Colecisti

Quando dici cistifellea, loro dicono colecisti. Fai una domanda, Ma allora la cistifellea? E loro, Eh guardi la colecisti…
Hanno cambiato le parole. Quando ho studiato io la cistifellea si chiamava cistifellea, poi dopo a un certo punto zitti zitti hanno cambiato la parola, e quando dici cistifellea tutti dicono colecisti. Non mi piace. A parte il fatto che potevano dirlo sui giornali, che ne so, Giubilate genti! dal primo gennaio duemilauno la cistifellea si chiamerà colecisti! ma poi mi sembra una parola brutta, colecisti.
La sera di Pasqua sentivo un dolore forte, e non passava, e alle tre del mattino sono andato al pronto soccorso. Pasqua era di domenica, e sono tornato di venerdì. Deve c’entrare con quella cosa della risurrezione, solo che son partito in ritardo, e ci ho messo di più. Son tornato senza cistifellea, mi hanno detto che era davvero brutta con sassolini e fango dentro. Non era più neanche una cistifellea, sembrava più una colecisti.

Un pensiero su “Colecisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *