Che confusione, sarà perché ti amo.

La vista di Cuneo dal mio ufficio, stamattina, è la vista di una città fantasma.

Non c’è nessuno, non ci sono macchine, neanche un prete per chiacchierar.

Prima di venire qui, ho preso la bici e sono andato in piazza, perché volevo dare un’occhiata se là c’era qualcuno, ché oggi di qui, da Cuneo, parte il Tour de France, e mi son detto Chissà, se là in piazza sembra una città viva.

E lo sembrava, una città viva, c’era tanta gente, a piedi, in bici, che curiosava, come me.

C’eran le macchine pubblicitarie, in tutti i colori del giallo (è per via della maglia gialla, non per i gialli, che loro non san neanche cosa siano, loro li chiaman Polar), c’eran gli omini e le donnine vestite dei colori del giallo come le loro rispettive macchine, gente che parlava francese, non sembrava neanche di essere a Cuneo.

E ognuna di queste macchine mandava musica, sembrava una festa, con la gente che schiammazzava curiosa già alle otto e mezza del mattino.

E un camioncino pubblicitario, di una qualche catena di alberghi, pensando, visto che siamo in Italia, di star facendo cosa buona e giusta, diffondeva a un volume più alto degli altri Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri.

41 pensieri su “Che confusione, sarà perché ti amo.

  1. che son andata giù in piazza della stazione e c’era il deserto. Ho persino trovato parcheggio, incredibile. Poi, da lì, cominciavano le transenne e dietro c’era tutta la gente in festa. Di qua niente, il nulla, un mondo alieno

  2. no, è che ci avevamo bisogno di asfaltare un po’ di strade, così abbiamo chiamato quelli del Tour e pufff… tutte le strade perfette. Che siam furbi qui a Cuneo eh

  3. Questa cosa dei ricchi e poveri è assolutamente vera. Anche a me, pensando di far cosa gradita, quando scoprono che son italiano qua a Parigi me la cantano tutti a squarciagola. Anche tiamoti-aaaaaamo-tiamoti-aaaaamo di Tozzi. Esportiamo qualità.

  4. Wow, allora l’anno prossimo proponiamo loro una cronosquadre in Sicilia! Magari nell’Ennese, dalle parti di mia moglie, ove hanno il simpatico vezzo di costruir strade su terreni che di lì a poche settimane franano.

  5. io invece domenica sono andata in un paesino vicino a Cuneo e ho visto passare l’allegra carovana del Tour de France e poi in un lampo sono passati i corridori. nello stesso paese c’è la Juve, io però son del TORO.

  6. Sba, sono molto peggio: marito nordico di moglie sicula, con relativo ambientamento stile “Il mio grosso grasso matrimonio greco”. Però, da buon romagnolo, sono anch’io un po’ terrone della Padania. Per tornare al tema del post: ma Augias ha mai indagato sulla misteriosa scomparsa di Marina Occhiena?

  7. Io non sporco, mangio poco, sono quasi astemio (se escludiamo il litro di birra quotidiano che non fa testo), tengo il letto caldo, per cambiare le lampadine in casa vado bene (190 cm) e per allontanare i testimoni di geova anche (130 kg), non sono così vecchio (38 anni ben portati, cazzo dovrebbe dire andreotti?), amo il bello, il faceto e le manette di pelo, se dici le parole giuste so fare anche la capriola.

    Con tutti questi pregi, vuoi fermarti davanti al fatto che professo una sola fede BIANCONERA?

  8. Alloora è un somaro, mille volte meglio la viola che gli accattoni della capitale.

    Ieri un cinese mi ha detto “ma Kutavness è sicùlo di essele sìculo?”

  9. Alessandro, tu per motivi di sponsor sei obbligato ad essere anti-gobbo 😉 Quindi hai due difetti insormontabili, a mio modesto avviso. Con rispetto parlando ovviamente 🙂

    Kutavness, quindi sei un siculo del nord-appennino. La Occhiena è scomparsa?? 🙂 Sarà a Ibiza con Alberto Camerini…

    Maia: sei un mostro, e carola anche, e pure granata! Oh my dog! Non ci sono più le donne di una volta, neanche quelle di due o tre volte, aridatece Marina Frajese!!!

  10. beh no dai, mostro amichevolmente parlando (Proeta rulez) 🙂 Quello che non capisco è che io che sono razzista, ipernazionalista, antisindacale, anticomunista, anti-tutto, una specie di fascistaccio insomma, alla fine sono quello più tollerante 🙂 Vi amo anche se siete antiJuventini, ahimé 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *