito da come mi parlano,continuano a dirmi che non devo preoccuparmi della strada e neanche del pranzare fuori dicendo che oltretutto mangiare insieme è per parlare della mattinata svolta e di come affrontare il pomeriggio…intanto mi sparo 250 euro al mese per mangiare via però e non avrò mai possibilità di mangiare a casa dato che il paese piu vicino è a 25-30 km!
    il mio capogruppo mi ha portato con sè una decina di giorni,ora mi stà mollando abbastanza,ultimamente mi lascia da solo o tutto il giorno o mezza giornata.
    Si,se trovo da dimostrare e non vendo poi lui a volte torna con me dal cliente a sentire che dice.
    Chi vivrà vedrà…ma inizio a pensare che non farò sto lavoro per tutta la vita,ma finchè ci son dentro meglio che cerco di dimostrare e vendere vah!
    ciao buoin lavoro anche a voi.
    ad esempio ieri ho trovato di quella gente che avrei butato via tutto e sarei andato a casa,pazienza ne ho gran poca…con i cafoni ancora di meno!

  297. BELPHEGOR
    io ho iniziato i primi 6 mesi lavorando a 115 km da casa!! Tornavo tutte le sere alle 23!!
    cmq lo scoglio da superare sono i primi 5 mesi.
    Non è un lavoro per tutti! Anche io a volte manderei tutto a quel paese… però per chi è bravo i conti tornano sempre!
    In fin dei conti l’anno che è andata peggio ho tirato su 60.000 euro lordi, e ad oggi, col sistema economico in piena crisi, sono entrati 4 nuovi giovani che stan muovendo da poco i primi passi da soli !!
    Oggi giornata epica, in 5 abbiamo scritto ben 27 apparecchi !! E una ragazza al 2° giorno da sola ha scritto la sua prima quadrupla!
    E credimi, se ce l’ho fatta io, ce la possono fare in molti. D’altronde anche vicino a te ci sono venditori che ti fan vedere che diventare bravi e persone di successo è possibile! Bisogna crederci, volerlo a tutti i costi, ed essere disposti a scalare le montagne con le unghie…

    Buon lavoro !!

  298. dimenticavo… ad oggi il posto piu vicino a casa mia dista 65 km ! Faccio 60.000 km l’anno, ma ne vale la pena !
    😉

  299. Più vi leggo, più mi rendo conto di essere davvero fortunato! Il mio capogruppo è un grande, ha una capacità e una professionalità impressionanti. Ho davvero una grande stima per lui, e come persona e come venditore. Io, visto che si fanno le cifre, questo mese sono a 37 e mancano ancora due settimane. Anche io abito distante dal lavoro, ci metto un’ora ad arrivare al bar di recapito. Capitano i momenti duri, ma capitano anche i giorni in cui fai 8 apparecchi, come martedì, e tocchi il cielo con un dito! Io non posso che augurare davvero a tutti buona fortuna per tutto! Io sono felice! W il folletto!

  300. AD OGGI 37?DA QUANTI ANNI STAI IN FOLLETTO?OPPURE E UN PAESE DOVE IL FOLLETTO NN LO CONOSCONO NEMMENO?DOVRESTI ESSERE UN MOSTO,IO PER ORA STO A 20 E PE ME KE SN UN PVJ E IL MASSIMO XKE MANCANO ANCORA 2 SETTIMANE.CMQ COMPLIMENTI.PS IERI QUADRUPLA IN CONTANTI.GRAZIE

  301. Anche ieri 25 apperecchi di gruppo. E la mia PVJ che è alle prime 2 settimane di lavoro è già a 24 !
    In due giorni da sola (i primi 2 gg!) ha scritto 8 apparecchi!!
    ciao…

  302. QUOTA VENTI,MANCA UN’ALTRA SETTIMANA PER CONCLUDERE IL MESE DI MARZO.AGGIA SCASSA TT COS.FORZA NAPOLI 2

  303. Argh, che battuta d’arresto questa settimana. Non so è cambiato lo spirito con cui vado alle porte, sono stato lasciato da solo quasi tutta la settimana e ora ho paura di suonare, sono regredito a prima dell’inizio perchè adesso quei fottuti campanelli li odio, non voglio suonarli. Non riesco più a prendere un appuntamento che sia uno! Prima, dopo all’incirca una settimana di lavoro, riuscivo a prenderne almeno 2 o 3 al giorno più qualche urto. Adesso sono entrato in blocco. Senza le parole del capogruppo a supportarmi nei momenti bui, io mi perdo per le scale e soprattutto inizio a pensare NEGATIVO, con le conseguenze che tutti sappiamo. Anche al mattino, mi sveglio incazzato perché penso già che sarà una giornata durissima. Provo a essere simpatico sulle porte e mi riesce anche, la gente ride, mi lascia entrare in casa, ma appena si parla di vedere il prodotto nuovo (magari loro hanno un 117), tutta la faccenda cambia nel solito “No, no, no no no no, non mi interessa, no lascia stare, no perdi tempo, non ho mai tempo, no neanche 10 min, no domani parto e non torno mai più, no mia nonna è in fin di vita, io sono stato licenziato, mio padre si sta impiccando in salotto, devo stare con il gatto… sai prende gli antidepressivi.” E allora io mi smonto e faccio piani e piani di porte che inizio ad odiare e a diventare aggressivo, i dialoghi si accorciano e con loro le probabilità di successo. Finchè arrivo a sedermi su un gradino qualsiasi, io la mia cravatta il cappotto elegante e la cartellina, a pensare e a scrivere perché mi sento così, perché mi devo obbligare a fare questo lavoro difficile, perché devo violentare in questo modo la mia dignità. Poi grazie a dio arrivano le otto di sera e mi rifugio a casa. Da questa settimana o cambia musica o lascio perdere. Peccato però questo mese ho già fatto 43 apparecchi. Ora voi mi darete del pazzo, a mollare con 43 apparecchi, ma se io mi sento così, cosa devo fare? Vorrei tanto un aiuto, ma non so più come chiederlo… Ora devo farmi forza e cercare di camminare con le mie gambe, tralasciando la negatività e avendo cura di essere positivo, propositivo e attento.

  304. Come ti capisco Luca,pure io a volte pur di non suonare altri campanelli mi butterei in canale.Ho iniziato da un mesetto,da due settimane vado in giro praticamente quasi sempre da solo,infatti sono appena a un tot di 17 apparecchi.Lo sò,è un casino,tutti hanno le solite risposte pronte,non è periodo,crisi,ho il bambino a letto,sto uscendo,non mi interessa,non ho bisogno di gnente,non i serve,non vogliamo folletti qui…di tutto insomma!Il punto è che per fare sto lavoro bisogna trovare un equilibrio ,nel senso andare al lavoro tranquilli ecc e prenderla con serenità,sennò meglio lasciar perdere e tutto sommato non sono lontanissimo dal tuo stato psicologico,visto che mi chiedo tante volte pure io he cavolo raccontare a sta gente per convincerla,è già solo un casino riuscire far loro vedere l’apparecchio figuriamoci venderlo.
    Il fatto è che sul tanto…ci son sempre quei pochi che comprano,ma bisogna scovarli e far loro venire resto della voglia.
    Cmq io per fortuna alla mattina parto abb sereno,senza pensieri…altrimenti sarei già andato via di testa,perchè oltretutto se non trovo un altro lavoro non posso stare a casa da qui…ma dopotutto vendo provato un lavoro così non ho neanche piu voglia di tornarci in fabbrica,se cambiassi cercherei altri lavori di rappresentanza e probabilmente non porta a porta,sicuramente aver a che fare con aziende e attività è meno complesso che suonare per le case,che la gente è già scocciata solo dal fatto che suoni il campanello a casa visto che ormai siam tartassati da rappresentanti al campanello e call center al telefono.
    io penso sia il caso di cercare di prendere i premi dei primi 5 mesi caro Luca 😉 e farsi esperienza,vedo che gli agenti …nessuno fà la fame.
    rifletti bene,se tieni duro qui…anche un anno o due,puoi andare fare rappresentante ovunque perchè se sanno che vendevi porta a porta che è il piu difficile come rappresentante,sanno che puoi vendere il ghiaccio agli eschimesi.
    Io sinceramente non sl se sto facendo il lavoro della mia vita,magari lo è,che ne sò…dicono ci voglia un annetto per capirlo…ma sfrutto sto tempo che son qui per cercare di guadagnare e farmi esperienza,perchè l’esperienza può tornarmi molto utile anche al di fuori della vorwerk in futuro e comunque questo tipo di lavoro prima impari,prima sei indipendente e prima inizi a guadagnare.
    Alla fine il capogruppo potrebbe anche far a meno di darci le sue vendite se volesse,ma chiaramente stiamo imparando e buttiamo via anche noi come glia ltri il nostro tempo,soldi,gasolio ecc e quindi c’è anche per noi la necessità di guadagnare…ma il capogruppo non ci darà le vendite all’infinito,prima iniziamo a volare con le nostre ali e meglio è.
    Comunque ti capsco benissimo Luca,mi spiace,ricordavo che eri molto motivato fin poco tempo fà,chiaramente è un lavoro che…prima ti disabitui a lavorare in coppia e meglio è…e prima inizi a guadagnare.
    Anche io come te vado abbastanza contro il mio modo di fare,infatti sono troppo morbido coi clienti,però nonostante ciò son riuscito a vendere da solo 1 quadrupla e due doppie sta settimana,senza tanto rompere le palle.
    Chiaramente ho trovato anche le persone giuste probabilmente,ma la nostra probabilità di successo aumenta in base a quanti campanelli suoniamo.
    A una sola cosa bisogna pensare prima di tutto…fare 3 dimostrazioni al giorno!
    Buona fortuna Luca

  305. Luca Torino – BELPHEGOR

    è capitato anche a me all’inizio…poi ho fatto la scorza d’acciaio.
    Qunado si dice che questo lavoro non è x tutti… parlatene col vostro CG e CD insieme…
    ciao

  306. Oggi è finalmente venuto anche da me un follettaro . Era tanto tempo che lo aspettavo , infatti ho il tappeto veramente sporco e anche il bagno non è pulitissimo . Ha detto che ripasserà a breve per effettuare la dimostrazione . Vorrei chiedervi un consiglio : è possibile riuscire a farsi pulire anche sotto i mobili (tipo il frigorifero) che non si spostano mai , oppure sopra gli armadi che c’ho due dita di polvere ? Se sì ditemi come fate … Pasqua è vicina . L’ultimo rappresentante mi ha pulito tutto il pavimento del bagno e della camera e mi ha lucidato il lampadario , però quando gli ho chiesto di pulire sopra i mobili si è arrabbiato e se n’è andato . Un’ ultima considerazione : avrei anche la cantina che è molto sporca e con qualche scarafaggio … dite che c’è modo ?
    Grazie

  307. certo che c’è il modo…dopo la dimostrazione compri il folletto e ti pulisci bene la casa 😉
    io quando dimostro passo la scopa e la pulilux su un mmetro quadro e il battitappeto invece al max su mezzo tappeto,primo perchè non sono l’uomo delle pulizie,secondo per vedere la differenza prima/dopo.
    comunque inizio a demotivarmi sempre di piu,la maggior parte della gente mi smonta con risposte poco simpatiche e non sò per quanto parerò i colpi…e infatti mi stò già guardando in giro,sto capendo che la forte possibilità di guadagno non mi motiva abbastanza.
    non era facile na volta vendere porta a porta e non lo è neanche ora,anzi con la scusa della crisi la gente ha un alibi in più per mandarti al fresco.
    oggi veramente non vedevo l’ora arrivasse sera…!Buona fortuna colleghi,c’è bisogno anche di quella purtroppo…!

  308. BELPHEGOR
    piantala di lamentarti, guarda quanti venditori intorno a te hanno buoni risultati… questa visione negativa è il terzo passo prima dell’abbandono….

  309. per massimo:io sono un agente di commercio da una decina d’anni e si guadagna sempre meno tantè che sto facendo un pensiero a vendere folletto,tu che da quello che ho capito lo fai da diverso tempo cosa puoi consigliarmi e quanto puo esser il guadagno medio il primo anno

  310. per pierpa: il primo anno chiaramente le provvigioni sono piu basse di quelle degli agenti,ma se raggiungi un certo target…ovvero 25 apparecchi al mese per i primi 5 mesi puoi prendere come premio una cifra totale che si avvicina a 4 zeri.il bello è venderli 25 apparecchi al mese…!per un agente che lavora da molti anni la norma è restare minimo sui 30-35 apparecchi al mese…ma per un nuovo arrivato non è facile,cmq il capogruppo ti aiuta.
    per massimo: il terzo passo?quali sarebbero i primi due passi per l’abbandono?
    probabilmente non hai tutti i torti,infatti mi sto guardando in giro.credo che un qualcosa da provare sia la rappresentanza per prodotti da parrucchiera ed estetista visto che le donne possono spesso fare a meno del folletto e di tante altre cose…ma guai toccar loro l’estetista e la parrucchiera…ma prima voglio saperne di piu,soprattutto sul possibile guadagno.
    probabilmente suonando campanelli non farò tanta strada,sto lavoro può farlo chiunque…ma non è per tutti,era proprio vero quando me lo dicevano all’inizio.
    saluti

  311. IO A CASA TUA NN FAREI NESSUNA DIMOSTRAZIONE,TU SEI QUEL CLASSICO TIPO KE VUOLE PERDERE SOLO IL TEMPO SECONDO ME.CMQ RAGAZZI HO KIUSO MARZO A……..26 GRANDE RISULTATO,CONSIDERANDO KE SONO UN PVJ E STO IN UN PAESE DAVVERO MIGNON.GRANDE

  312. Ci vuole tanto impegno e tantissima dedizione, costanza e allegria. La cosa è fattibile, anzi decisamente realizzabile. Questa settimana sono a 0, ma non importa, io sono felice ugualmente, domani sbaraglio tutti!

  313. Scusate la domanda … vorrei la spiegazione scientifica della differenza che passa tra un follettaro e un comune testimone di Geova . Grazie

  314. ciao a tutti,ho 40 anni e da un mese non ho lavoro,vorrei cimentarmi in questa nuova attivita’,preciso che ho sempre fatto il venditore in negozi di elettronica e hi,fi ho sempre venduto anche le classiche scope elettriche e conosco bene il folletto in quanto ne ho ben 2 a casa con tutti gli accessori e sono supersoddisfatto.Sul sito del folletto ho visto che e’ in corso la campagna per il reclutamento di nuovi agenti,io ho compilato il form per essere contattato,sono di Modena.
    Mi piacerebbe provare questa nuova esperienza conosco le vendite al dettaglio e il porta a porta non mi spaventa anzi sono molto determinato nel raggiungere obbiettivi.
    Sono solo un po perplesso sul fatto che non ci sia un fisso mensile e sulle spese da sostenere aprire una partata iva,benzina,mangiare,abbigliamento ecc.Pensate che la mia eta sia un problema?ci terrei molto a provare almeno

  315. risposta a fabio:
    anche io vengo dal campo della vendita dopo che per problemi personali ho dovuto cambiare mi sono trovato a lavorare come magazziniere in una ditta per 1000 euro al mese mi e capitata l’ occasione di rimettermi in gioco lavorando per la folletto.
    Io lavoro come agente junior da un mese nel ditretto di como e ti posso dire che a livello di addestramento (chiamiamolo cosi) e molto meticoloso non ti promettono di diventare miliardario come tante aziende multilevel fanno
    ma ti danno una concreta possibilita’ di sviluppo, sempre affiancato da persone con molta esperienza io il primo mese ho guadagnato 1800 euro con 22 vendite che praticamente non ho fatto io ma solo guardando e affiancando chi mi spiegava il lavoro. ora da 5 giorni lavoro da solo e ho fatto 7 vendite al traguardo di 25 vendite il guadagno sara’ di circa 2000 euro ti posso dire che il lavoro non e facile ma sinceramente preferisco questo che a fare il magaziniere per 8 ore al giorno e a prendere pesci in faccia se anche te vieni dal campo della vendita e non ti spaventa il porta a porta prova questa esperienza se in italia uno su 3 hanno il folletto o gli italiani sono tutti fessi e i venditori dei gran marpioni o davvero il prodotto e ottimo
    ciao a presto

  316. ma se io voglio cambiare il 136 di mia mamma con il 140 appena esce,qualcuno me lo paga bene il mio e non mi fa perdere tanti soldi? ?vi dico solo che ha sei mesi e non ha neanche un graffio .fatemi sapere
    grazie

  317. risposta a wobar
    anche io gli ultimi 2 anni ho fatto il magazziniere e venditore in un negozio di elettronica e mi sono fatto un mazzo cosi per 1000 euro al mese.Volevo sapere se bisogna aprire subito la partita iva e se i guadagni di cui parlate sono netti o a questi vanno tolte le tasse.Lunedi prossimo ho il colloquio e spero mi prendano.

  318. al guadagno va tolto che mangi fuori tutti i giorni a pranzo,il gasolio perchè giri con la macchina tua,usura auto.
    finchè sei promotore mi pare sia già tutto detassato in teoria,nel senso che ti arriva in tasca il netto e non devi pagaRE nessuno.
    secondo me la folletto sbaglia a non fare piu formazione ai neo agenti come faceva anni e anni fà con i corsi.
    io son stato seguito dal capogruppo per 2-3 settimane e ora giro da solo quasi sempre.l’unica roba che han in mente è che fai 3 dimostrazioni al giorno e che vendi,ma trovo sbagliatissimo non investire soldi sulle persone formandole sia sul prodotto sia sulle tecniche di vendita,uno sarebbe anche piu motivato,visto che a me i soldi e i premi che si possono prendere non stan motivando piu di tanto.
    io mi sto guardando in giro,sinceramente preferisco altri tipi di rappresentanza,tipo per i negozi,probabilmente lì è piu piacevole aquisire i clienti.
    comunque si la partita iva và aperta subito altrimenti non puoi iniziare neanche a provare.provaci,non è un lavoro impossibile,solo che io mi stò rompendo le scatole e rendo sempre meno,bisogna raccontarne di tutti i colori alla gente per riuscire che ti aprano la porta ed entrare in casa,in un negozio invece entri e parli e proponi un prodotto che o comprano da te o comprano da un altro perchè quel prodotto gli serve per lavorare.
    i prodotti per le estetiste…quello è un settore interessante e da valutare.tante donne farebbero a meno di tante cose ma non dell’estetista.
    ciao

  319. si deve pagare per aprire la partita iva?io ora sto prendendo il sussidio di disoccupazione e non voglio che,aprendo la partita iva,lo vada a perdere.Se il guadagno medio netto e’ sui 1500 o 2000 euro al mese si puo fare,ma se devo anche pagarci il 56% di tasse e togliere il mangiare e la benzina,non ne vale la pena.

  320. la partita iva non costa niente aprirla,basta che vai all’ufficio iva della tua città.
    anche io sono in disoccupazione,in teoria bisognerebbe sospenderla ma tu fà finta di niente,quando verrà il momento l’inps ti chiederà indietro la differenza,me l’ha detto un collega della folletto…che sua moglie lavora in un sindacato e ha aggiunto che non si deve pagare nessuna mora per il fatto che non hai avvisato della tua nuova occupazione.
    Allora il primo anni si è promotori e non agenti,da quanto ne ho capito l’accredito dello stipendio ti viene dato netto,le tasse te le paga la folletto devi però toglierci la benza,il mangiare via tutti i giorni a mezzogiorno ed eventuale autostrada,non potrai scaricare iva DA NESSUNA tua spesa FINCHè SARAI PROMOTORE.solo gli agenti possono.
    comunque i 1500-2000 euro non sono assicurati,qui si guadagna solo in base a quello che vendi,ricordalo.
    i primi 5 mesi se vendi tutti i mesi 25 apparecchi = 125 apparecchi nei 5 mesi iniziali…hai in più un bel premio in denaro…che un operaio apprendista ci impiega un anno o quasi per prendere una cifra simile.
    bisogna fare 25 apparecchi però…e non è facile,vedrai.il mese scorso ne ho fatti 20 io e alcuni di questi son stati venduti dal mio capogruppo,che li ha intestati a me.
    comunque provaci se non hai nulla da perdere,io son qui per lo stesso motivo.Vedrai che se ti vedono sveglio ti prendono eccome,cercano gente di continuo,non è mica facile per loro trovare bravi venditori,stà poi a te capire se fà per te oppure no.
    tieni conto che non è come vendere in un negozio o fare rappresentante x negozi/attività dove sai che o comprano da te o dalla concorrenza perchè con quei prodotti devono lavorarci,bensi andrai a suonare campanelli e troverai di tutto…la gente socievole e disponibile…che è poca e tanta gente invece che cercherà di eliminarti dicendo non voglio niente-non ho bisogno di niente,sono apposto,non mi serve,ecc…e lì starà a te fargli cambiare idea,cercare di andare in casa,cercare di far loro vedere una dimostrazione perchè il loro apparecchio è ora di buttarlo via ecc,dimostrare,convincere a comprarlo.vedrai che spasso…non è per niente facile.
    nel mio distretto c’è un tizio che la media di 100 apparecchi venduti al mese…e per fare 100 apparecchi non ha il tempo per dimostrare,lui vende in mappa,cioè mostrando il depliant e ubriacando i clienti di discorsi,devess’ere un grande perchè io senza campionario mi sento disarmato.
    cmq vedi tu,se non hai niente altro da fare…buttati e prova,male che vada continui a guardarti in giro…come sto facendo anche io.ciao

  321. grazie dei consigli,di certo per ora non intendo rinunciare alla disoccupazione,lunedi ho il colloquio e spero di poter lavorare su Modena che e’ la citta’ dove vivo almeno cosi mi hanno detto nel momento in cui ho fissato il colloquio.

  322. Senti “gelida manina” Mimì che cazzo t’incazzi ? Guarda che è una cosa nota che , a breve , proprio quì in Italia la vostra amata Vorwerk farà uscire il 140 ! Io l’ho sentito da una certo Barsotti , tu sai chi è Barsotti ? Inoltre c’era la notizia su un sito tedesco.
    Per Mino , se vuoi ricavare qualcosa dal tuo 136 vendilo per conto tuo , su ebay o dove vuoi. Se viene l’agente ti dice che te lo sconta ma no è vero , era il prezzo di partenza ad essere altissimo ; lui poi se lo venderà con comodo e tu pagherai aprezzo pieno il nuovo folletto . Ops forse questo non dovevo dirlo……..

  323. esatto…lo sconto non esiste,in nessun campo di vendita.
    il venditore medio stà alto col prezzo…abbassare si fà sempre ora.
    il commercio è questo…e tanto altro!
    basta pensare che se un agente non vende…non guadagna.
    bisogna essere disposti a tutto per entrare dentro ste case e far comprare la gente…e se provi compassione per la gente non vendi.Io ne ho fin troppa di compassione purtroppo…!

  324. parlo da agente e mi reputo fortunato perchè nell’ambito mio non devo confrontarmi con persone facendo la vendita porta a porta. Pertanto stimo molto i ragazzi e le persone che affrontano questo tipo di lavoro sicuramente non facile e non so quanto ripagante. per quanto riguarda il folletto devo dire che il prodotto è ottimo ed anche se ad alcuni sembrerà strano ha risolto i miei problemi allergici all’interno della casa in quanto, essendo un soggetto asmatico, il folletto toglie sicuramente efficacemente la polvere. sicuramente il prezzo è molto elevato ma bisogna dire anche che ha una durata di circa 20 anni. quindi non capisco perchè accanirsi così con un prodotto costruito ormai dal 1930 quando sul mercato, a prezzi sicuramente minori, si trovano delle aspirapolveri di marca (vedi miele, etc.) che fanno veramente schifo e durano pochissimo. concludo dicendo coraggio a chi intraprende questa attività con la speranza di arrivare sempre a qualcosa di meglio.

  325. ma sto Daniele fa il rappresentante???
    a me non riuscirebbe a vendermi neanche la carta igienica nel momento del bisogno piu’ vero!!!
    baci qua bac la e neanche sai con chi parli… i nomi li scrivi come ti pare… antonia diventa antonella!!! mah…hai bisogno di mettere il numero (forse perchè gli altri sono piu’ bravi) e direi che il sig. Di Pietro parla un italiano piu’ corretto!!!
    mah se quella è la tua preparazione direi che puoi solo vendere con l’inganno!!!

  326. qualcuno sa se il 140 lo vendono a torino?perche un rappresentante ha detto che viene venduto in sole 5 parti d’italia…grazie

  327. ciao a tutti.anche io sono un agente folletto da tre anni.ZONA SIRIO,TN 1.e approfitto per salutare tutti quelli che hanno fatto il corso a cernobbio l’inverno del 2006.
    ho trovato questo sito per caso.volevo vedere se c’erano foto del VK 140.L’ho visto su foto di un cellulare.onestamente e’ brutto forte.ma sono convinto che a tutto c’e’un perche’.e che sara’ sempre il top,non piu’ 3 anni di garanzia ma 5.e in effetti solo una zona d’ialia lo puo’ vendere.rispondo poi a tutti quegli idioti che ci criticano:all’inizio di questa attivita’ ci si sente degli imbecilli.ci si sente come se stessimo andando a chiedere la carita’.pero’ con il tempo,con l’esperienza,con la tenacia,vedi le provvigioni e tutto passa.il prodotto e’ buono.costa parecchio,pero’ e’ diverso da tutto il resto.io prima di dimostrare chiedo al probabile cliente di passare il suo aspirapolvere sul tappeto o se non c’e l’ha sul materasso.poi passo con il folletto.cosi vede con i suoi occhi che il folletto e’ diverso.e che soddisfazione quando trovi qualcuno che ti dice alla porta no 20 volte,40 volte che perdi tempo e poi te lo comprano.e ti dicono avevi ragione.e poi ti stressano al telefono un giorno si e uno no per sapere quando arriva.certi hanno sistemi di vendita abbastanza discutibili,e’ vero.ma non tutti.si puo’ far numeri anche lavorando onestamente.parlando dei listini..ovunque e’ cosi.purtroppo viviamo in un mondo dove tutti chiedono sconti..logico che si pompa su un po’ il prezzo.andate a prender una macchina.o mobili.o in negozio..chi ci critica e’ perche’ non ha le palle per andar a far campanelli.tanti provano.pochi c’e la fanno.proprio perche’ e’ un lavoro duro.andiamo in giro vestiti bene,ogni tre anni macchina nuova..e altri privilegi che altri rappresentanti di altre aziende non hanno.non sara’ il lavoro che faro’ fino alla pensione,pero’ intanto vado avanti.ha tanti pro e tanti contro come ogni lavoro.pero’ da tante soddisfazioni.
    ciao a tutti i colleghi d’italia!!tenete duro!!

  328. ciao a tutti.anche io sono un agente folletto da tre anni.ZONA SIRIO,TN 1.e approfitto per salutare tutti quelli che hanno fatto il corso a cernobbio l’inverno del 2006.
    ho trovato questo sito per caso.volevo vedere se c’erano foto del VK 140.L’ho visto su foto di un cellulare.onestamente e’ brutto forte.ma sono convinto che a tutto c’e’un perche’.e che sara’ sempre il top,non piu’ 3 anni di garanzia ma 5.e in effetti solo una zona d’ialia lo puo’ vendere.rispondo poi a tutti quegli idioti che ci criticano:all’inizio di questa attivita’ ci si sente degli imbecilli.ci si sente come se stessimo andando a chiedere la carita’.pero’ con il tempo,con l’esperienza,con la tenacia,vedi le provvigioni e tutto passa.il prodotto e’ buono.costa parecchio,pero’ e’ diverso da tutto il resto.io prima di dimostrare chiedo al probabile cliente di passare il suo aspirapolvere sul tappeto o se non c’e l’ha sul materasso.poi passo con il folletto.cosi vede con i suoi occhi che il folletto e’ diverso.e che soddisfazione quando trovi qualcuno che ti dice alla porta no 20 volte,40 volte che perdi tempo e poi te lo comprano.e ti dicono avevi ragione.e poi ti stressano al telefono un giorno si e uno no per sapere quando arriva.certi hanno sistemi di vendita abbastanza discutibili,e’ vero.ma non tutti.si puo’ far numeri anche lavorando onestamente.parlando dei listini..ovunque e’ cosi.purtroppo viviamo in un mondo dove tutti chiedono sconti..logico che si pompa su un po’ il prezzo.andate a prender una macchina.o mobili.o in negozio..chi ci critica e’ perche’ non ha le palle per andar a far campanelli.tanti provano.pochi ce la fanno.proprio perche’ e’ un lavoro duro.andiamo in giro vestiti bene,ogni tre anni macchina nuova..e altri privilegi che altri rappresentanti di altre aziende non hanno.non sara’ il lavoro che faro’ fino alla pensione,pero’ intanto vado avanti.ha tanti pro e tanti contro come ogni lavoro.pero’ dà tante soddisfazioni.
    ciao a tutti i colleghi d’italia!!tenete duro!!

  329. ciao paolo ma come ai lo puo vendere solo una zona d’italia?sai se torino e tra quelle?non puoi postare una foto?
    grazieciao

  330. no,io non lo posso vendere.non mi ricordo che zona d’italia lo possono vendere.come quando e’ uscito l’eb 360 noi della zona sirio lo vendevamo mesi prima che il resto d’italia.zona di prova.la foto l’ho vista su un cellulare di un mio collega,ma e’ totalmente diverso.ripeto..parecchio bruttino.

  331. si la foto l’ho vista su facebook.e bruttino ma nello stesso tempo bello.se riesco a trovarlo a torino vendo il mio e me lo compro.anche spero che tutti gli accessori si possano collegare alla scopa

  332. Ciao a tutti, io sono la MOGLIE DI UN FOLLETTO,credo che visto che tutti ne parlano e tutti lo conoscono vuol dire che questi rappresentanti abbiano fatto, nel corso degli anni, un ottimo lavoro. E rispondendo a chi chiede se noi mogli abbiamo le corna beh..può essere in fondo chi puo mettere la mano sul fuoco di non esserlo ?e comunque a chi non fa piacere ricevere dei complimenti anche se da un agente folletto?Io credo che questo sia un lavoro onesto come tanti altri la differenza sta nel fatto che queste persone spesso escono di casa alle 8.00 di mattina per rincasare mai prima delle 21.00 e tutto questo solo per portare a casa la famosa “pagnotta” o pensate che uno lo faccia per la gloria o per poter indossare il vestito della festa. Detto ciò vi saluto e…. fateli entrare!!!!!cinzia

  333. Caro “Paolino paperino” ma tu da che pulpito lanci la tua predica ? DA quello di un piazzista di aspirapolveri! Perchè quello sei e nient’altro ! Pensi forse di salvare il mondo ? Di trovare una cura per l’AIDS ? MA fammi il piacere!! Le fregnacce (come dicono a Roma) valle a raccontare a chi non sà come funziona davvero l’ambiente Vorwerk !
    Per Mino : ma il 140 è bello o brutto ? O brutto ed anche bello ma con una punta di nostalgico ? O forse bello , ma intimamente brutto o meglio “un tipo” come si dice a Zanzibar.

  334. PER EVARISTO… SECONDO ME NON E BRUTTO.IL FATTO E CHE E COMPLETAMENTE DIVERSO RISPETTO ILPREDECESSORE 136.IO TE LO DICO DA ACQUIRENTE. I MIEI GENITORI LO POSSIEDONO DAL 1975 DA QUANDO SI SONO SPOSATI E MIA MAMMA E TALMENTE AFFEZIONATA CHE L HA AVUTI TUTTI.PER ASSURDO TI DICO CHE IL 136 LO ABBIAMO RICEVUTO A OTTOBRE E ORA VOGLIAMO PRENDERE IL 140. PERO’ RIPETO A ME PIACE MOLTO PER IL FATTO CHE E COMPLETAMENTE DIVERSO,MA LA COSA STRANA E CHE,IO PER PRIMO QUANDO L’HO VISTO HO PENSATO “CHE BRUTTO,MA E BELLISSIMO”.NON L’HO VISTO DAL VIVO MA HO VISTO UNA FOTO DI UN MIO AMICO DI FACEBOOK CHE LAVORA PER LA VORWERK E PENSO SIA ANDATO GIOVEDI O VENERDI ALLA PRESENTAZIONE A MILANO.UNA COSA E CERTA,I PIU AFFEZIONATI DELLA STORICA MARCA SE AVRANNO LA POSSIBILITA LO COMPRERANNO,IO AD ESEMPIO LO PRENDERO’ SOLO SE AVRO’ LA POSSIBILITA’ DI UTILIZZARE TUTTI GLI ACCESSORI(CHE HANNO POCHI MESI) E SOPRATUTTO SE A TORINO LO VENDERANNO.A PROPOSITO…SE QUALCUNO VUOLE UN 136 PERFETTO CON ANCORA PIU DI DUE ANNI DI GARANZIA E NEANCHE UN GRAFFIO SUPERFICIALE MI FACCIA SAPERE.GRAZIE

  335. aaaaah…caro evaristo..pensala come vuoi.non mi fa’ ne caldo ne’ freddo.leggendo tutti i tuoi vari commenti,non so chi provoca.inoltre paolino usalo per chiamare il tuo gatto, per non dire qualcos’altro.addio

  336. Dimmi un po Evaristo ke problema tieni.Io lo conosco Benissimo quel signore li e ti dico anke ke dopo 5 mesi di folletto ho media 22 ke ne pensi per un noverllo????vato cooc caro Evaristo

  337. Senti “Gelida manina” guarda che devi scrivere in italiano!
    Io non parlo la tua lingua , mi sono oascure soprattutto la parola “noverllo” e l’espressione “vato cooc” . E poi chi conosceresti non ho proprio capito , ma sei straniero da poco in Italia ?

  338. Caro Mino, ti posso dire che tra meno di due mesi il 140 sarà già acquistabile nella zona di Torino…. magari passerò da te a farti una quadrupla!! hihihi no scherzo… comunque si i tuoi motori del 136 li puoi usufruire con la scopa del 140! saluti ai colleghi…

  339. grazie mille folletta.un ultima domanda secondo te il mio folltto mi converra’ cenderlo da privato o darlo a voi?e poi perche no?potresti anche vendermelo tu….di dove sei?io nella zona di settimo t.se

  340. lavorate onestamente e con professionalità che il lavoro vi ripagherà,,,,,,,,ah vk140……torino il 20/04/09

  341. CARO EVARISTO FAMMI 40 MOTORI NEL MESE DI APRILE E POI VIENI DA ME.MANINA GELIDA?NN SI DIREBBE,FORSE LA TIENI TU VISTO KE NN PARLI MAI DI QUANTI CONTRATTI FAI.SOLO NAPOLI 2 NEL CUORE.CIAO SCIOCCO.

  342. Lavoro tanto. Questo mese ho fatto 10 se va bene! Tuttavia sono contento, questo lavoro mi sta formando. Non arrendersi mai. Bello! Però che fatica e in alcuni momenti che male al cuore! Resta il fatto che nn mollo. Una buona settimana a tutti i colleghi. Da domani 140!

  343. LUCA COME LO RITIENI QUESTO 140?E DAVVERO UNA GRAN COSA?IL MIO CAPOGRUPPO NE HA PARLATO DAVVERO BENE.CHISSA SE SFONDIAMO DAVVERO.

  344. il mio capodistretto ci disse giorni fà che è fenomenale…e che costerà di piu del 136.
    cmq io ho mollato,venerdi è stato il mio ultimo giorno,cambio lavoro,rappresentante di altre cose in negozi…il campanello non è ciò che fà per me,è stata però sempre una esperienza interessante e che senza dubbio mi ha servito,però riconosco i miei limiti e la mia volontà che non mi permette di fare questo lavoro al 100%.
    buona fortuna a tutti i follettari,ciao!

  345. luca torino ma lo vendete da oggi gia in tutta torino e provincia?
    siamo molto curiosi di vederlo….poi se dite che e fenomenale….

  346. ciao popolo immerso nella polvere.sono enzo agente folletto della zona dorado distretto napoli 3.ho visto molti commenti contro di noi agenti.è vero siamo rompi balle ma è il nostro lavoro. il prodotto che vendiamo è un ottimo sistema di pulizia ed è presente in molte case.voi siete il nostro pane e grazie a voi centinaie di famiglie tirano avanti.è in uscita il nuovo vk 140 e ve lo dimostreremo a casa vostra.grazie x l’attenzione e ricordate noi agenti ci mettiamo la faccia.vincenzo silvestro.

  347. HO ACQUISTATO OGGI IL K 140 VERAMENTE BELLO,COMPATTO LEGGERO E SILENZIOSO.
    OTTIMA L’IDEA DEI 5 ANNI DI GARANZIA CON 5 ANNI DI SACCHETTI NEL PREZZO E OTTIMO ANCHE IL FATTO CHE NON BISOGNA CAMBIARE PIU IL FILTRO HEPA.
    CERTO IL PREZZO E UN PO CARETTO MA NE VALE ASSOLUTAMENTE LA PENA.COME SEMPRE LA FOLLETTO RISULTA MIGLIORE D ALTRE MARCHE.
    E POI VEDENDOLO SU INTERET AVEVO DETTO CHE ERA BRUTTO. INVECE DAL VIVO E MOOOLTO BELLO.BUONA SERATA

  348. 5 anni di garanzia e prepagato????troppo!ai rappresentanti di sicuro non darà nessun vantaggio.il filtro hepa l’han eliminato?cosa costa la quadrupla?
    “…signora ma lo sà vero che c’è un filtro che và controllato e cambiato na volta l’anno?”
    “sul serio…?quale filtro??”
    “eh si signora…permesso dai che diamo una controllatina”
    …quante volte sta scena!ahah

  349. il filtro non c’e piu.l’unica cosa che ha e la griglia protezione motore che il rappresentante mi diceva non si sporchera’ perche e posizionata sopra il sacchetto e non sotto come prima.siamo rimasti davvero molto colpiti da questo modello pur avendoli avuti tutti quanti.e il meglio del meglio secondo me.
    la quadrupla non so quanto costa.io avevo gia tutto perche comprato ad ottobre e li posso usare di nuovo perche sono ancora questi.
    il prezzo caro belphegor non lo metto senno’ tutti i rappresentanti burloni che fanno cresta su cresta lievitando i prezzi non potranno divertirsi.ti dico solo che e aumentato di un centinaio di euro,ma secondo me vista la garanzia e i sacchetti e pienamente concesso!

  350. Ragazzi sono davvero curioso di vedere sto 140 ma nessuno mi sa dire dove posso trovare qualke foto su internet?Vai che facimm e sold mo

  351. il Folletto completo costa €.1640 e non 3000 o altre cazzate.. Poi ho letto tante cavolate….e mi spiace…

  352. Nei giorni scorsi approffittando della buona fede di mia madre 70enne pensionata al minimo INPS, qualche “agente” Vorwerk è riuscito a rifilarLe un prodotto inutile a lei ed alla sua casa.
    Come può una donna anziana utilizzare un’apparecchiatura così complicata e pesante per le pulizie aeree?
    Perché le è stato venduto una lavatappeti quando lei di tappeti non ne ha?
    Ma soprattutto: perché il pagamento rateale che le è stato proposto è molto più oneroso del prezzo scritto sulla nota d’ordine?
    PERCHÉ?
    Perché vi approfittate della povera gente?
    Perché non vi trovate un lavoro onesto piuttosto che truffare le persone deboli?

  353. vincenzo,perchè è finità?hai cambiato lavoro pure tu?
    caro sushi,anche questo fà parte della vendita porta a porta ed è uno dei motivi per cui ora faccio rappresentante per negozi anzichè per le case.
    Nel commercio,come in tante altre cose…ogni lasciata è persa e su questi lavori…no vendita = no stipendio ,non sò se rendo l’idea,e di questi tempi da quanto sentivo anche dai colleghi follettari è dura e logicamente se si trova la persona “morbida” non si può lasciarsela scappare,ahimè io non ero così freddo da riuscirci sempre.
    cmq non è un aggeggio inutile e tantomeno pesante e cmq a quell’età qualsiasi attrezzo elettrico sarebbe pesante per le pulizie aeree,ma mica si fanno tutti i giorni.
    Tua mamma non è stata truffata te lo assicuro,se l’ordine viene inoltrato con una cifra sbagliata,viene bloccato,quindi non si può barare.
    il totale è piu alto perchè nelle rate ci sono anche gli interessi…avevi qualche dubbio a riguardo?ormai si paga tutto a rate con gli interessi.
    il battitappeto funge anche da battimaterassi,basta che cambi le spazzole e addio acari mentre dormi.
    comunque è un ottimo prodotto.
    Ti dirò che chiunque cerca di far spendere soldi alla gente,chi in un modo chi in un altro e la frase tipica che sentivo dire quotidianamente era : se non glieli fai spendere tu i soldi…glieli fà spendere qualcun altro!
    Và tranquillo che chi sà fare ottimamente questo lavoro non lo cambierà mai perchè “nel tanto” c’è sempre qualcuno che compra,anche perchè il prodotto è ottimo e conosciuto da tantissimi anni.
    L’arte della vendita porta a porta è questo e altro e tanto di cappello a chi riesce a farlo tutti i giorni col sorriso,perchè di porte in faccia ne vedevo dalla mattina alla sera.
    Un saluto

  354. Caro Sushi è proprio per i motivi che tu elenchi che io ho lasciato. Non avevo proprio lo stomaco di appioppare il folletto a persone che non possono permetterselo e che , diciamolo , se ne fanno ben poco. Sarà pure fantastico ma a 70 anni che te ne fai di una quadrupla da 1600 euro , siamo seri . E parlo a te Belphagor ! Non generalizzare sulla vendita ! Se vai in giro a vendere come facevi alla folletto la gente comprerà una volta da te , ma non la seconda !

  355. probabilmente la quadrupla non la userà tutta,ma la scopa di sicuro si.intanto l’ha comprata e l’agente vedrà le sue provvigioni…e a lui frega poco di sicuro se la userà o meno,quel tipo di vendita lì è così,tanto al massimo verrà sgridato il prossimo rappresentante che passerà tra chissà quanti mesi e non sarà piu lo stesso che glielo ha venduto.Ma infatti devo dimenticarmi le tecniche “da assalto” che usavo da follettaro,xkè sennò nei negozi di parrucchiere ed estetiste mi sparano dietro.
    Di sicuro bisogna andarci molto piu soft coi clienti dei negozi,anche perchè quasi tutti sono ben informati visto che coi prodotti ci devono lavorare o addirittura rivendere.
    Comunque hai ragione evaristo,bisogna cercare la continuità nel cliente quindi altri modi e meno insistenza,chiaramente senza farsi mettere i piedi in testa.
    Ciao

  356. SENTI SUSHI XKE NN CERKI DI KIUDERE IL BECCO SE NN CONOSCI UN CAZZO?XKE NN DICI A TUA MADRE DI NN APRIRE LA PORTA AI FOLLETTI?XKE NN SAI KE IL BATTITORE VA BENE ANKE PER LA PULIZIA DEL MATERASSO?CI STAI KIMANDO LADRI,BELLOOOOOOOOO NN ABBIAMO ORARII,NN ABBIAMO UNO STIPENDIO FISSO,CON L’ACUQA E IL SOLE SEMPRE A BUSSARE.SENTI LO PUOI SEMPRE RIVENDERE IL FOLLETTO.ANZI XKE TUA MAMMA NN TE L’HA DETTO PRIMA….COSI FACEVI LA CLAUSOLA DI RIPENSAMENTO,ENTRO I 10 GIORNI DALLA KIUSIRA DEL CONTRATTO SI FA.INFORMATI CARO.BACIIIIIIIIIIII

  357. VEDO DEI DISPERATI VENDITORI,ANZI EX VENDITORI.MA KE MEDIA AVEVATE?NO DICO KE MEDIA AVEVATE?5-10 MOTORI AL MESE?BELLIIIII IL MESE DI APRILE 40 APPAREKKI.NN POTRETE MAI FARE QST LAVORO XKE NN SIETE PORTATI X NNT.LAVORATE NELLE FABBRICHE PER 1000€.IHIHIHIH.CIAO DISPERTI

  358. alessandro scusaaaaaaa per le maiuscole,non volevo urlare oggi ho anche mal di testa!ma qualcuno sa quali sono i tempi i consegna del folletto?

  359. Caro MIMI, io non ho dato del ladro a nessuno.
    La tua maleducazione nel rispondermi non fa altro che confermare il tuo obiettivo di vendere, fregandosene delle persone. Non penso che tu possa fare altro nella vita visto che per come scrivi sicuramente avrai fatto fatica a finire le scuole elementari.
    Mi auguro che un giorno anche tu possa passare quello che ho passato io e poi ne discuteremo…. Mi auguro con tutto il cuore che possa venire un tumore anche a te così te lo vengo a vendere io il folletto, e mentre incasso le provvigioni, tu potrai infilarti l’attrezzo dove meglio crederai!!!

  360. io non civoglio entrare sushi,ma parli di educazione tu che ti permetti poi di augurare a mimi un tumore?credo che una persona che abbia passato una cosa del genere non la auguri neanche al suo peggior nemico.

  361. Grazie MINO per aver preso le mie difese.Cmq rispondendo al carissimo sushi t dico ke io nn ho avevo capito un bel nnt della malattia ke aveva almeno auguro ke faccia parte del passato tua madre,poi io sono molto di coscienza e t dico ke alle vekkiette di una certa eta nn entro nemmeno in casa per educazione sai com’e so semp e NAPOLI E NOI TENIMM O COR.poi t ringrazio per avermi regalato la quinta elementare,io le scuole nn le conosco nemmeno.Si vede vero?MA SO CAMPARE A DIFFERENZA TUA.Oh dimenticavo…..la malattia cmq nn c’entra un bel nnt sai xke?io il folletto lo venduto anke ad una persona disabile.Si hai capito bene.Vuoi fare una morale e poi….mi auguri di avere un tuomore?Bello pensa ai tuoi problemi che e bello grosso se persiste ancora e….chi vuole il male degli altri quello suo sta dietro alla porta.Baci povero,anzi Dottore Sushi.Da come ho capito nn puoi essere ke solo un pesce.ps Dottore ma ki cade in disgrazia con quella malattia nn puo spazzare?ovvero nn puo avere cura del suo ambiente domestico?Eggia deve stare a letto e aspettare la sua fine,nn si puo distrarre,nooooooo per carita.IMPARA A CAMPARE KE TI MANCANO LE RADICI PESCE OPS SUSHI IHIHIHI.

    Mino credimi nn l’ho visto da vicino xke a Napoli nn si vende ancora ma conosco la skeda tecnica e sono sicuro ke hai fatto un grande acquisto.Davvero bello.Da venditore t dico ke faremo un bel lavoro con questo motore xke abbiam lavorato maluccio con il 136 xke ki aveva acquistato il 135 era davvero difficile combinare qlks.Parliamo di un motore davvero diverso e….credimi davvero un grande acquisto hai fatto.

    LUCA nn ricordo il link appena mi viene in mente…..lo metto.Cmq anke la forma e davvero carina vero mino?

  362. Sushi xke nn hai fatto la clausola di ripensamento?xke?Mangiati il folletto caro e la prossima volta tu ke sei cosi istruito vai a leggere la copia del contratto.Ho venduto il folletto a un vekkietto del 35? Ciuccio nelle mie vendite ricordo di aver fatto un vendita an un sig vedovo del 35,si 74 anni?Non e buono come dici tu sto vekkietto.Sushi ma dove vivi.Vai a nanna asino invece di lamentarti e leggi bene la copia del contratto la prossima volta,hai 10,dieci,ten, десять,dix giorni per disdire il contratto.SI CHIAMA CLAUSOLA DI RIPENSAMENTO.BACI POLLO.OPS SUSHI.

  363. si mimi.io lunedi scorso per caso ho preso un caffe al bar con il rappresentante che segue la nostra famiglia da 40 e dico 40 anni.e parlando cosi mi dice che era il primo giorno che vendeva il nuovo folletto 140.io l’avevo visto su una foto e credevo fosse bruttissimo,ma quando mi ha aperto la borsa con quello nuovo siamo rimasti stupefatti da quanto e bello!!forse e perche era lucido lucido non lo so,ma poi la forma e spettacolare ed e di un leggero da non credere.ora non ricordo bene ma mi pare che oltre la velocita’ A,ha 5 potenze diverse.rumoroso per niente,anzi.ho dato ben volentieri il mio 136 indietro!nonstante fosse molto bello anche quello.ma avendo avuto anche il 135 sinceramente dopo un po la forma aveva stufato!adesso vediamo quado arriva,credo verso il 10 di maggio,e poi vi faccio sapere.ma voi a napoli ancora non lo vendete?perche?e scusa lo vendono solo a torino?io ieri sono andato in un expo e c’era lo stand enorme con tutti i rappresentanti con il loro 140 e credetemi tantissime persone curiose che lo guadavano,perche ripeto e mooolto particolare!

  364. Volevo ringraziare BELPHEGOR ed EVARISTO che hanno capito al volo il motivo della mia estrnazione rispondendo in maniera sensata e cercando di calmarmi dall’arrabbiatura che avevo al momento. Si vede che voi siete persone valide le quali non hanno esitato a cambiare lavoro appena se ne è presentata occasione a differenza di altri che venderebbero anche la propria anima pur di campare sulle spalle degli altri.
    Per la cronaca, la normativa sul diritto di recesso scade dopo 10 giorni dalla sottoscrizione della nota d’ordine e quando il macchinario viene consegnato a casa, i termini sono già scaduti da un pezzo…

  365. caro mino..
    sono contento che hai preso il vk 140.
    noi in trentino comincieremo a venderlo con ottobre.
    sono contento che ti piaccia anche…
    ma la cosa che mi fa ridere e’ che glielo hai dato dentro…se fosse stato il vk 135 ancora ancora..
    stavo zitto..ma il vk 136…
    io li vendo..dovrei star zitto..ma hai dato dentro un’apparecchio nuovo,e credimi..NON TI HANNO DATO NIENTE.dovevi venderlo per conto tuo.dopo tutto quello che si legge su questo sito…
    mentre per sushi..
    tua nonna poteva darlo di ritorno anche appana ricevuto il folletto a casa.bastava che lo tenesse chiuso nella scatola senza aprirlo.

  366. no paolo io l’ho dato al rappresentante,ma siccome e un caro amico di famiglia e abbiamo un ottimo rapporto ,me lo ha rivenduto lui ad una signora che non voleva spendere molto e m ha ricavato 350 euro!e io ho comprato il nuovo da lui…

  367. Per Sushi
    LE tue parole mi fanno piacere ! LEggendo queste pagine pare che siamo noi “fuoriusciti” ad essere dei paria. Hai ragione sul discorso della consegna , i dieci giorni sono bell’e andati priam che il “mitico” folletto arrivi a casa. Secondo me è una tattica dell’azienda per evitare rifuti da persone anziane. Mimì io ci credo che l’hai venduto ad uno del 35 , l’avrai intortato , ma che se ne fà un vedovo di 74 anni del folletto ! Chi vende il folletto venderebbe anche la madre pur di fare un pezzo in più ! Almeno ammettilo , siete tutti così ! E dico siete perchè io sono vednitore ,si , ma ho una coscienza . Ammettilo che l’unica cosa che conta , in folletto , è vendere a qualsiasi costo , senza badare a nulla , senza guardare in faccia a nessuno ; poi certo che si guadagna , se si è sufficientemente carogna. Io facevo medie non elevate , 35 pezzi , un settembre 72 , poi mi sono guardato allo specchio e sono crollato a 12 , poi ho lasciato , prima di non poter più resistere alla tentazione di sputarmi in faccia da solo. Poi dite quello che vi pare , che sono un frustrato , che non vendevo un tubo , che non sapevo slecchianare i capi ed intortare i vecchietti.

  368. salve, io mi trovo nella vowerk folletto dal 1990,la cosa che vi posso dire e che sino a 8 anni fa’ si quadagnava bene,ma adesso e solo per sopravvivere.Quelli che quadagnano bene e dai capo distretti a salire.
    La cosa che mi ricordo e mi e rimasta impressa e quello che mi disse il mio capo zona (piu’ siamo meglio stiamo)e una cazzata,per loro puo darsi no per noi essendo che la produzione e sempre la stessa ma le vendite si dimezzano per ogni agente, in piu’ si sono messe quelle buone donne del bimby che romppono che vendono anche loro il folletto e ti tolgono le vendite,lo dici al tuo capo distretto e la cosa che ti viene detto (ti devi adeguare).
    La cosa che penso e che se la società non prendera’ provedimenti noi agenti faremo una brutta fine,io in questa società ci ho creduto e ci crederò sempre quelli che non credo piu sono quelli che l’aministrano.

  369. Caro Sasà
    Sul discorso delle dimostratrici del bimby hai anche ragione . Quando lavorava ancora da voi c’era un agente , poi diventato capogruppo , che aveva la moglie dimostratrice della bimby , così si passavano i clienti ; la moglie poi era molto più brava di lui infatti gli passava un sacco di nominativi che erano , a tutti gli effetti , delle chiamate sicure. Questo furbone vendeva molto , un settembre fece 115 ( o 117 non ricordo bene).

  370. Caro EVARISTO ki ca**o ti dice ke venderei anke mia madre,senti ma dei casi come i tuoi nn ce ne sono piu?no voglio capire.per quanto riguarda la vendita al nonnetto del 35 t dico una cosa l’ha voluto comprare xke glie lo dava alla donna delle pulizie per facilitarla nei compiti.Io dico no xke se nn sapete….dovete giudicare.Poi esculdi nella maniera piu assoluta ke io possa leccare il mio CD.Io non faccio parte di quelle persone fallite.Per me conta tanto vendere il folletto anke perke e il mio PANE.capito?ma tengo coscienza caro io di danni nn ne faccio a nessuno.O NON NOMINARE PIU MIA MADRE.Li conosco anke io quei tipi di venditore ma io nn faccio parte di loro.Ps le tue medie nn erano mai cosi alte,eri un buon raccoglitore d’ordini.BACI

  371. PEr Mimì
    Scusa ma del tuo post non ho capito un granchè! Non ti offendere ma io di questa maniera di scrivere in stile sms capisco pochissimo per non dire nulla. Fammi un piacere : riscrivimi tutto in italiano normale e corrente che , capito quello che vuoi dire , di possa rispondere.

  372. Grande Evaristo! Effettivamente l’intervento di Mimì è irritante per come è scritto (mi ricorda l’italiano di Daniele Taddio…).
    … e non nominare più sua medre… ih ih ih…

  373. ciao a tutti ,io lavoro in fabbrica e nonostante il mazzo che mi faccio prendo i famosi 1000,00 euro di stipendio ,che mi servono giusti per pagare affitto e spese, ieri ho incontrato un mio amico che da 3 mesi e’ agente folletto ed era davv entusiasto,alche gli ho lasciato i miei dati e stamane mi han telefonato per il primo colloquio.leggendo il blog ho piu dubbi di ieri ,ho specialmente paura di lasciare un posto che seppur mi da poco e’ comunque un fisso mensile , e se divento agente e il mercato e’ saturo ,poi con la crisi dei giorni nostri ho paura di lasciar un posto per andare dalla padella alla brace,se ce qual cuno che possa darmi seriamente qualche spiegazione in piu’ ne sarei molto grato….cmq wiva gli agenti perche a leggere dai post del blog non molti avrebbero voglia di far un lavoro simile .. grazie ancora

  374. baba se hai un posto fisso e sicuro rimani dove sei non scherzare.Io sono PVJ da un mese e ho raggiunto l’obbiettivo dei 15 apparecchi per il 1 mese e quasi tutti li ha fatti il mio capogruppo.I no e i vaffa che prendi si sprecano,per ora vado avanti ma questo secondo mese voglio fare 25 apparecchi perche questa deve essere la mia meta ogni mese altrimenti se devo fare 15 vado a fare l’impiegato tanto guadagno uguale.

  375. Buona domenica a tutto il blog. Devo dire che leggo sempre con piacere i vari battibecchi che coinvolgono morale, etica, sfacciataggine e molte volte disonestà. Io ritengo di essere stato molto fortunato, questo mese ho fatto 42 apparecchi e ne sono molto felice. I miei clienti sono soddisfatti e io con loro. Il 140 è un ottimo apparecchio, molto versatile, estremamente comodo oltre che leggero e silenzioso. Sono felice di non aver gettato la spugna e di aver resistito, ora si tratta di confermare i risultati ottenuti.

    Per chi non avesse mai “sfolletato”, bè posso assicurarvi che è un lavoro molto duro per via degli orari infiniti oltre che della infinita maleducazione di alcune persone che pensano che una persona si diverta a suonare tutto il giorno campanelli. Io sono fiero del mio lavoro, penso sia meglio che prendere la disoccupazione o fare il mantenuto (magari maltrattando pure il folletto di turno).

    Purtroppo capisco che chi non ha a che fare con il pubblico (oltremodo con il porta a porta), non capisca e non conosca la cattiveria e l’indifferenza a cui si viene esposti per tutto il giorno. E di conseguenza non capisce la predazione. Vivere come un follettaro vuol dire saper tirare fuori i canini ogni tanto, o almeno avere una percezione della realtà molto meno utopica e filantropa. Soprattutto consiglierei un mese di folletto a qualsiasi sociologo e commerciante. E’ davvero un’esperienza formativa.

    So di essere stato un po’ sconnesso nell’esposizione degli argomenti, non vorrei che qualche sfegatato della sintassi o della logica venisse urtato dalla discontinuità del testo. Ma abbiate pazienza, oggi è domenica, oggi non si combatte.

  376. Accidenti Luca , meno male che avevo una scatola da 200 di fazzollettini altrimenti , da tanta era la commozione , avrei allagato casa con le lacrime , tanto è commovente questo tuo post. Che commozione! Mi sembrava di essere tornato a quella domenica quando , da bambino , andai in visita al Mulino Bianco.
    Su una cosa di tevo dare ragione : la folletto è una esperienza formativa eccezionale! Pochi ambienti sono cialtroni come quello e lavorarci , anche per poco insegna molto.
    Baba , concordo con Gianni ; meglio pochi maledetti e (soprattutto) sicuri , che andare alla ventura a caccia di campanelli.

  377. salve a tutti oggi son andato a parlare al colloquio col capo gruppo che mi aveva chiamato ,,dopo domani vado a fare il corso a genova e poi decidero ,,ce da dire che ho ancora una marea di dubbi.. grazie gianni

  378. x luca torino
    non sparare su chi prende la disoccupazione perche per poterla avere devi aver lavorato e anche molto e questa non è da sputarci sopra,io ammiro chi prende la disoccupazione perche si sono fatti un mazzo cosi nella vita e ora vivono questo stato di disagio che non auguro a nessuno,quindi occhio con i termini….

  379. Guido pancaldi sei estremamente simpatico.ihihihihih.Potresti fare benissimamente il comico,un applauso a guido pancaldi e gennaro olivieri.

  380. mi raccomando alessandro scrivi bene perche c’e il professore Guido Pancaldi che ti bacchetta,non puoi sbagliare a scrivere sei un asino cavolo.cappo grupo?dai.Naturalmente scherzo ale.Volevo sapere una cosa dal carissimo gennaro oliviero pos volevo dire guido pancaldi ma che conduci giochi senza frontiere?che attivita svolgi e di dove sei.Grazie anticipatamente carissimo professore.prrrrrrrrrr

  381. I rappresentanti della Folletto sono della stessa razza degli operatori di call center e di quegli scassa*** che ti fermano nei supermercati: dei falliti, pagati a provvigione, che non hanno reale necessità di lavorare (perché chi ce l’ha fa le pulizie o lo spazzino), che per racimolare quattro euro per i loro sfizi consumistici fregano pensionati e casalinghe con il loro aggeggio del menga, per cui suggerirei un uso alternativo (se sono uomini va solo da una parte, se sono donne in due posti). Gentaglia senza dignità che non merita comprensione: aridateci i vù cumprà marocchini, almeno erano simpatici e si accontentavano di poco.

  382. Elena, non so dove abiti e quanti anni tu abbia, ma una cosa è certa: mi sono innamorato di te!

    SEI STATA GRANDIOSA!!!

    WORWERK AL FALLIMENTO E CHE POSSANO CREPARE TUTTI I DIRIGENTI SFRUTTATORI!!!

  383. scusate ma mi sento in dovere di replicare a elena e tantoppiu’ ad alio .
    ma cosa c…. dite io domani devo andare a un corso della folletto che mi spieghi meglio che lavoro andrei a fare , pultroppo vivo in un paese che non offre nulla anzi delle fabbriche che cerano ora quasi tutte sono in cassa integrazione e secondo voi menti brillanti che magari siete pieni di soldi e non fate nulla tutto il giorno io sono un fallito perche pur di non lavorare provo alla folletto ..ma cosa state dicendo siete voi i falliti che sparate giudizi su atra gente come se piovesse .alla folletto lavorano centinaia e centinaia di persone con una normale vita e una famiglia che grazie al lavoro che svolgono non sono a vivere con mille euro al mese e loro sarebbero tutti falliti………….secondo me dovreste scendere dal vostro trono dorato e guardare davvero la realta dei nostri giorni che pultropp e’ deprimente .solo reagendo si supera non dando dei falliti a tutti.mi dispiace costatare che in questo blog postan persone immature.. W i folletti

  384. beato te baba che ti han mandato al corso…io a parte l’affiancamento saltuario del capogruppo non ho avuto altro.
    provaci,se non hai nulla da perdere…a parte i soldi,che te ne andranno via parecchi tra vestiario,gasolio e pranzare via tutti i giorni.
    ora faccio rappresentante per cosmetici per estetiste,diciamo che per i miei gusti è piu soddisfacente,non dico sia piu semplice ma almeno qui cerchi di avere una continuità di ordini ogni 3-4 settimane e magari col tempo non hai piu bisogno di aquisire clienti dalla mattina alla sera…quando avrai fatto un portafoglio,comunque gusti…e se non fosse stato che il capogruppo era disponibile sarei andato via anche prima.buona fortuna.

  385. Cara Elena..
    E’ da 70 anni che esistiamo.
    E non sara’ una SPARA SENTENZE come te a fermarci.
    Siamo abituati a gentaglia come te.
    Noi falliti ?
    Guardati allo specchio.
    Questo e’ un lavoro per veri uomini.
    Serve due palle cosi’ ad andare per le case.
    Noi le abbiamo.
    Ci sono anche donne a far questo lavoro,anche loro hanno le palle.
    Sei solo spazzatura.Come quella poca che troviamo in certe case.
    Donne inacidite…represse…deluse dalla loro misera vita.

  386. Grande ivan sono d’accordo con te io a sta tipa non so cosa rispondere.Forse alle spalle avra qualche cosa che gli brucia,carissima elena la nostra e una professione che non tutti stanno all’altezza di poterla svolgere poi non certo tu potrai sminuire un’azienda che in Italia sta da ben 70 anni che dire seria e davvero poco,Un’azienda che ci paga ogni 15 gionri.Oggi leggendo alcuni dati ho visto che in Sardegna c’e una donna che non ricordo bene come si chiama che ha totalizzato piu di 100 e dico 100 lo ripeto anche per coloro sono dei veri falliti in questo settore apparecchi in un mese contabile di 19 giorni.Forse sara il fatto che ti vedi fallita oppure un buon venditore ti ha fatto mangiare il folletto e per questo stai cosi male e provi una forma di odio per coloro che svolgono questo lavoro.Carissima Elena vorresti venire a lavorare con noi?le tipe come te mi piacciono da morire sai?le provoco sempre piu quando incontro una certa ostilità.Sei una povera fallita te lo dico io,meno male che gente come te non riesco ad incontrarle tutti i giorni.ah dimenticavo io sto mese con 32 apparecchi venduti mi sono guadagnato uno stipendio di tutto rispetto,forse piu del tuo senti l’azienda sta assumento mica vorresti fare un colloquio?FALLITA.PS ALIO NON LECCARE CHE NON TE LA DA.

  387. Grazie Mimi
    Anche perche’se fosse vero che freghiamo la gente,e che e’ un’apparecchio del menga nessuno lo comprerebbe piu’.
    Perche’ il passaparola e’ micidiale..
    invece no.. si vende sempre.come mai ?
    La ditta esiste da anni ormai.
    Se vendesse apparecchi di merda avrebbe chiuso da un pezzo.
    Nel mercato non esistono solo le vecchiette.quella e’ solo una misera misera percentuale delle nostri clienti.
    Percui cara Elena,prima di parlar per dar aria alla bocca,informati.
    Coraggio..vieni a lavorar per noi..
    Di miserie si ha sempre comodo.
    Forse ti brucerai in un paio di giorni,ma sicuramente avrai piu’ rispetto dopo..
    Per noi e per il nostro prodotto.
    Specialmente quando vedrai quanta merda ti tira su in casa tua.

  388. Cara Elena, vedo che sei molto informata sulla vita dell’agente… ma chi ti credi di essere per sparare su gente che nemmeno conosci??? Tu pensi che sia semplice x chi fa questo lavoro guadagnarsi uno stipendio rispettabile?? o forse pensi che solo chi lavora con uno stipendio fisso è degno di essere chiamato “lavoratore” e quindi di meritarsi rispetto? io non sono nè un agente, nè un promotore della Folletto, ti dico però che ho un lavoro “rispettabile” con uno stipendio fisso, e credimi, in azienda vedo gente che veramente sarebbe da prendere a calci per come “NON lavora”, quindi non mi venire a dire che chi ha uno stipendio fisso è l’unico che sa cosa vuol dire lavorare.. se poi pensi che sia facile portare avanti una vita “normale”, e di mantenere in modo decoroso una famiglia facendo il rappresentante, credimi che gli agenti si fanno il mazzo da mattina a sera, perchè se gli va bene su 10 ore di lavoro, solo 2 ore riescono a entrare nelle case e dimostrare la qualità di quello che vendono.. e non perchè le altre 8 si grattino, è perchè in quelle ore trovano persone come TE, talmente acide che hanno le palle solo per rispondere male al CITOFONO, o forse neanche a quello, oppure che non hanno le palle per rifiutare un appuntamento e poi non si fanno trovare in casa (e in questo modo fanno perdere solo tempo prezioso).. e poi, non pensare che sia facile nemmeno per chi sta accanto agli agenti (famiglia, moglie, ecc), perchè non sono mai a casa, fanno orari assurdi, magari all’ultimo minuto riescono a entrare a dimostrare e quindi può capitare che tornino a casa alle 22 (magari sono partiti da casa anche prima delle 8 di mattina, dipende dalla zona di competenza), e quando tornano sono talmente stanchi (si, cara, sono stanchi anche loro dopo 12 ore di lavoro) che magari non mangiano neanche e vanno direttamente a dormire… Io ti parlo x esperienza diretta, con cognizione di causa, perchè sono la moglie di un agente… e “nonostante tutto”, siamo riusciti a sposarci, a comprare casa (ebbene sì, anche noi abbiamo un mutuo da pagare come il 90% dei comuni mortali, e credimi che non sapere a priori a quanto ammonta il suo stipendio mensile non è così semplice x la gestione di tutte le spese domestiche), e tutto sommato abbiamo un tenore di vita buono. Questo ovviamente senza fregare pensionati e/o casalinghe, o senza vantarsi di vendite fatti a queste categorie. E’ OVVIO che un agente insista per venderti il prodotto, è il suo lavoro.. credo che sia comunque lo stesso discorso di quando entri in un qualsiasi negozio (abbigliamento, scarpe, profumi, gioiellerie, ecc), dove i commessi “ti saltano addosso” e cercano di convincerti per comprare la tal maglia, le tal scarpe, “questo profumo le sta d’incanto”, “guardi come brillano questi orecchini”.. a parte qualche eccezione, mi risulta che i commessi comunque abbiano uno stipendio fisso.. o no? Per cui, come ti ha già suggerito Ivan, prima di parlare a VANVERA, prova sulla tua pelle queste cose.. e poi vediamo se farai ancora tanto la sarcastica…

  389. Credo che si possa fare questo lavoro anche onestamente,non cercando sempre di vendere ad ogni costo e senza scrupoli.Non me ne frega niente di incartare di parole la signora anziana a cui voglio vendere la scopina,o di insistere ad ogni costo anche di fronte ai piu svariati no.La maggior parte degli agenti folletto sono cosi,si venderebbero anche la famiglia moglie e figli compresi pur di tirar su tanti soldi al mese,ma poi ti guardi allo specchio?Ma ci sono anche agenti onesti che si alzano e vanno a lavorare seriamente,certo faranno meno pezzi degli altri ma però si possono guardare allo specchio senza sputarsi in faccia.

  390. ciao a tutti …oggi primo girno di corso per togliermi alcuni dubbi oggi ho avuto spiegazioni sulla struttura della ditta e ho visto la ottima dimostrazione del 140 é fantastico… domani mi devono spiegare il lato economico su il quale ho molti dubbi e domante… mi sapete dire più o meno a quanto ammontano ogni mese le spese di IVA e la varie spese della partita iva su un ipotetico di 1500 per una 15 gg ve ne sarei grato grazie……. w i folletti…

  391. L’iva è il 20%, quindi se i 1500 che ipotizzi tu sono lordi, per scorporarla basta che fai 1500/1,20 e ti trovi l’importo netto (cioè 1250, quindi Iva= 250€); comunque l’Iva viene versata trimestralmente e varia in base alle vendite che hai fatto (Iva su vendite= Iva da versare in caso di promotore, se agente puoi scaricare Iva su “acquisti”).
    Comunque l’apertura della P.Iva è gratuita.
    Calcola rispetto al totale delle provvigioni il netto è circa il 60% (cioè quello che ti resta dopo aver pagato Iva, e aver sostenuto le spese x trasporto, pranzi, ecc.

  392. grazie ivan…
    ho ancora una domanda… i primi 5 mesi sono PV junior, e le spese sono a carico loro almeno cosi mi hanno detto,ma poi le spese per contributi e INPS vanno in base alla categoria??? piu o meno quante sono??? grazie ancora…….

  393. i primi 5 mesi tu devi versare l’iva trimestralmente,nella fattura l’iva è a parte,i primi 5 mesi devi fare solo quello,dopo cambiano le cose e devi pagare iva+inps+enasarco,ecc.Li serve un commercialista,a differenza dei primi 5 mesi dove non puoi scaricare nulla,dopo se diventi agente hai molte agevolazioni tra cui l’iva che puoi scaricare,le spese mediche,ecc.Per stare bene,ma non in modo eccellente,ti servono almeno 25 pezzi al mese sin da subito,e vai a prendere sui 2300€ al mesi netti.

  394. I social networks ci reclamano nella nostra campagna anti-follettari malefici.
    Propongo un gruppo Facebook. Che ne dite?

  395. Grande Gennaro Olivirei ma conduci giochi senza frontiere?

    Grande Michela ho apprezzato molto quello che hai detto e sono d’accordo pienamente,la ragazza acidella ihihihih.

    Baba credi nel lavoro che svolgi preche puoi trarre solo benefici è davvero una bella esperienza,certo e da preventivare che puoi incontrare persone come elena ma non preoccuparti e 1 su 1000 oppure cretini come Guido Pancaldi ma non mollare mai la presa…..Ci vuole credo in questo lavoro,hai un’azienda leader nel settore e che ti sostiene costantemente.Baci a tutti.Grande zona Dorado

  396. Frasi esilaranti del venditore di Folletto del tipo: “Signora, perchè non è interessata? Vuole vivere in una casa piena di batteri?” oppure “Costa 1.800 euro ma può pagarlo in piccole rate mensili”. Chi ne ha altre?

  397. Vorrei fare un paio di commenti su quanto detto da Elena e da Michela. Elena spara a zero sui follettari che , bada bene Michela , non rappresentano tutta la categoria. Ed è quì , Michela , che sbagli. Il follettaro è universalmente conosciuto come un venditore cialtronesco e molto molto molto invadente ; o compri oppure , se vuoi liberartene , sei praticamente costretto a mandarlo dove spesso si merita ; è un dato di fatto! Il venditore “normale” , talvolta chiamato agente di commercio talvolta addirittura “consulente” ( ????? ) , non è la stessa figura professionale. Io ho venduto il folletto prendendo un sacco di porte in faccia di vaffà di che c*** vuoi e cose del genere ; come venditore di prosciutti cose del genere non ne ho mai incassate; qualche “non mi interessa” , passi un’altra volta ecc . Non si deve confondere la m**** con il risotto. Il venditore “normale” lavora 10/12 ore al giorno consumando scarpe e pazienza , parlando e soprattutto ascoltando, per forza che alla sera sei sfinito ( anche se Michela mi pare un tantino melodrammatica).

  398. sono un ex agente folletto,scappato da questa specie di azienda a forma piramidale dove i grandi capi incitano solo a vendere vendere a la vorare 12 ore al giorno solo perche cosi loro guadagnano dei soldi,gente con la camicia firmata,i gemelli ai polsi,abbronzati che pensano solo a come fregare la gente.Invito tutti quelli che intendono provare questa esperienza a lasciar perdere,promettono 5 mesi di corso e vendite garantite di 15,17,19,21,23 apparecchi per i primi 5 mesi e poi non è vero perche se non te li fai da solo non ti aiuta nessuno,ti fanno firmare contratti capestro e falsi.Non credete quando un agente foleltto viene da voi e vi dice che il vostro folletto ha bisogno della pulizia del condotto,è solo un escamotage per vendervi il nuovo,

  399. non esiste nessuna pulizia del condotto.Gonfiano i prezzi degli accessori perche vogliono vendervi il folletto nuovo,i prezzi sono supergonfiati,i prezzi sono molto piu bassi di quelli che dicono loro.UN ambiente schifoso nessuno si salva,ma la cosa bella è che la gente ormai li ha scoperti,li conosce,il passaparola ha fatto il suo effetto e ora la gente non la raggiri piu.Dicono io devo vendere anche al cieco,all’anziano di 90 anni e io ti rispondo FAI SCHIFO!!!

  400. Franco la tua sincerità è davvero spiazzante! Hai tracciato un perfetto ritratto , senza inutili cautele , della Vorwerk. Ti faccio i miei complimenti.

  401. franco..il tuo passaparola non fa’ effetto.
    parli cosi perche’ non c’e l’hai fatta.il fatto di fregar vecchietti e’ solo una scusa e lo sai.i vecchietti sono solo una misera misera percentuale dei nostri clienti.noi non dobbiamo vender agli anziani..ma a gente che il folletto non c’e l’ha.poi non guadagnano solo i capi distretto.guadagni anche tu.informati in giro.la percentuale che prendi dalla della folletto e’ la piu’ alta in giro come rappresentante.
    non sputtanare un’azienda che nemmeno conosci bene, solo perche’ non c’e l’hai fatta.a questo lavoro si puo’ farcela onestamente.magari avrai trovato il capo gruppo sbagliato..peccato..

  402. CAro Ivan
    Un fatto che anche a te , che fai tanto il sapientone , pare sfuggire è che sia i capigruppo che , in misura maggiore , i capi distretto ed i capi area , hanno dei benefit se riescono a raggiungere certi target di agenti . Infatti la ricerca di nuovi agenti in Vorwerk è una vera ossessione , è anche strano che agenti che vendono poco non siano allontanati d’imperio , come succede in tutte le aziende basate sulla vendita , ma siano addirittura invitati a rimanere. Quì parlo personalmente perchè , dopo il risvegliarsi della mia coscienza , le mie vendite sono calate a livelli bassissimi (4 pz a settimana) sia il capo gruppo che il capo distretto mi inviatavano a rimanere , anche se era evidente come un brufolo sul naso che era ora , per me , di andarmene . E poi piantatela , follettari , di dire che chi critica il folletto ed il suo ambiente lo fà solo perchè non “ce l’ha fatta” , siete rieptitivi ed anche penosi. Sui veccheitti , poi , Franco ha ragione da vendere , ci sono agenti che hanno fatto fortuna e centinaia di pezzi con i vecchietti , io ne conosco una personalmente!!!

  403. Evaristo…sul serio in 3 anni ne hai conosciuto uno solo? 😀 strano…!
    io in 3 mesi ne ho conosciuti un bel po’…ahah!
    Ho visto ritirare dei 135 che tiravan su anche la ghiaia 😀
    cmq io son dell’idea che bisogna farcela con sè stessi…non necessariamente farcela alla folletto.
    per carità ci sono ottime possibilità di guadagno,ma che mi frega…preferisco non avere l’ansia del dover suonare un altro campanello,che se mi han stancato in 3 mesi figuriamoci poi…!Ognuno è diverso ed è giusto che ognuno cerchi la propria strada.Per chi riesce a vendere anche il ghiaccio agli eschimesi…probabilmente la folletto è il posto giusto così può anche guadagnare di più se si ha un buon gruppo e capo gruppo.Alla fine è il gruppo e il capogruppo e il sistema che fanno grande la vorwerk,nonchè gli agenti che vengono veramente indottrinati e formati per vendita “da assalto” . l’hanno davvero escogitata giusta quella volta.saluti.

  404. e questi è solo l’inizio di quello che avrò da dire,i capi distretto e i capi area sono i peggiori,loro fanno del terrorismo psicologico sul povero capogruppo che deve vendere vendere.A me al colloquo iniziale hanno raccontato una marea di cazzate per convincermi a essere dei loro,tutte cose che dopo un mese si sono sbriciolate.Ma quale formazione,quale stipendio garantito,ci ha rimesso i soldi,l’unica formazione che ho visto da loro è come raggirare le persone,ma ora tutti sapranno che gente sono…perche non mi fermerò qui.

  405. ah…non credo ti convenga metterti contro la vorwerk,di sicuro soldi da spendere in avvocati ne hanno piu di te.
    magari mandagli quelli delle iene o striscia 😀
    anche io facendo due conti alla fine ci ho perso soldi e tempo…pazienza,è comunque un’esperienza che mi è servita e avevo anche dei buoni colleghi fortunatamente.
    ho notato pure io che la formazione principale era appunto quella di come convincere la gente e di insistere senza abbattersi…non dico in qualsiasi modo ma quasi.Per forza..di sti tempi poi è ancora piu difficile di ieri vendere e in qualche modo bisogna pur portare a casa la pagnotta

  406. BELPHEGOR ma perche esiste la crisi oggi?la gente non arriva a fine mese?ma no non è cosi sono i follettari che non riescono a vendere e non la gente che non compra.Io non mi devo mettere contro la vorwerk perche non me ne frega niente,io dico semplicemente quello che loro fanno e cerco di mettere in guardia sempre piu persone nel diffidare di certa gente che vuole venderti ad ogni costo,raggirandoti.

  407. CAro Franco guarda che Belphegor ha ragione : devi stare attento alla Vorwerk ; sono incredibilmente infidi. C’è chi controlla internet , ovviamente in modo strabico dato che c’è gente , come me , che è stata diffidata dal rivelare i veri prezzi del folletto (tramite una pomposa e non proprio velatamente minacciosa raccomandata da una avvocato) , e c’è gente che vende su ebay da anni e non viene mai ne presa ne estromessa, anzi protetta ; potrei fare nomi , cognmi ed indirizzi . . .

  408. Chiedo un parere aun capo gruppo o venditore che lavora in folletto da diverso tempo,sono agente di commercio dal 1995 però negli ultimi anni le aziende tagliano e i guadagni sono minori in più la crisi economica del momento non aiuta,mi è stato proposto di fare il venditore della folletto prospettando la possibilità di guadagni importanti e vari benefits,non ho mai fatto il venditore porta a porta pensate possa essere possibile?ringrazio anticipatamente per opinioni e consigli

  409. pierpa lascia perdere,non credere nelle loro promesse che sono tutte false atte solo a trovere gente che lavori per loro,persone che poi puntualmente se ne vanno in quanto sottoposte ad autentico TERRORISMO PSICOLOGICO da capi senza scrupoli.Hanno fatto una campagna per assumere gente ma ne hanno trovata ben poca,quelli che ci hanno provato e sono scappati stanno pian piano spargendo al voce su cosa vuol dire fare gli schiavi per questa azienda,e tra breve anche le loro vendite crolleranno in quanto la gente sta capendo che persone sono,solo loro ancora vivono nel mondo dei sogni,ma presto avranno un amaro risveglio….

  410. FRANCO, MA COSA CAVOLO TI FUMI?QUANTE CAZZATE DICI?STAI SOLO DANDO ARIA ALLA BOCCA.SE NON C’E L’HAI FATTA CON QUESTO LAVORO NON PRENDERTELA CON LA FOLLETTO,SPUTTANANDOLA SENZA MOTIVO..MA QUALE TERRORISMO PSICOLOGICO..SI VEDE CHE NON ERA IL LAVORO PER TE..IN QUESTA DITTA CI SONO AGENTI DA ANNI CHE LAVORANO E C’E LA FANNO.LAVORANDO ONESTAMENTE.OVVIAMENTE NON E’ UN LAVORO PER TUTTI.LORO TI HANNO DATO LA POSSIBILITA’ DI PROVARE.SU DIECI PERSONE NUOVE RESTANO 1 O 2,PROPRIO PERCHE’ E’ UN LAVORO DURO.E SERVE MOLTA PAZIENZA I PRIMI TEMPI.CHI RIESCE A TENER DURO CI RIESCE.IO NON SONO UN FENOMENO,NON VENGO A VANTARMI.HO FATTO UNA FATICA BOIA I PRIMI MESI, MA HO TENUTO DURO.E SONO QUA.DOPO QUASI 4 ANNI.VENDENDO NEL MODO EQUO.RISPETTANDO CHI HO DAVANTI.SENZA APPROFITTARNE.LOGICO SI RACCONTA QUALCHE PICCOLA BUGIA,MA E’ OVUNQUE NEL SETTORE COMMERCIALE..
    POI FRANCO..SCHERZI CON IL FUOCO.
    RICORDATI TU SEI USCITO.TANTE ALTRE PERSONE LAVORANO SODO ALLA FOLLETTO,FACENDO TANTA FATICA ANCHE.NON ROVINARE IL LAVORO DEGLI ALTRI.PERCHE’ TU HAI AVUTO UNA BRUTTA ESPERIENZA..PERCHE’ METTER GRANE INUTILI,SU COSE FUTILI SENZA MOTIVO ?
    SE UN GIORNO VADO VIA DALLA FOLLETTO MICA LA SPUTTANO.NON MI HANNO MICA OBBLIGATO A LAVORAR PER LORO.E’ STATA UNA MIA SCELTA COME UNA TUA SCELTA.I PRIMI TEMPI SONO I PEGGIORI.SI VEDE TUTTO NERO.MA SE TENEVI DURO..AVRESTI AVUTO UN’ALTRA OPINIONE..NEL MERCATO NON CI SONO SOLO VECCHI E CIECHI..
    CI SONO ALTRE DITTE CHE NON MENZIONERO’ CHE FREGANO VERAMENTE LE PERSONE..

    POI,PIERPA , SE MI SCRIVI IL TUO INDIRIZZO EMAIL TI SCRIVO TUTTO QUELLO CHE VUOI SAPERE..AL LIMITE CREATI UN INDIRIZZO EMAIL PROVVISORIO CHE POI ELIMINI..SE NON VUOI CHE VENGA DIVULGATO IL TUO PERSONALE..

  411. innanzitutto abbassa la voce vai a strillare a qualcun’altro con me non lo fai.Eccovi dimostrato cosa sono veramente i follettari,arroganti.Ti sei venduto da solo caro.io la chiudo qui a me del folletto non frega piu un c…..

  412. Ivan perdi fiato con questi tipi come franco,evaristo e altri “falliti” per quando riguarda il lavoro.Se non siete riusciti a raggiungere la fascia “premio” non e colpa nostra,voi non sapete nemmeno cosa significa il lavoro ve lo dico io,vi lamentate di questa azienda che sta 70 anni in Italia e voi incompetenti del lavoro vorreste sminuirla?Lavorare.lavorare e lavorare portano i risultati carissimi ragazzi.Il folletto si vende anche con onesta come faccio io e tantissimi altri colleghi,pero ci vuole la capacita che non tutti hanno.Un esempio?voi che parlate da schifo nei confronti di noi agenti e dell’azinda.Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.ps in attesa del 140…Grande zona Dorado!!!!

  413. Senti “gelida manima” ma che c*** scrivi “lavorare , lavorare , lavorare” ma che diavolo credi che faccia ! Lavoro 10 volte pi di te cazzaro piazzista di aspirapolveri! Perchè io lavoro onestamente ! Piantatela voi follettari del piffero che fate 100 pezzi chissà , vendendo a chissà chi e vi credete dei semidei. LA vostra religione è la cialtroneria ed io non sono un suo adepto. Noi non siamo dei “falliti” solo perchè non abbiamo saputo essere dei cialtroni a 5 stelle ed essere così riusciti a sopravviere in un ambiente fognario come quello della Vorwerk ; siamo delle PERSONE , degli ESSERI UMANI non delle sanguisughe ( sia detto con il massmio rispetto per le sanguisughe) come voialtri ; re e regine della cialtronata ! Non che non si possa gudagnare con la Vorwerk , è come per le donne : possono lavorare in una fabbrica e prendere 1000 euro oppure mettere un annuncio sul giornale , prendere qualcos’altro e guadagnare 1000 euro al giorno , tutto dipende da quanto sei disposto a sporcarti le mani ( NBB Con questo paragone non vorrei offendere la stimata categoria delle meretrici).

  414. Senti cazzone evaristo abbassa i toni xke nn parli con tuo padre o qualke altro cazzone ke conosci.hai capito?vedo che pian piano ti prendi sempre piu confidenza e io non credo di avertela data.Belloccio vacci piano e non fare lo stronzo quando scrivi capito?L’azienda ti ha dato un’opportunita di lavoro non ti doveva fare i 95 motori per vincere il premio.Heheheheh sei un fallito e mettitelo in testa,oppure qualche collega ti ha inculato e per questo stai cosi nei confronti di noi agenti e dell’azienda.hehehehe ciao fallitooooooooo

  415. evaristo sono con te al 100%,vedi i follettari sanno solo offendere e essere aggressivi,non hanno ritegno.La cosa unica da fare è parlare con piu persone possiamo e dire cosa c’è in realtà dietro tutto questo,La voce si spargerà presto e per loro sarà un dramma perche non hanno mai lavorato in vita loro e come faranno senza il loro abito firmato e la loro falsità quando andranno a suonare i campanelli e si sentiranno rispondere”ora vi conoscono tutti,sappiamo chi siete e cosa fate,andatevene” e li come riderò…..

  416. Senti “gelida manina” io non abbasso proprio niente , non parlo con mio padre ma di certo parlo con un cazzone (qundo mi rivolgo a te beninteso). Se essere un vincente vuole dire fottere i colleghi , vuole dire vendere ai morti , vuole dire fregare la gente beh caro mio preferisco essere un fallito! E poi Franco ha ragione voi follettari “duri e puri” più che aggressività non sapete esprimere. Curiosamente quando la esprimete voi và bene , qunado è qualcun altro che vi manda afare in c*** è un fallito astioso . Sei penoso ! Penoso come tutti i follettari che rimestano nella merda e parlano come se salvassero il mondo!
    Franco ti ringrazio per la solidarietà! Ero certo che ci fossero ancora in giro VERI ESSERI UMANI e non solo cacche di mosca.

  417. Cacche di mosca,grazie franco davvero grazie.Ma fa che ti piace franco?secondo me sei gay da come parli sai?ti piace il manico del 136?ihihihi.Vai a cagare fallito

  418. Alessandro io mi scuso con te e con tutte le persone di buon gusto ma è davvero ridicolo essere messo sul banco degli accusati da chi , di mestiere , cerca di fregare chiunque gli capiti a tiro e lo fanno come se salvassero il mondo ! Io ho vissuto in quell’ambiente e capisco che non piaccia ,a chi ci lavora , che si svelino dei retroscena imbarazzanti ma io ritengo che “porgi l’altra guancia” l’abbia inventato chi picchia per primo , e se certi personaggi , come Mimì , vogliono guerra beh a chiamata rispondo ( a tono) !

  419. Scusa ale non e da me rivolgermi cosi alle persone,come puoi vedere le provocazioni non sono partite da me.Chi punta il dito e sto tipino di nome evaristo senza sapere con chi parla.Caro evaristo nella vita mi hanno inseganto di non fare di tutta l’erba un fascio.Comunque mi scuso con te e con chi ha letto cose davvero disgustose.Ciao caro ev-ariston

  420. ciao a tutti raga,ho una nuova domanda da farvi devo togliermi un alro dubbio..
    Dato che sto aspettando delle risposte di lavoro.. se mi apro la partita iva e dopo tre mesi la chiudo,devo pagare le tasse per dodici mesi o posso chiuderla e basta?..
    grazie..alla prossima ciao a tutti..

  421. Scusa Mimì ma io sono un fallito e sinceramente il gioco di parole sul mio nome ( ev-ariston) non l’ho proprio capito . Non è che mi fai la cortesia , dall’alto della tua sapienza ,di spiegarmelo?

  422. urca un altro sito che si parla dei dementi kirbysti e dei follettari amorfi.
    Qualche kirbysta vuole commentare, ad esempio, come mai se le vostre azienducole sono cosi’ competitive sul mercato del lavoro perchè sono sempre a caccia di nuovi porta a porta?
    gradirei una delucidazione obbiettiva.

  423. allora follettari kirbysti visto che il sistema ML è lo stesso, mi date qualche spiegazione vorrei capire se siete dei porta a porta.
    quanto costa il bidone ora, quale è il vostro cliente tipico, la opaca massaia, o piu’ semplicemente amici e parenti.

  424. Leggo queste righe a metà fra il divertito e l’infastidito… Devo dire che la rabbia di alcune persone è comprensibile, ci sono momenti nei quali ti chiedi davvero se stai facendo la cosa giusta. E’ chiaro che in Vorwerk sei messo davanti all’anima del commercio nuda e cruda, senza tanti fronzoli. Ci sei tu, che vuoi vendere e c’è il cliente che non ha nessuna intenzione di acquistare (generalmente). Ora io penso che ci sia qualcosa di davvero creativo ed artistico nel convincere un’altra persona, nel provarle sotto gli occhi che quello che dici ha senso ed è anche interessante. E’ indiscutibile che il Folletto sia un ottimo prodotto, no? Di sicuro non è una fregatura.

    Le baracchette sono una fregatura, i prodotti che costano 70-100 euro e dopo sei mesi sono rotti. Quelle sì che sono fregature! Ma in quel caso è lecito commercio di inculate? Uno stipendiato medio lavora 2/3 giorni per comprare un prodotto che nn vale nulla, progettato per guastarsi in tempi brevi e garantire un’utenza infinita, oltre che un incasso infinito e uno spreco infinito.

    Inoltre quello che mi fa sorridere è come si accaniscono evaristo e compagnia. Forse non si rendono conto che i poveri vecchini, che giustamente difendono a spada tratta, in realtà sono molto più svegli di loro stessi! La maggiorparte delle volte non aprono neanche e che in ogni caso il loro ultimo problema è decidere o meno di acquistare un folletto. Forse il fatto è che, facendo scale tutto il giorno, ti rendi conto che passano TUTTO IL GIORNO davanti alla TV che li imbottisce di paure e fobie, manipolandoli in maniera subdola.

    Poi c’è chi lavora sporco, c’è in ogni ambiente, in ogni settore, c’è anche in Folletto.

    In ogni caso penso che, visto che avete provato cosa significa fare campanelli, visto che avete deciso di non proseguire per i più svariati e leciti motivi, ma io mi chiedo, ma che cavolo ve ne frega? Mettetevi l’anima in pace! E invece no, ecco le crociate contro i Follettari… ma daaaai. A difendere una morale scontata siamo tutti buoni. Vendere un prodotto di alta qualità, lavorando in maniera onesta, secondo me non può, non deve essere un difetto.

  425. Ah, vorrei solo aggiungere una breve risposta al post sprezzante e scontato di corallo. Ci sono diverse tipologie di persona, testun!

    Io non ho venduto né ai miei amici, né tanto meno ai miei genitori. La massaia che tu definisci “opaca” è in realtà molto meno “opaca” di quanto credi. Mia mamma, ad esempio, è stata casalinga per parecchi anni ed è sempre stata la spina dorsale della mia famiglia, altro che opaca. (Guarda meno TV, cerca un contatto con la realtà corallino)

    Sai cosa trovo davvero imbarazzante? L’arroganza e il tono superbo con cui hai la pretesa di porti nei confronti di persone che hanno una dignità che, spero tuo malgrado, tu non hai.

    Insomma ci vuole più rispetto, dai, mi sembra davvero il minimo.

  426. LUca non rispondi alle domande che ti ho posto come al solito.
    La creatività sta nel inculare il prossimo gonfiare i prezzi per poi scontarli in modo di far credere che c’è uno sconto preferenziale.
    Poi ci sono i cosiddetti consulenti o meglio porta a porta, qui sta il vostro gioco sporco trovare sempre carne fresca con nuovi nominativi, da buttare per le strade.
    comunque te lo dico io cosa è MLM….

    Cos’è il multilevel marketing
    Il multilevel marketing (mlm) è un genere particolare di vendita diretta. La vendita diretta è il commercio di beni e servizi proposto direttamente al consumatore: nelle case dei potenziali clienti o in quelle dei loro amici, negli uffici, dovunque, tranne che nei negozi. Il multilevel marketing fa parte di questo universo ma ha una peculiarità: mentre il “normale” venditore diretto si limita a procacciarsi compratori, il venditore di una rete multilivello procaccia clienti che possono diventare a loro volta venditori. Insomma: il venditore “normale” guadagna su ciò che riesce a vendere – più esattamente, sulla differenza tra prezzo all’ingrosso e costo al dettaglio dei prodotti che tratta. Il venditore multilevel, invece, ha una doppia remunerazione: riceve provvigioni sia sul prodotto direttamente venduto, sia sui prodotti venduti dai promotori che egli stesso ha arruolato – quindi, da tutto il ramo di venditori che ha creato nel tempo, la cosiddetta “downline”. Non viene assunto dall’azienda di cui vende i prodotti e neppure ne è un rappresentante autonomo: si può definire piuttosto come una sorta di distributore/consumatore che, tramite l’esborso di una quota (grazie alla quale riceve un primo kit di vendita), acquista il diritto di commerciare i prodotti acquistati o i servizi utilizzati. La struttura cui assomiglia un sistema mlm, quindi, è quella di un albero: un organismo ramificato.
    Secondo alcuni autori, il primo esempio di mlm risale al lontano 1934, quando William Casselberry e Lee Mytinger, due distributori di integratori dietetici Nutrilite (società dalla cui scissione ebbe vita nel 1959 Amway) iniziarono a vendere vitamine con il loro “programma C&M”, coniato sulle iniziali dei loro cognomi.
    Il multilevel marketing non è, in assoluto, “buono” o “cattivo”. Ma da quando è nato ha sempre dovuto combattere con un’immagine negativa, dovuta a tre fattori.
    Primo, molto spesso la vendita di prodotti conta poco rispetto al reclutamento di nuovi venditori, all’allargamento della rete; in questo caso il mlm assomiglia a una Catena di Sant’Antonio.
    Secondo, quasi sempre le persone sono convinte ad aderire (e a svolgere un’attività lavorativa di vendita, che è impegnativa e non alla portata di tutti) sulla base di mirabolanti promesse di ricchezza e di successo. Ma secondo i dati delle stesse aziende, la gran parte delle persone guadagna redditi tra i 200 e i 300 euro al mese. Solo lo 0,01% giunge alla ricchezza promessa.
    Terzo, il mondo del mlm utilizza tecniche di comunicazione e di coinvolgimento che spesso e volentieri assomigliano a quelle utilizzate da “sette” o movimenti religiosi-culturali: convention di massa in cui si canta e si applaude i carismatici leader delle reti, costosi corsi di formazione che si viene “invitati” a frequentare, un atteggiamento di ostilità verso chiunque abbia dubbi o critiche, l’obbligo di coinvolgere parenti e amici, “monetizzando” i rapporti personali ed affettivi.

    solo lo 0,01 %
    farabutti

    poi arriva il resto se continui a sparare e non dare risposte.

  427. Capperi Corallo che analisi approfondita ! Ma sei un vero esperto in materia! Si vede che hai preso anche tu qualche fregatura. ALcune osservazioni , l’accettazione acritica e l’isolamento dei dubbiosi , calzano a pennello con la Vorwerk.
    Vorrei appronfondire questo tuo discorso .
    Mi contatti per cortesia al mio indirizzo mail evaristosberna@yahoo.it.

  428. Ma dai! Ricapito dopo svariati mesi in questo sito e che ti trovo? Il redento Evaristo, redento dopo innominato periodo in Folletto a seviziare vecchietti e donnine trepide (oh! la vera forza della Verità sta solo nei peccatori redenti!) che sputa veleni, sentenze e parolacce a destra e manca, magari persino sotto altro alias….
    Tanto in buona fede da far finta di non seguire il discorso e avvalorare l’equiparazione fra metodo Folletto ed il multivilello (scopiazzato -ctrC/ctrV- da qualche wiki nella rete, per darsi un tono, suvvia, che noi sì che siam edotti e padroni della prosa – o del Marketing, arcana e moderna scienza-, non guisa di tal Follettiani di bassa estrazione sociale…)
    E, sic et simpliciter, i Follettici che si dividono fra semplici testimoni (bistrattati, ovviamente) e infervorati portatori della luce imprenditoriale che ci trasformerà tutti, novello sogno americano, in Imprenditori (pregasi canticchiare in sottofondo apposito inno per dare enfasi alla frase).
    Approposito, l’ultima volta che sono stato dal mio salumiere mi ha raccontato che un venditore di salumi con bella prosa e offerte speciali gli ha tirato una “sola” spacciandogli merce di scarsa qualità per DOP sopraffini! ohibò, che il multilivello abbia preso piede anche fra gli insaccati? Ma come, ma quei venditori non erano dei santi che miravano solo al bene dell’umanità senza scopo di lucro (delle Onlus suine, insomma). Quando arriveremo a scoprire che Madre teresa vendeva santini?
    Un asilo nido mediatico, specchio, senza nemmeno un ombra di ironia, di una certa italietta frustrata e dal pessimo odore!

  429. Ancora per Luca e al resto della grande famiglia neurospicomotivata la cui grande testa con limitate capacità, riesce sempre a trovare personale da sfruttare .
    Alcuni annunci di lavoro , esempio di sfruttamento e spesso di analfabetismo. State alla larga da questi tipi di lavoro.
    Vorwerk Folletto, l’azienda che da 70 anni guida il mercato nazionale degli elettrodomestici per l’igiene della casa, sta cercando le persone giuste per ampliare il proprio organico.
    Una di queste potresti essere tu.
    Hai l’occasione di entrare in un ambiente stimolante, dinamico, dove il tuo impegno e i tuoi risultati saranno ben ripagati. Cerchiamo persone anche al primo impiego, purché con voglia di imparare e votate al successo.
    Con i nostri corsi di formazione, completamente gratuiti, e una costante attività di affiancamento ti forniremo tutte le competenze necessarie a intraprendere con successo la professione della vendita diretta.
    Fai la tua scelta professionale di successo e entra nella famiglia Folletto. Compila il form, sarai contattato per un colloquio

    Una di queste potresti essere tu.
    Hai l’occasione di entrare in un ambiente stimolante, dinamico, dove il tuo impegno e i tuoi risultati saranno ben ripagati.
    Cerchiamo persone anche al primo impiego, purché con voglia di imparare e votate al successo.
    Con i nostri corsi di formazione, completamente gratuiti, e una costante attività di affiancamento ti forniremo tutte le competenze necessarie a intraprendere con successo la professione della vendita diretta.
    Fai la tua scelta professionale di successo e entra nella famiglia Folletto.

    Data annuncio 08-06-2009
    VORWERK seleziona ambosessi per le zone di Bologna, Imola e Ferrara. Offriamo stage di 5 mesi (guadagno Euro 1000 mensile) a partire dal 5° mese premi produzione. Tel. per appuntamento lunedì venerdì 10-12.30 14.30-17.30. Ufficio Center Gross 05.-..0024

    Luogo: Basilicata
    Data pubblicazione: 04-Nov-08

    Una grandissima offerta non ribetibile un unico kirby sentria tutto completo nuovo con garanzia di tre anni in offerta davvero speciale pensate solo 1,800 per avere subito in casa vostra il prodigioso kirby progettato e distribuito dalla NASA ente spaziale. Il Kirby vi consentirà di eliminare dai Vostri divani letti i fastidiosi acari che si cibano della nostra pelle o ancora il Kirby SEntria lo utilizzerai come compressore massaggiatore per eliminare cellulite e pelle buccia d’rancio o solo per coccolarvi lo utilizzi per vetri forni per imbiancare per lavare pavimenti tutto questo ed altro al solo prezzo di Euro 1,800 conttattaci e se vuoi una dimostrazione gratuita un Nostro incaricato verrà a direttamente al vostro domicilio per mostrarVi il prodigioso Kirby Sentria Vi aspetto
    PER CHI CI CONTTATTA NEI PROSSINI GIORNI IN OMAGGIO UNA BELLISSIMA MACCHINA DA CAFFE IN REGALO O UN SOGGIORNO DA FAVOLA IN LOCALITA’ DA FAVOLA

    NIMS Concessionaria LAvZZA delle Macchine Superautomatiche a Cialde, cerca AMBOSESSI in LOMBARDIA per vendita a domicilio, che abbiano maturato esperienza nel settore Pentole,Libri,Assicurazioni,Lana Merinos,Kirby,Folletto ecc.ecc.
    Da inserire nella propria Organizzazione.
    Se Capogruppo con Gruppo possibilità di aprire Ufficio in zona
    Si offre possibilità di portafoglio Clienti,con Nominativi presi nei Centri Commerciali,Fiere,o Provenienti dalla Pubblicità Televisiva, Corsi Gratuiti, Altissime Provv.
    No Investimenti, No Porta- Porta, ma Lavoro Organizzato
    Se Interessato Tel.335-5…..6……39
    Invia Curriculum a
    Zona/Quartiere: LOMBARDIA

    Azienda: ItlP….. s.r.l. -concessionaria kirbo
    La selezione è volta ad individuare personale disponibile ad acquisire la conoscenza del nostro metodo operativo ,tramite una formazione gratuita da noi fornita.Terminata l’instruzione, il personale selezionato verrà impiegato per rivestire ruoli di gestione interni all’azienda, con eventuali possibilità imprenditoriali.La formazione prevede i seguenti stati di apprendimento: la conoscenza del pro…
    Esperienza: Senza esperienza
    Requisiti: Residenza o domicilio su Roma
    Contratto: Da definire

    operatrice/tore calll center
    Roma
    Azienda: ItP….. s.r.l. -concessionaria kirby
    Attività di call center outbound , ed inserimento in una realtà con grandi possibilità di crescita professionale. fisso garantito+ incentivi, e premi produzione. No vendita, no attivazioni telefoniche, no contratti telefonici. Formazione gratuita, retribuita. Zona di lavoroTiburtina!Requisiti minimi:Requisiti desiderati:Numero di posti vacanti:12
    Esperienza: Senza esperienza
    Contratto: A progetto
    CERCASI 10 PERSONAL COACH PER INSERIMENTO PROPRIA RETE D VENDITA – (LOMBARDIA)
    Milano
    TAHITIAN NONI INTERNATIONAL,SOLIDA AZIENDA GIA’ REALTA’ IN PIU’ DI 73 PAESI NEL MONDO,PER L’APERTURA DELLA PROPRI FILIALE IN ITALIA ,CERCA EX DISTRIBUTORI DI VENDITE DIRETTE AVON – HERBALIFE – FOREVER LIVING – Vorwerk, AMWAY , KIRBY ETC. PER CREARE I LEADER SUI QUALI COSTRUIRELA PROPRIA NUOVA STRUTTURA IN ITALIA . SE SEI VERAMENTE MOTIVATA/O DAL GUADAGNO E DAL SUCCESSO,ED HAI UNA CONCRETA ESPERIENZA NEL SETTORE,QUESTA E’ L’OCCASIONE DI DARE FINALMENTE UNA CONCRETA SVOLTA ALLA TUA VITA . PENSA CHI…

    Operatrice/tore call center – descrizione dell’offerta attività di call center outbound , ed inserimento in una realtà con grandi possibilità di crescita professionale. fisso garantito + incentivi, e premi produzione. no vendita, no attivazioni telefoniche, no contratti telefonici. formazione gratuita, retribuita. zona di lavoro tiburtina! requisiti minimi: requisiti desiderati: numero di posti vacanti: 12

    Poche cose sono immorali quanto truffare chi è in cerca di lavoro e, bisognoso di uno stipendio e spesso inesperto del mondo dell’occupazione, ripone la propria fiducia in organizzazioni fittizie e senza scrupoli, nate col solo scopo di estorcere denaro ai malcapitati. Il “pericolo” è ovunque, e i tranelli si materializzano sotto forma di finti annunci economici, di inviti per colloqui di lavoro, o per finte selezioni di assunzione, di corsi truffa che consegnano attestati inutili; e ancora, iscrizioni a banche date inesistenti, presunte possibilità di impiego con telefonate ai numeri 166 o internazionali. Vi è mai capitato di vedervi offrire lavori di imbustamento o scrittura di indirizzi o di confezione di bigiotteria, o comunque qualsiasi impiego che prevedesse facili e alti guadagni con poca fatica? Molti lettori hanno segnalato la propria esperienza a Bollettino del Lavoro, che ha raccolto un vero e proprio dossier delle tipologie di truffa, ora a disposizione anche sul sito. Se anche voi vissuto sulla vostra pelle l’amarezza di una truffa riguardante un finto posto di lavoro, segnalatela alla redazione del giornale: potrà essere oggetto di uno dei nostri prossimi articoli

    VENDITORI PORTA A PORTA ILLUSI E SFRUTTATI
    Una società con sede a Padova offriva lauti guadagni e possibilità di carriera. Ma i contratti erano irregolari: rapporti di dipendenza dietro un formale rapporto di lavoro autonomo e al termine del ‘training’ nessun contratto veniva stipulato
    “Offresi 800 posti di lavoro, a persone tra 20 e 45 anni da impiegare in mansioni amministrative, risorse umane, vendita e assistenza. Offresi alloggio e personal trainer, per inizio attività”. All’annuncio, pubblicato sui giornali nazionali nello scorso aprile, hanno risposto centinaia di giovani da tutta Italia, arrivati a Ferrara dalle regioni del Sud. Giovani diplomati e laureati, ma anche persone di 50 anni disoccupate, tutte motivate dalla possibilità non solo di trovare finalmente un impiego sicuro, ma anche di aspirare a diventare imprenditori. In realtà, una volta giunti nella città emiliana, gli aspiranti lavoratori sono stati sottoposti ad un colloquio con i titolari della ditta e, se ritenuti idonei, avviati direttamente al lavoro con uno pseudocontratto di incaricato alle vendite, nella migliore delle ipotesi, o totalmente in nero nelle altre.

    LAVORO ‘IN GRIGIO’…
    Una vera e propria truffa secondo la Guardia di Finanza, che ha contestato alla ditta ferrarese, che fa capo ad una società nazionale con sede a Padova, una maximulta di quasi 50.000 euro per i mancati versamenti all’Inps, e sanzioni fiscali per l’ omessa Iva e per aver ’sfruttato’ 42 lavoratori in ‘grigio’, ossia autonomi senza contratto ma con rapporti subordinati per la vendita, porta a porta, di abbonamenti di società di servizi, pacchetti televisivi o pubblicazioni. I contratti sottoscritti con i giovani lavoratori erano irregolari, questa la base dell’accusa, poiché dietro un formale rapporto di lavoro autonomo in realtà si celavano rapporti di dipendenza, mentre in altri casi al termine del presunto training nessun contratto era stato stipulato. I giovani in genere hanno accettato la proposta, diversa dall’offerta pubblicizzata, perché spacciata come una sorta di test selettivo, al termine del quale solo i migliori avrebbero avuto accesso all’ambito lavoro. Di fatto il test è stato superato da tutti i candidati che subito dopo, in gruppi di 3-4 aspiranti, sono stati affidati a senior, che in teoria avevano l’incarico di addestrarli, ma che in realtà li avviavano direttamente al lavoro.

    …E A PAGAMENTO
    Il tipo di impiego consisteva nella vendita porta a porta di abbonamenti vari a società di servizi nel campo televisivo e dell’energia; i giovani avviati al lavoro hanno sostenuto tutte le spese, tra cui quelle telefoniche per contattare i potenziali clienti, quelle necessarie ai movimenti sul territorio per raggiungerli, nonché il vitto e l’alloggio, mentre i loro guadagni erano di pochi euro per ogni contratto concluso. In genere dopo alcune settimane di lavoro la maggior parte, senza stipulare un vero contratto di lavoro, ha abbandonato l’incarico dopo averci rimesso tutte le spese anticipate, facendo ritorno ai paesi di origine. Dalle indagini è emerso anche che la ditta faceva parte di una rete di imprese che operano secondo un sistema simile a quello del multilevel, con a capo la società madre a Padova.

    ATTENZIONE AL ‘MULTILIVELLO’
    Il multilevel marketing è una forma di vendita diretta caratterizzata dalla possibilità per gli affiliati non solo di vendere i prodotti di volta in volta commercializzati (lucrando le provvigioni pattuite) ma anche di far aderire alla struttura di vendita altri soggetti per poi guadagnare una percentuale sull’attività di vendita da loro posta in essere. Di per sé tale tecnica di commercializzazione è lecita ma in concreto alcune delle aziende che hanno utilizzato questo sistema hanno operato con una tale spregiudicatezza da attirare le critiche delle associazioni dei consumatori e, poi, l’attenzione della magistratura. Quasi sempre, infatti, l’opera di proselitismo dei nuovi clienti-venditori si è basata su mirabolanti promesse di ricchezza e di successo. Tuttavia, secondo i dati delle stesse aziende, la gran parte delle persone guadagna redditi tra i 200 e i 300 euro al mese. Solo lo 0,01% giunge alla ricchezza promessa.

    Visto che non si può parlare male solo di voi …….comunque sempre meglio starvi a distanza D’altronde i falliti siamo noi perciò di cosa vi preoccupate, vi mancano nominativi per le vostre demo ma guarda un po’, pretendete anche la nostra compassione . CERCARTE DI FARVI CAPIRE NON COMMISERARE…………………………………………………………….
    SPERO PER VOI CHE CECATE LAVORO CHE LE SCELTE SIANO GIUSTE……TROVARSI UN LAVORO SERIO NON è IMPOSSIBILE NON DATE RETTA A QUESTA PERSONE.

    Magari in seguito caro Evaristo in questo periodo sono un po’ occupato, noto con piacere comunque che sono sempre piu’ in difficoltà, non sarà per caso che per ovvi motivi il loro tipo di mercato si sta saturando?

    Alcune tecniche motivazionali in uso in questi sistemi piramidali usate sia per i clienti che per i consulenti clienti.

    lusingare il narcisismo del consumatore, consulente
    dargli sicurezza emotiva,
    convincerlo che lo merita,
    farlo sentire partecipe della “sua epoca”,
    dargli un sentimento di potenza,
    d’immortalità,
    di autenticità,
    di creatività.
    Premendo su queste leve i consulenti, che sono i primi ad essere mezzi, e i vertici fanno comprare qualsiasi prodotto non per la sua utilità ma per la sua promessa di colmare la mancanza di qualcosa. L’uomo della classe medio bassa ha, generalmente, un diverso bisogno latente, il desiderio del salto sociale; poter appartenere ad un mondo che gli permetta di realizzare alcuni sogni che l’attuale stato sociale non gli consente.
    L’ azienda diventa il padre bonario e protettivo. I dipendenti soggetti bisognosi di calore e comprensione. In cambio di queste “attenzioni” danno la loro disponibilità e collaborazione. La politica della “ porta aperta”, la disponibilità dell’ alta direzione a prestare ascolto ai problemi e suggerimenti dei dipendenti, diventa altro elemento cardine di coesione per il gioco di squadra non a caso queste sette non permettono di sviluppare una coscienza critica veramente libera, di qui il bisogno di isolare chi fa domande.

    O Luca trovati un lavoro serio……povero troll, in non copio trolletto.

  430. Un piccolo consiglio per Luca : il kobosan mettilo sul tappeto non sniffarlo !! E poi alias sarà il nome di tua sorella , forse , il mio è Evaristo Sberna ! caro Luca NN

  431. per tamburino
    qui si stanno scannando e spero francamente che non si trovino faccia a faccia ….ma io uso il folletto da piu di 30 anni,un meso fa ho acquistato il vk 140(non so se dove abiti tu gia’ lo vendano) e ne siamo stra soddisfatti…..e leggerissimo potentissimo con molti accessori per le piu svariate pulizie ,non puzza come i vecchi modelli e ovviamente con certificazione hepa per le allergie.secondo me se sei interessato chiama un rappresentante tanto non hai obbligo di acquistare nulla.pero cmq io te lo consiglio vivamente.
    ah tra l’altro l’ha comprato anche mia nonna che ha 81 anni e lo usa tutti i giorni e con tutti gli accessori….quindi nn e vero che gli anziani vengono truffati(tra l’altro ti testimonio pur la lunga durata,mia nonna prima di acquistare un vk 140 ha avuto per piu di 40 anni il vk 115,uno dei piu vecchi che ha smesso di funzionare solo un paio di settimane fa)!!!!allora tamburino buon acquisto…

  432. Corallo. Non ti sei nemmeno posto il dubbio se il sottoscritto non sia persona differente da quel Luca di Torino appena sbeffeggiato (e magari scopriresti che il sottoscritto non pratica neppure il mestiere del venditore)? Troppo impegnato a evidenziare le tue ragioni dialettiche a botte e ri-botte di copia e incolla; e vai! moltiplica i riferimenti si sa che la dimensione della prosa scoraggia i poveri illetterati e che “repetita juvant”… ma quale sarebbe la tesi? che tutte le aziende di vendita diretta sono uguali truffaldine e fuorilegge? ma perchè non le denunci, che so, sui media o ai Carabinieri?
    Ma questa tua convinzione giacobina e senza ombra di dubbio non ti sembra un pò talebana? Dubbi mai? Anche tu unto dal Signore? D’altronde la buona pratica del documentarsi prima di accusare è sparita da tempo da un certo giornalismo rampante e chi fa più casino è ritenuto certamente e comunque in buona ragione.
    Conosco bene da molti, moltissimi anni il settore della vendita diretta in Italia; ci sono certamente molti esempi e situazioni che meritano toni di sdegno come d’altro canto, nel suo insieme, esprime un settore della nostra economia positivo e corretto. Dà lavoro e produce reddito, offre un lavoro meno precario di certi Call Center e dà garanzie legali a consumatori e collaboratori superiori rispetto a molti altri settori produttivi.
    Siamo alle solite equazioni: rumeni=stupratori, politici=corrotti, liberismo=plutocrazia, stilisti=froci, e, ovviamente, le donne tutte t…
    Certe semplicistiche orazioni sono proponibili solo da chi, argomentando sulla base di episodi tragici come gli incidenti sul lavoro, vorrebbe sciogliere nell’acido tutti gli impiegati, dirigenti e imprenditori dell’industia e del terziario, magari assieme alle loro famiglie.
    E’ chiaro che se la tua tesi parte da una profonda fede politica anarchico nichilista questo mio commento è fuori misura.
    “L’uomo della classe medio bassa ha, generalmente, un diverso bisogno latente, il
    desiderio del salto sociale; poter appartenere ad un mondo che gli permetta di
    realizzare alcuni sogni che l’attuale stato sociale non gli consente. Anche per questo
    segmento di mercato la comunicazione deve puntare il focus motivazionale sui simboli
    di una vita più “elevata” senza eccessi ed esagerazioni per non creare crisi di rigetto;
    l’illusione di appartenere ad una classe superiore non deve portare il potenziale
    consumatore a pensare “Non potrò mai permettermelo”. Avendo in mente questa
    strategia l’industria automobilistica mette in atto una serie di strumenti finanziari
    che consentono a questo segmento di mercato di accedere ad un bene altrimenti
    inaccessibile.”
    Un piccolo taglia e copia anch’io, di cui cito la fonte peraltro (Tratto da “Eugenio Caruso, Comunico, quindi esisto, Tecniche Nuove,2005), per farti notare che le tecniche motivazionali, soprattutto quelle più “sporche” e subliminali, appartengono anche e soprattutto ai sistemi tradizionali di vendita, dove è necessario convincere il potenziale consumatore che ha necessità di certi beni di consumo e spingerlo a svolgere il ruolo attivo dell’acquisto o della scelta di una marca invece di un’altra. Michele tu sì che sei un intenditore! La pubblicità, in tutte le sue forme esplicite ed implicite, è il vero “persuasore occulto”. Qui sta la trave, e tutti noi ci sbattiamo come polli di allevamento per poterci permettere la macchina figa da 600 Cv, magari poco utile su strade urbane con limite a 50 kmh ma, cavoli, con quella si che cuccherei alla grande….
    Che cosa sai tu di aziende come Tapperware, Avon, Bofrost o Folletto? E cosa ne sai di Nike, Kellogs, Procter and Gamble, Ge o Blackwater? I primi sono i cattivi e gli altri i buoni?
    Evitiamo integralismi, per quanto di moda, e cerchiamo di essere curiosi e critici. E diffidiamo dei profeti avvelenati che ci vogliono rifilare il loro Verbo, anche a costo della (nostra) morte.

  433. A luca
    L’analisi socio economica che a prima lettura apre versanti di riflessione ma in ultima analisi risulta estremamente demagogica e soprattutto incapace di analizzare la vera natura del concetto di “lavoro”come capacità umana di migliorare il proprio esistente. L’affrontare la questione dal punto di vista morale o etico; purtroppo la moralità, l’etica appartengono alle sfere del pensiero umano della dignità umana e se non sono accompagnate sempre e dico sempre dalla volontà di raggiungere nella realtà propria e collettiva il massimo dell’espressione di questi concetti tutto si trasforma in parole milioni di parole che tutta la politica schiava di una economia fatiscente a sempre detto. Rimane ancora una volta una forma di bieca rappresentanza di immagine. Quelle che contano, sono le parole dette per il potenziamento della capacità di trasformare l’esistente. Ora se di questo si tratta onestà intellettiva vuole che oltre all’analisi sociale ci sia l’analisi politica che vede nel concetto di lavoro l’elemento principale per trasportare la conflittualità tra i bisogni della gente è il lavoro come istituzione, di un livello deviato e quindi istigando con apposite campagne prima comunicative e mediatiche e poi tramite apposite legislazioni una guerra fra i miseri ( vedi precariato). Fra donne e uomini che percepiscono che non esistano
    lavori diversi ma solo dei semplici bisogni con cui condividere gioie e dolori delle vita globale nel suo insieme. Allora bisogna prendere posizione sulle cose. Non bisogna vivere zone grigie ma esporsi Bisogna dire cosa significa la nuova legislazione organizzativa del lavoro. Bisogna dire cosa significano le nuove forme di sfruttamento. Bisogna dire cosa significa produrre inutilità fine a se stesse, bisogna dire mille altre cose con l’avvallo di tutti, e dico tutti compreso il kirby pensiero, in modo da poter denunciare chi a reso indecente la qualità delle relazioni umane. Ma soprattutto quando è necessario bisogna essere liberi dagli schemi e condannare, denunciare pubblicamente le cazzate che anche il propria corporazione, holding partito, determina e gestisce. Quindi l’importante è mettersi in gioco con chiarezza definendo il territorio umano sul quale ci si riconosce , sicuramente non è la demagogica trasversalità (che è il limite della riflessione kirbica) ma è il territorio percorso da milioni di persone che non pensano più di delegare a nessuno le scelte della vita loro e dei loro figli ma determinano percorsi costituenti di altra comunità. In sintesi, cari o caro luca, basta con le belle figure di buon parlato, basta con la ricerca di ruoli di auto gratificazione personale, basta con il parlare mentre altri agiscono ….. è ora di determinare futuro diverso soprattutto condiviso nella realtà, il resto i giochetti, il voler essere a tutti i costi non trova nessuna possibilità nella attuale situazione, economica, come ricerca di risorsa che dia possibilità a un qualsiasi miglioramento sia individuale che collettivo.
    Perciò meglio trovare una minima direzione che dia la capacità di essere una realtà capace di creare futuro…….ma dubito sia possibile visto l’insistente ossessiva perversione caro venditore di aria fritta……

    ebbravo Luca si arriva al nocciolo della questione. Il mio metoto è la provocazione, perchè non dovrei mettere in guardia le persone.
    Sei abbastanza scontato sai, cosè ti sei passato tutto il pomeriggio a fare ricerche su RM bravo sei quasi promosso.
    Dico solo è ripeto come mai se sono così competitivi sul mercato del lavoro sono sempre a caccia di nuovi adepti?
    Poi per quanto riguarda le denunce, senti bello apri gli occhi già sono a migliaia.
    Talebani, giacobini, unto dal signore, integralismi, equazioni ecc ma bravo cosa fai di lavoro?
    ti occupi di equazioni creative?
    In ogni caso di quello che pensi non mi importa una cippa ciao caro , avvocatucolo.

  434. per voi esperti il folletto dove viene costruito in cina o in germania sarei grato di una vostra risposta grazie

  435. Per tutti quelli…..LE INFORMAZIONI AZIENDALI TENIAMOLE PER NOI,NESSUN 140 MA PER ORA C’E ANCORA IL 136.POI EVARISTO FAI RIDERE TUTTI,MA NON VEDI CHE NON TI SOPPORTA NESSUNO?MENO MALE CHE CI SEI TU A TENE VIVO IL FORUM.CIAO ARISTON

  436. PER MIMI DA QUELLO CHE LEGGO POSSO CAPIRE CHE LAVORA PER LA FOLETTO SAREI GRATO DI UNA RISPOSTA I PRODOTTI VENGONO COSTRUITI IN CINA O IN GERMANIA

  437. per mimi…..io non do nessuna info aziendale.questo e un forum e io sono un compratore e ho il 140 che ho comprato a maggio.se qualcuno viene a casa mia e lo vede e mi chiede che modello e non gli dico:e il 140 ma stai zitto!!!di che e un 136!hihihih….ma perfavore

  438. anche il nostro onestissimo Silvio B vendeva aspirapolveri
    non è che per caso dopo 18917 vendite vi fanno ministri.

  439. comunque vengono prodotti ad arcore i folletto non in germania o in cina prima informatevi e dopo dite le cazzate

  440. x mino senti io non ho detto che devi mentire su come si chiama il prodotto,solo che non tutti lo vendono ancora il 140.In alcune regioni tipo la mia non e ancora venduto,e sai perchè?e la regione piu forte nella vendita del folletto.Tutto qua,se la voce incomincia ad espandersi non vendiamo piu una scopa.L’hai comprato?te piaciuto?e mo evita di dire o fare,oanzi evita di zittire le persone anche perche non sei in grado di poterlofare.Ciao ciaoooooo.

  441. sei proprio bravo…parli di me come di una persona che si crede di essere chi non e’ ,dopo che una volta,(vai qualche post piu su) ti ho difeso a spadatratta da un altro utente.complimenti.ti ricordo solo che questo e un blog aperto a tutti,che non va a pro o contro di voi della folletto e della azienda stessa .acquirenti parlano del prodotto,voi venditori non dovreste neanche mmetterci il becco.

  442. e poi ti vorrei solo ricordare che VOI venditori avete iniziato a perlare di quel prodotto li…(non nominiamolo per carita’…)

  443. siate chiari dove costruiscono il folletto vale per tutti quelli che voglio darmi info piu dettagliate venditori enon grazie

  444. si lo sta analizzando la concorrente kirby, con la consulenza di WANNA M…… HA HA HA H AH CHE TALPE STI PORTA A PORTA.

  445. E’ più di un mese che ho comprato il VK 140 (Piemonte, Novara) e sull’etichetta è riportato “MADE IN GERMANY”.
    Il VK 140 è molto differente dalle serie precedenti (io ho ancora il vecchio VK 131 perchè non si è mai guastato!) ed è venduto con 5 anni di super-garanzia (include tutti i danni, anche quelli accidentali per colpa del cliente), compresa nel prezzo la fornitura di sacchetti-filtri necessari per lo stesso periodo d’utilizzo.
    Per ora, sono soddisfatto del nuovo apparecchio che è più comodo e leggero, oltre ad essere compatibile con tutti gli accessori che già avevo.
    Per tutti: non sono un agente della Vorwerk Folletto!

  446. A dire il vero io ne ho acquistati contemporaneamente n. 2 di VK 140 (centoquaranta): uno per me ed uno per mia suocera (erano anni che gli faceva il filo!).
    Se la politica della Vorwerk è di vendere il nuovo prodotto scaglionando i tempi in regioni geografiche diverse, sono fatti loro… e di chi lo deve vendere che ha tutta la mia comprensione!
    Purtroppo l’aspirapolvere non è dei più economici e se ne può certo fare a meno.
    Poi, il prezzo di listino fà sorridere: è una tattica che fanno anche altre aziende per applicare sconti inverosimili in un mercato dalla forte concorrenza.
    Il Folletto originale resta comunque un prodotto validissimo, in molti casi non equiparabile con altri simili.

  447. Trovare lavoro.

    “”””””””””””Nelle offerte di lavoro la tecnica è simile e tende ad involvere disoccupati nella vendita denominata “palla di neve” (network marke¬ting) ove i prodotti sono venduti attraverso il canale privato. Clienti che a loro volta vanno spinti ad ingaggiarsi nella vendita presso la loro sfera di relazioni. Questo lavoro raramente ha successo nell’ampiezza prospettata. Sicuro è il danneggiamento dei rapporti con le persone che prima amavano e rispettavano ma adesso vi temono come un venditore importuno. Coloro che attivamente ricercano manovalan¬za sanno che possono guadagnare solo coinvolgendo il maggior numero di individui in questo commercio. Un esercito di futuri delusi che avranno però, nel numero, conseguito notevoli risultati per la ditta e i primi ingaggiati. Infatti il commercio che si avviluppa nel multilivello può funzionare, teoricamente, solo se la sua espansione è costante e non ha mai fine. Essendo impossibile perché la ricettività del mercato si satura ben presto, si finisce per avere migliaia di “cooperatori” che non hanno guadagni dall’impegno profuso ma, con le quote di adesio¬ne e i prodotti utilizzati in proprio (che nel numero costituiscono un regalo “regale” per la ditta), giustificano l’impresa. Asciutto asciut¬to: il sistema palla di neve consente di sfruttare tutta la potenzialità di penetrazione di un nuovo prodotto prima che sorga una concorrenza specifica. Allo scopo serve la più abbondante, economica, imburocraticamente e rapidamente disponibile manovalanza. Manovalanza di qualità!! Cliente, venditore e procacciatore allo stesso tempo. L’impresario conosce i termini del tutto: ingenti e rapidi guadagni, disposizione di lavoro sostanzialmente gratuito da parte di migliaia di persone verso cui, alla fine della campagna, non vi saranno oneri. E, quest’ultimi, non lo sanno! Anche perché gli ultimi sapranno di esserlo solo quando.. saranno gli ultimi! La psicologia del gioco è molto fine. Essa punta a chiudere l’individuo in una atmosfera settaria dove si sente assistito e convinto di avere il privilegio di usare esso stesso prodotti elitari. Per poter guadagnare bisogna fare una intensa attività di proselitismo. Più proseliti si fanno, che a loro volta faranno proseliti, più aumentano i livelli di venditori che sottostanno e sulle cui vendite la ditta versa la provvigione al “profeta”. Se siete senza scrupoli que¬sto fa per voi. Preparatevi però a perdere anche l’anima. Se nò statene lontano. Questo proselitismo commerciale copia pari pari il proselitismo religioso. La dinamica di acquisizione e premio è identica. Sento che il Padreterno è molto arrabbiato.. non mi sorprenderei se avesse ristrutturato l’Inferno sul multilivello.. riservandolo agli specialisti naturalmente! Come nel credito vi è in principio un approccio positivo che invita a convenire ad un’incontro. Il proponente, che per telefono non fornirà alcuna esplicazione, inviterà ad un convegno. Qui sarete eruditi sulla bontà del sistema e invitati ad acquistare il prodotto da conosce¬re e utilizzare per voi stessi. Non importa se l’incontro avverrà in un bar con dieci invitati oppure in un albergo a cinque stelle con duecento invitati. Lo scopo è quello di guadagnare sul prodotto venduto sul posto e la raccolta di “degne” quote di adesione dai nuovi mercenari. Durante l’incontro vengono introdotte persone “brillanti” che sembrano così oberate di impegni e strappate al loro destino, sulle ali del succes¬so, che potranno “concedersi” solo per poco, alla platea eccitata, prima di fuggire all’appuntamento col “ministro”. Buoni attori per dare alla serata un carattere di “occasione per la vita”. Naturalmente non tutto va visto monocolore ma le occasioni di perdere denari preziosi sono nove su dieci. Se proprio volete provare vi consiglio di portarvi solo il denaro necessario al viaggio e generi di conforto. Gestione di una sera¬ta tra amici insomma. E niente assegni!! Anche se siete invitati da qualcuno che per pagare un cappuccino tira fuori un metro quadro di portafoglio tappezzato di carte di credito. In realtà è un domatore di debiti che calcia da una banca all’altra per buona pace dei curatori dei conti che si sentono ripetere tre volte al giorno dal direttore: “ma quel Raul Bianchi è sempre in rosso? Se dura ancora i soldi li mette Lei che glieli ha dati!” Non fidatevi di chi vi spinge a non perdere l’occasione a favore di un altro. Datevi sempre una possibilità di non farvi fregare. Perché poi in danno interiore ve lo godrete Voi! Questi eventi sono impalcati sull’emotività del momento. Il buon fat¬tore conosce i propri polli. Il cattivo fattore può anche non conoscerli ma li mangia comunque! Anche il pollo più amato finisce spennato e tra le allegre spezie cucinato!””””””””””””

    Questo articolo è stato pubblicato nel libro “Lo spirito del tempo e il dominio del cuore”

  448. ragazzi non e un segreto di stato l’uscita del 140 per ora e venduto nella zona test per ragioni commerciali comunque non disperate per ottobre sara’ in vendita in tutta italia per chi interessato ciao ciao

  449. per MIMI….. SEI UN VENDITORE DI FOLLETTI? MI VOGLIONO VENDERE UN 135 PENSO CHE MI PUOI DIRE IN MERITO VALE LA PENA DI PRENDERLO ALCUNI MI RIFERISCONO CHE E UN MODELLO MAL RIUSCITO PIENO DI DIFETTI E’ VERO

  450. per risolvere tutti i problemi senza rappresentanza ma con un’ottimo aspirapolvere:
    USATO PREZZO è QUALITA’

    Folletto vorwerk vk 120 121 122 130 131 GARANZIA 12 MESI

    MODELLI D’ASPIRAPOLVERE VORWERK FOLLETTO VK 120 121 122 130 131
    RICONVERTITI PARI AL NUOVO

    “VENDITA : CON O SENZA RITIRO /ROTTAMAZIONE DEL VOSTRO USATO”

    Folletto VK 120 € 125,00 sconto euro 30,00 con la rottamazione del vostro folletto totale euro 95,00 spazzola e porta spazzola a parte

    Folletto VK 121 € 170,00 sconto euro 45,00 con la rottamazione del vostro folletto totale euro 125,00 spazzola e porta spazzola a parte

    Folletto VK 122 € 215,00 sconto euro 60,00 con la rottamazione del vostro folletto totale euro 215,00 spazzola e porta spazzola a parte

    Folletto VK 130 € 260,00 sconto euro70,00 con la rottamazione del vostro folletto totale euro 190,00

    Folletto VK 131 € 320,00 sconto euro 80,00 con la rottamazione del vostro folletto totale euro 240,00

    N.B. SONO ESCLUSI GLI ACCESSORI SPAZZOLA E PORTA SPAZZOLA CHE COSTANO EURO 22,00
    ED EVENTUALI SPESE DI SPEDIZIONE.

    CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IN 48 ORE CON corriere espresso Bartolini spa 25,40 EURO esclusi festivi e prefestivi

    CONSEGNA IN TUTTA ITALIA IN 72 ORE CON poste Italiane paccocellere 3 13,00 EURO esclusi festivi e prefestivi

    CONSEGNA a domicilio IN MILANO E PROVINCIA IN 12 ORE CON SOLI 15,00 EURO anche festivi e prefestivi

    “”OPPURE senza spese CON RITIRO IN SEDE A MILANO OVEST “””FOLLETTOUSATO.COM””

    ACCESSORI – ” non c’è obbligo di acquisto solo se necessari ”

    borsa accessori vorwerk per Vk 120-121 122 € 50,00

    Battitappeto e Materassi per Vk 120-121-122 ET 340 € 55,00

    borsa accessori Folletto per Vk 120-121 122 € 50,00

    Lucidatrice pulilux 510 per Vk 120-121-122 € 95,00

    non ti chiameremo mai sig. Polli !!!!!!!

  451. Che prezzi alti caro “tecnico”!
    Un 120 ossia un apparecchio con almeno 22 anni a 125 euro , senza spazzola ! Un 121 di almeno 18 anni a 170 ! UN 131 a 320 !! Se lo compro da una agente folletto mi frega di meno !!!! Questi apparecchi sono vecchi , taluni anche robaccia , i prezzi sono almeno il doppio di quelli di mercato ! Una pulilux 510 a 95 euro !! Quì ,a questi prezzi , c’è bisogno di un intero pollaio !

  452. MESSAGGIO DI TAMBURINO…………

    FATEMI CAPIRE VALE LA PENA COMPRARE UN FOLLETTO O POSSO COMPRARE ALTRI TIPI DI ASPIRAPOLVERE SONO LA STESSA COSA E SOLO UN FATTO DI PUBBLICITA’

  453. Tamburino non perke lo vendo ma acquista un folletto.Per il tipo che vende gli voglio dire una cosa…ma la garanzia la dai tu?e chi sei per garantire un prodotto di 20 anni fa ke semmai hai dovuto fare degli aggusti e poi….tieni dei prezzi mamma mia dicimao che se voglio li posso procurare per la meta.si meta caro.